L’Europeo di ginnastica artistica

La rassegna, sia maschile che femminile, sarà ospitata a Rimini nella primavera del 2024 proprio poco prima dell’Olimpiade di Parigi

 

Un paio di appuntamenti da segnare sull’agenda, anche se del prossimo anno, ma sono importanti per lo sport, compreso, naturalmente, quello italiano. Dal 24 al 28 aprile del 2024 a Rimini sarà in programma il Campionato Europeo di ginnastica artistica maschile, arrivato alla trentaseiesima edizione, una in più della versione femminile, da riportare sulle pagine dei primi cinque giorni del mese di maggio. Gli scenari, nell’occasione attrezzati per ospitare il prestigioso avvenimento, saranno i padiglioni della Fiera del centro emiliano-romagnolo.
Ad alzare il sipario sull’attesa rassegna sono stati il presidente della Federazione Ginnastica d’Italia Gherardo Tecchi, il responsabile del Comitato Organizzatore della coppia di campionati europei Marco Borroni, il sindaco e l’assessore allo Sport del Comune di Rimini Jamil Sadegholvaad e Moreno Maresi, oltre ai rappresentanti della Regione, il vertice Stefano Bonaccini e Giammaria Manghi, che hanno ricordato le grandi manifestazioni sportive ospitate in Emilia-Romagna, fra cui “le prove mondiali del motociclismo e dell’automobilismo, quest’anno sospeso a causa della devastante alluvione e la Coppa Davis di tennis a Casalecchio di Reno, alle porte di Bologna, con uno dei quattro gironi della fase finale”.
La kermesse continentale di ginnastica artistica è inserita nell’accordo triennale sottoscritto dalla Regione con la Federazione per l’allestimento di alcune iniziative, fra cui Ginnastica in festa’, sempre nel centro turistico del litorale adriatico. “Nell’anno che vedrà lo storico arrivo della prima tappa del Tour de France, Rimini sarà in grado di organizzare, gestire e agevolare al meglio eventi di livello internazionale. Un’offerta e una ospitalità per gli atleti, gli accompagnatori, i tecnici, le delegazioni e i supporter con pochi eguali”, ha commentato il sindaco Jamil Sadegholvaad.
Il presidente Gherardo Tecchi ha ricordato “le 154 stagioni della Federazione, istituita nel 1869, importanti perché riferimento di tutte le altre. Orgoglioso dell’intesa raggiunta con la Regione Emilia-Romagna, che consente di promuovere e organizzare manifestazioni in grado di sollecitare l’interesse non solo degli appassionati e dei giovani. E, poi, il Campionato Europeo è fondamentale per partecipare all’Olimpiade di Parigi. È opportuno ricordare che a Modena è previsto il Gran Prix e altri eventi sono in programma in diverse aree del territorio regionale”.
L’Europeo sarà ospitato sui 32 mila metri/quadrati della Fiera utilizzando sei padiglioni con gli opportuni spazi dedicati e riservati agli atleti, al pubblico, agli sponsor, alle delegazioni dei paesi partecipanti, alle telecamere e ai giornalisti. “Sarà un modo per poter candidare Rimini ad ospitare altri appuntamenti internazionali nella struttura della Fiera”, ha rilevato Marco Borroni, presidente del Comitato Organizzatore.
L’Europeo torna nel nostro Paese dopo Milano 2009, in quella occasione, però, erano stati assegnati solo i titoli individuali e non quelli per le squadre nazionali. A Roma, nel 1981, invece, era stata organizzata solo la maschile dell’Europeo. L’impianto potrà accogliere oltre quattromila spettatori. Attesi a Rimini almeno trecento atleti in rappresentanza di quasi 35 paesi. L’avvenimento sarà seguito dagli organi di informazione di una trentina di nazioni.
Il prossimo 12 luglio è programmato un sopralluogo dell’European Gymnastic per definire l’allestimento della struttura fieristica e solo dopo scatterà la procedura per gli accreditamenti e la possibilità di acquisire i ticket d’ingresso.
Svelato anche il disegno che diventerà il riferimento dell’Europeo. Il progetto preferito è stato ideato e realizzato dalla giovane Olga Buga, che ha frequentato la sezione ‘C’ della 3^ classe dell’Artistico ‘Alessandro Volta-Federico Fellini’ di Riccione. Alla presentazione dell’Europeo hanno partecipato anche alcune azzurre guidate dal Direttore Tecnico Enrico Casella: Angela Andreoli, Alice D’Amato, Elisa Iorio, Manila Esposito e Giorgia Villa.

Condividi

Lascia un commento

Sport

Verso Parigi

Allo Stadio del Nuoto del Foro Italico l’annuale ‘Settecolli’ con alcuni fra i migliori protagonisti della specialità. Attesa per le prove della nazionale azzurra prima dei Giochi Olimpici Condividi

Condividi
Read More
Sport

Sport civico

Illustrati nella capitale i progetti di rigenerazione urbana in sette comuni, Matera, Padova, Prato, Reggio Emilia, Roma, Taranto e Torino, promossi e organizzati dalla UISP Condividi

Condividi
Read More
Sport

Il Fair Play degli sportivi

Assegnati i riconoscimenti della ventottesima stagione. I premi saranno consegnati il prossimo 4 luglio nella toscana Fiesole. I protagonisti della serata sono stati svelati nel Salone d’Onore del CONI Condividi

Condividi
Read More