QS. Quanto Sport

Allargata e completata l’offerta editoriale del Gruppo Monrif con le notizie on-line continuamente aggiornate. Confermato il cartaceo del lunedì

 

‘Verde sportivo: locale, nazionale, digitale’ è lo slogan che accompagna l’apparizione della nuova realtà on-line promossa dal Gruppo Monrif, in edicola con i quotidiani ‘QN’, ‘Il Giorno’, ‘La Nazione’ e ‘Il Resto del Carlino’. Un ‘Quotidiano Sportivo’ che non è alternativo al periodico cartaceo associato il lunedì, semmai complementare, in quanto fornisce, praticamente, al passo con l’estrema attualità, ogni informazione utile all’interesse e alla curiosità dell’appassionato.
La novità è stata illustrata a Roma, a Palazzo Giustiniani di piazza Santissimi Apostoli, nella sala di Comin&Partner, dal vicedirettore di ‘Il Giorno’ e responsabile delle versioni on-line Giancarlo Ricci e da chi gestisce e coordina la redazione Sport di ‘QS’ Corrado Piffanelli. All’appuntamento non poteva mancare Agnese Pini, la guida, prima del’La Nazione’ e dal luglio dello scorso anno, di tutte le testate del Gruppo Riffeser-Monti.
La versione on-line, visitabile digitando sport.quotidiano.net, ha come obiettivo quello di seguire le attività agonistiche e amatoriali di ogni disciplina e di qualunque livello, naturalmente sia del settore maschile che femminile. Questi resoconti saranno accompagnati anche da alcuni scritti pubblicati nella versione cartacea. Una collaborazione che arricchisce la versione digitale, in modo da evitare la dispersione di un eventuale approfondimento o del completamento di una notizia elaborata dalle migliori firme giornalistiche del Gruppo.
“Una opportunità per chi vuole seguire gli sport di tutte le categorie per una completa informazione allargata e immersa nei territori, nella migliore tradizione del Gruppo editoriale” impegnato in una ramificata e capillare informazione nell’interesse dei lettori e dei residenti di numerose città e regioni italiane, soprattutto del centronord. La toscana Agnese Pini, nell’occasione, ha incontrato il presidente del CONI Giovanni Malagò, testimone della versione sulla ‘rete’. “Questa iniziativa completa l’offerta editoriale e il continuo aggiornamento delle notizie ed è un miglioramento evidente per tutti, appassionati e addetti del settore. Dopotutto gli avvenimenti sono molteplici e in tutto il pianeta e con il fuso orario, praticamente, le novità sono continue, ininterrotte”. Malagò, poi, su sollecitazione della responsabile dei quotidiani e dei periodici del Gruppo, ha rivolto l’attenzione sul “particolare sistema-Italia, che non può essere esportabile o replicabile, in quanto rappresentato da un reticolato di associazioni, società, federazioni, volontari e familiari impegnati a sostenere l’attività sportiva del giovae o del giovanissimo”. Malagò ha ribadito la grande capacità, competenza e preparazione dei tecnici, che sono fra i protagonisti dei successi raccolti dagli atleti azzurri nelle ultime stagioni. “L’Italia lo scorso anno è stata leader in Europa per il numero di medaglie conquistate nelle maggiori competizioni internazionali e dietro solo alla Cina e agli Stati Uniti nel mondo”. E “il movimento, praticamente, non ha il supporto dello Stato e del mondo scolastico e universitario, come invece avviene in altri paesi”. Il coinvolgimento degli istituti e degli atenei era stato uno dei propositi del presidente Malagò fin dalla prima elezione al vertice del Comitato Olimpico Nazionale del Foro Italico. “Lo sport italiano vive su un equilibrio sottile in un sistema fragile”, in particolare per il calo demografico con “la generazione dai 18 ai 35 anni persa” e per la lentezza dei procedimenti burocratici da parte della pubblica amministrazione in relazione alla concessione della cittadinanza ai figli degli immigrati nati nel nostro Paese, che “nelle categorie giovanili vestono la maglia azzurra e difendono il tricolore”, ma, poi, a 18 anni, “rischiano la dispersione o il ritorno alla nazione di origine dei rispettivi familiari”. Malagò ritiene”essenziale” il cosiddetto “‘ius soli’ sportivo”. La mancata candidatura di Roma ai Giochi del 2024 è ancora una ferita aperta, soprattutto per l’eventuale massiccio maquillage della Città Eterna “relativo anche all’abbattimento delle barriere architettoniche vista l’organizzazione obbligatoria della Paralimpiade”. E proprio a Roma nel 1960 era stata promossa la prima esperienza.
Il Gruppo Monrif è presente con le cronache locali dei quotidiani ‘Il Giorno’, ‘La Nazione’ e ‘Il Resto del Carlino’ in numerose aree della penisola. La base operativa, rispettivamente, è a Milano, a Firenze e a Bologna. L’edizione del lunedì di ‘QS’ continuerà ad essere disponibile in edicola con gli approfondimenti e gli articoli raccolti nell’ormai tradizionale filiazione di una ventina di pagine.

Condividi

Lascia un commento

Sport

Verso Parigi

Allo Stadio del Nuoto del Foro Italico l’annuale ‘Settecolli’ con alcuni fra i migliori protagonisti della specialità. Attesa per le prove della nazionale azzurra prima dei Giochi Olimpici Condividi

Condividi
Read More
Sport

Sport civico

Illustrati nella capitale i progetti di rigenerazione urbana in sette comuni, Matera, Padova, Prato, Reggio Emilia, Roma, Taranto e Torino, promossi e organizzati dalla UISP Condividi

Condividi
Read More
Sport

Il Fair Play degli sportivi

Assegnati i riconoscimenti della ventottesima stagione. I premi saranno consegnati il prossimo 4 luglio nella toscana Fiesole. I protagonisti della serata sono stati svelati nel Salone d’Onore del CONI Condividi

Condividi
Read More