Quel Picasso mai visto

Per la prima volta a Roma il dipinto dell’artista spagnolo esposto a Palazzo ‘Rhinoceros’ della Fondazione Alda Fendi

 

Altra straordinaria opportunità per chi è appassionato di composizioni artistiche e, in particolare, delle opere di Pablo Picasso. L’occasione è l’esposizione, per la prima volta a Roma, del dipinto, ‘Le peintre et son modèle en plein air’ (‘Il pittore e la sua modella all’aperto’), realizzato dall’artista spagnolo nel 1963. A Palazzo ‘Rhinoceros’, riferimento della Fondazione Alda Fendi-Esperimenti e riqualificato dall’architetto francese Jean Nouvel, continua l’interesse e la relativa offerta per Pablo Picasso dopo aver allestito ‘Giovane donna’ completato nel 1909 e arrivato in Italia dal Museo statale ‘Ermitage’ di San Pietroburgo. L’iniziativa è anche un modo per avvicinare al meglio le prevedibili celebrazioni attese per il 2023 a cinquant’anni dalla scomparsa di Picasso, originario di Malaga, dove era nato il 25 ottobre del 1881.
L’opera, appartenente alla collezione di Intesa San Paolo, non è solitamente visibile al pubblico. L’olio su tela è stata acquisito dal Banco Lariano poi confluito in Intesa San Paolo e proviene originariamente dalla Galerie ‘Louise Leiris’ di Parigi, che negli anni Sessanta trattava direttamente l’opera di Pablo Picasso.
‘Picasso va, Picasso arriva’ è il filo conduttore del programma curato da Raffaele Curi, che propone, intorno all’esposizione del’Le peintre et son modèle en plein air’, arti visive e performative. Il percorso con l’installazione muitimediale ha un coinvolgimento evidente per la danza anche sospinto dalle influenze francesi e spagnole del poliedrico artista di Malaga. Le proiezioni attirano il visitatore per ‘La Templanza’ di Miguel Angel Berna con il Ballet Nacional de Espana e ‘Pulcinella’, l’atto unico rappresentato per la prima volta all”Opera’ di Parigi nel 1920. Affaccio sul ‘Cafè de Flore’ della capitale francese e sul sessantanovesimo torero francese, ‘El Rafi’, all’anagrafe di Nimes da 23 anni come Rafi Raucoule. Della corrida Picasso era affascinato dal colore e dal folklore, oltre che dall’amicizia con alcuni matador.
Palazzo ‘Rhinoceros’, almeno 3.500 metri/quadrati per essere dedicati e riservati a mostre, rappresentazioni e multimedialità, è in via del Velabro, fra il Circo Massimo e il fiume Tevere, a due passi dalla Bocca della Verità e soprattutto dell’Arco di Giano, che la Fondazione di Alda Fendi ha voluto illuminare con la supervisione di Francesca e del Premio Oscar Vittorio Storaro.
“L’arte e, in generale, la cultura non può essere a pagamento”, ha ribadito Alda Fendi. E, infatti, l’ingresso al Palazzo è assolutamente gratuito. L’opera di Pablo Picasso può essere ammirata fino al prossimo 16 ottobre, tutti i giorni, dalle 11 alle 24. È sufficiente la prenotazione digitando rhinocerosroma.com.

Condividi

Lascia un commento

Mostre

Lo scrittore inventore

‘Tolkien. Uomo, Professore, Autore’, fra l’altro di ‘Il signore degli anelli’. La mostra, dal 16 novembre all’11 febbraio, allestita a Roma, al Museo Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea Condividi

Condividi
Read More
Mostre

Il ritorno a Roma. Dopo un secolo

Quasi trecento opere in mostra a Palazzo Bonaparte di piazza Venezia dell’olandese Maurits Cornelis Escher. Ricostruito anche lo studio per l’attività artistica Condividi

Condividi
Read More
Mostre

L’arte della Treccani

A Roma allestito uno Spazio a Palazzetto Mattei di Paganica in piazza dell’Enciclopedia per esposizioni, incontri e presentazioni di iniziative culturali Condividi

Condividi
Read More