Il cinema italiano popolare

A Numana il ‘Conero Film Festival’. Sette proiezioni dal 25 giugno di pellicole degli anni Ottanta. Enrico Vanzina direttore artistico

 

Cip cip. Il cinguettio annuncia la nascita della rassegna del cinema italiano popolare. Un tuffo nel passato per rivivere scene e gag delle pellicole viste negli anni Ottanta e rigustare quell’indimenticabile ‘Sapore di mare’ della Riviera Adriatica, in particolare delle Marche, della provincia di Ancona. Infatti nella località tipicamente turistica di Numana sarà proposto il ‘Conero Film Festival’. Per il 30 giugno e il 1° luglio sarà allestito un cartellone che alternerà proiezioni di film dell’epoca, allargando le date delle serate, a incontri e passerelle di alcuni dei protagonisti di quei film. Questa annualità è stata targata quasi sorprendentemente ‘edizione zero’ ed ha come direttore artistico Enrico Vanzina, che ha posto la firma in numerose storie cinematografiche e in alcuni casi generando un vero e proprio tracciato sugli argomenti,
poi seguiti, visti i risultati ottenuti soprattutto al botteghino.
Il ‘festival del cinema italiano popolare’ è organizzato dalla Regione con il sostegno di ATIM, l’Azienda per il Turismo ed Internazionalizzazione delle Marche e la collaborazione della Fondazione Marche Cultura e della Film Commission Marche. L”Arena Italia’ di Numana, in via Giacomo Matteotti, sarà lo scenario per la proiezione e la visione dei film, sette, dal 25 giugno al 1° luglio. La prima serata è dedicata proprio a ‘Sapore di mare’ di Carlo Vanzina, datato 1983, con, fra gli altri, Virna Lisi, Jerry Calà, Alba Parietti, Christian De Sica, Marina Suma, Isabella Ferrari, Karin Huff e Ugo Bologna. La serata successiva sarà riservata alla visione di ‘Sotto il vestito niente’ risalente al 1985 e sempre girato da Carlo Vanzina, quindi spazio a ‘Compagni di scuola’, del 1988, di Carlo Verdone con Christian De Sica, Massimo Ghini, Alessandro Benvenuti, Piero Natoli e Natasha Hovey. Il 28 giugno proiezione del film ‘Il piccolo diavolo’, arrivato nelle sale nel 1988, con Roberto Benigni, Nicoletta Braschi, Walter Matthau e Stefania Sandrelli. ‘Non ci resta che piangere’ allieterà il 29 giugno. La pellicola, del 1984, vede gli straordinari riferimenti in Massimo Troisi e Roberto Benigni e anche in Amanda Sandrelli e Iris Peynado. ‘Tutta colpa del paradiso’, che risale al 1985, è in programma il 30 giugno. Protagonisti Francesco Nuti e Ornella Muti. Il gran finale nella prima serata di luglio è all’insegna di Carlo Verdone con ‘Borotalco’. Nel divertente racconto del 1982 partecipavano anche Eleonora Giorgi, Angelo Infanti e Mario Brega.
In piazza del Santuario dalle ore 21 e 30 sono previsti gli incontri con alcuni dei protagonisti delle pellicole degli anni Ottanta. Attesi per le due serate del 30 giugno e del 1° luglio, coordinati e gestiti da Enrico Vanzina e da Camilla Ghini, Ezio Greggio, Jerry Calà, Andrea Roncato, Marco Marzocca, Eleonora Giorgi, Daniela Bianchi, Ornella Muti, Christian De Sica e Massimo Boldi. Del sottofondo e dell’intrattenimento musicale saranno responsabili Marcello con la Band di Demo Morselli.
Il direttore artistico del nuovo festival cinematografico è il settantaquattrenne produttore, regista, scrittore e sceneggiatore Enrico Vanzina, figlio del ben noto Steno, all’anagrafe di Roma Stefano Vanzina e fratello di Carlo Vanzina, scomparso nel 2018 a 67 anni, con il quale ha girato molteplici pellicole. “L’obiettivo è di avvicinare le persone allo schermo del cinema, anche con spensieratezza e nonchalance e con la cosiddetta ‘commedia all’italiana’, in grado di far ridere e nel contempo mostrare momenti di riflessione sui nostri vizi e pure sulle virtù tipiche del Paese”.
Gli organizzatori hanno voluto che questa del 2023 fosse l’edizione che ufficialmente anticipa l’esordio. Una prova generale con una coppia di date e un filotto di alcune delle più significative pellicole degli anni Ottanta. E ”il prossimo anno il ‘Conero Film Festival’ sarà allestito fra Numana, Porto Recanati e Sirolo”. Oltre ad essere un po’ itinerante ed esteso geograficamente sarà diluito temporalmente in più giornate, almeno per una settimana.

Condividi

Lascia un commento

Cinema

Il Festival degli archivi

Rinnovato l’appuntamento con l’originale rassegna promossa da AAMOD al cinema ‘Intrastevere’, ma anche all’Accademia di Spagna, all”Alcazar’, al Tempio del Bramante e a vicolo Moroni Condividi

Condividi
Read More
Cinema

Proprietà intellettuale

Incontro nella capitale promosso dalla FAPAV, la Federazione per la Tutela delle Industrie dei Contenuti Audiovisivi e Multimediali. Chieste le normative sul diritto d’autore e sull’intelligenza artificiale Condividi

Condividi
Read More
Cinema

Luce su un secolo di storia. Dell’Italia

L’Archivio di Cinecittà conserva un patrimonio inestimabile fra foto e filmati dei costumi e delle vicende politiche del nostro Paese fin dal 1924. Molteplici le iniziative in programma per celebrare l’avvenimento Condividi

Condividi
Read More