I costumi di altri riti e culture

Originale esposizione fotografica a Palazzo Bonaparte. ‘Mario Testino. A Beautiful World’ per testimoniare la scoperta di alcune caratteristiche popolazioni di una trentina di paesi

Dopo aver seguito la moda, gli interessati e interessanti marchi internazionali, immortalato le novità e testimoniato le aggiornate tendenze, Mario Testino è andato alla ricerca di altre bellezze del pianeta. E negli ultimi sette anni ha scovato popolazioni nascoste, meno note, costumi originali, ma tipici e significativi, ricchi di colori e di tradizioni. In quella ‘periferia’, nell’altro mondo, “dimenticato, in quanto nessuno pensava esistesse”, l’ormai settantenne fotografo nato a Lima, in Perù, con origini irlandesi e italiane, ha saputo cogliere con la straordinaria e riconosciuta abilità i migliori e spettacolari elementi, che sono stati trasformati in creazione, in arte, in una mostra. ‘Mario Testino. A Beautiful World’ è il riferimento dell’impegno condensato a Roma, negli spazi di Palazzo Bonaparte, affacciato sulle centralissime piazza Venezia e via del Corso. Nella trentina di paesi esplorati ha raccolto immagini, oltre settanta di rilevante impatto visivo, esposte per la prima volta in una originale galleria proposta fino al prossimo 25 agosto.
La carrellata, curata da Patrick Kinmonth, è prodotta e organizzata da Arthemisia con la scenografia di Marcus Kurtz e il coinvolgimento di ventisei paesi. Un viaggio fra culture e diverse identità, innovativo, ricercato e abilmente composto anche in collaborazione con Domus Artium Reserve con il sostegno dell’Uzbekistan Art and Culture Development Fondation.
Il tour, iniziato dal Perù, ha attraversato e approfondito le realtà locali, in alcune occasioni completamente sconosciute, fra l’altro, di Colombia, Giappone, Kenya, Messico, Mongolia e Myanmar. Più che le motivazioni e le descrizioni, seppur in un italiano apprezzabile e facilmente comprensibile di Mario Testino, che ha preferito alloggiare sulla nostra penisola, in particolare nella siciliana Modica, la sorprendente comprensione della ricerca e dei flash avviene visivamente. Osservare per approfondire e comprendere al di là delle gigantografie pannellate a Palazzo Bonaparte. Un percorso che via-via incuriosisce e attrae accompagnando il visitatore a una inevitabile e profonda riflessione su queste aree poco o per nulla note, su popolazioni lontane dalla quotidianità patinata, ma orgogliose delle rispettive storie e spontanee nell’indossare e mostrare i costumi dai molteplici design e dalle rituali tonalità.
Mario Testino è uno dei più conosciuti e ricercati fotografi del cerchio dell’alta moda e delle rappresentazioni a singoli personaggi, quali, fra gli altri, i reali della Danimarca, della Giordania, della Gran Bretagna e dell’Olanda. Nella quarantennale attività ha collaborato con numerose maison come Burberry, Chanel, Dolce&Gabbana, Estée Lauder, Gucci e Versace. La sua produzione è protagonista in alcuni fra i più prestigiosi spazi del pianeta, fra cui il Museum of Fine Arts di Boston, la National Portrait Gallery di Londra e il Metropolitan Museum di Tokyo.
Dalla natìa Lima ha deciso di sorvolare l’Oceano nel 1976, a 22 anni, con destinazione Europa, soprattutto Londra, da dove è iniziata l’esperienza formativa e, poi, affermativa. Una delle serie maggiormente ricordate è quella del 1997 per il periodico Vanity Fair relativa all’allora principessa del Galles Diana.
La mostra, ‘Mario Testino. A Beautiful World’, può essere ammirata tutti i giorni dalle 10 alle 20. La biglietteria diventa inattiva un’ora prima della chiusura, alle 19.

Condividi

Mostre

I palcoscenici d’un tempo

‘Teatro. Autori, attori e pubblico nell’Antica Roma’ è l’originale esposizione allestita al Museo dell’Ara Pacis’ con numerose testimonianze, fra reperti, ricostruzioni video e strumenti musicali Condividi

Condividi
Read More
Mostre

Le star del bianco e nero

Mostra fotografica su ‘Victor Peters. Timeless Time’ a Roma nelle sale di Palazzo Bonaparte con i protagonisti internazionali del cinema, che può essere ammirata fino al prossimo 25 agosto Condividi

Condividi
Read More
Mostre

Visioni mediterranee

Alla Casa-Museo ‘Hendrik Christian Andersen’ di Roma la mostra con la produzione del siciliano Giuseppe Modica con protagonista il ‘Mare Nostrum’ e i dipinti diventati copertine di libri, fra cui anche di Leonardo Sciascia Condividi

Condividi
Read More