La fede per l’aldilà

Alla Basilica di San Paolo fuori le Mura ‘The Dream of Gerontius’ di John Henry Newman e musiche di Edward Elgar. Orchestra e coro britannici

 

La Basilica Papale di San Paolo fuori le Mura sarà il prossimo 29 aprile lo straordinario palcoscenico per l’esecuzione di ‘The Dream of Gerontius’ musicato da Edward Elgar sullo scritto di John Henry Newman. L’atteso appuntamento è promosso dal Parlamento della Gran Bretagna e dell’Irlanda del Nord in collaborazione con la Fondazione Pro Musica e Arte Sacra, coordinata e gestita dal tedesco Hans Albert Courtial. La sollecitazione per organizzare la serata è stata del Cardinale James Harvey, Arciprete della Basilica Papale romana; dell’Abate Donato Ogliari di San Paolo fuori le Mura e dell’ambasciatore britannico presso la Santa Sede Christopher Trott. È un modo per ricordare la figura e l’attività di John Henry Newman, teologo e poeta inglese, originario di Londra, dove era nato il 21 febbraio del 1801, convertito al Cattolicesimo nel 1845 e ordinato sacerdote a Roma due anni dopo. A Birmingham ha fondato la scuola dell’Edgbaston Oratory ‘San Filippo Neri’ ed è diventato cardinale nel maggio del 1879, prima del trapasso datato 11 agosto 1890. La beatificazione risale al 19 settembre del 2010 durante il viaggio sull’isola britannica di Benedetto XVI, mentre la canonizzazione è stata opera di Papa Francesco in una gremita Piazza San Pietro. Il 13 ottobre del 2019.
‘The Dream of Gerontius’, (‘Il sogno di Geronzio’), è stato composto da Newman nel 1865 e originariamente era suddiviso il sette parti per affrontare uno dei temi, da sempre, maggiormente delicati e complessi per l’umanità, la fine della vita terrena e il viaggio dell’anima cristiana. Lo scritto, poi, è stato ridotto a un paio di atti per l’amico e compositore Edward Elgar, che, comunque, è riuscito a mantenere il filo conduttore e il profondo e intenso significato della creazione letteraria. L’opera è stata completata fra il 1899 e il 1900 da Elgar, nato il 2 giugno del 1857 in un piccolo villaggio nei pressi di Worcester ed è quasi unanimemente considerata fra le migliori della produzione del compositore inglese.
Nel nostro Paese, ‘The Dream of Gerontius’, è andata in scena in una sola occasione, nel 2005. Alla Basilica Papale di San Paolo fuori le Mura, che sarà in grado di accogliere gratuitamente almeno duemila appassionati, saranno protagonisti oltre quattrocento musicisti, i giovani talenti della Southbank Sinfonia e il Coro del Parlamento Britannico diretti da Simon Over. Le voci soliste saranno del tenore Robert Murray, che interpreterà Gerontius; del mezzosoprano scozzese Beth Taylor, l’angelo-accompagnatore e del baritono Arthur Bruce, nella veste di quello del momento critico dell’agonia. La prima assoluta dell’opera risale al 3 ottobre del 1900, alla Town Hall di Birmingham.
Il Coro del Parlamento, composto democraticamente dai politici di tutti gli schieramenti delle due aule, va in scena da oltre vent’anni ed è stato apprezzato anche in alcune incisioni discografiche. L’ultima esibizione del Coro, presieduto da Lord Michael German, è datata novembre 2019, ‘The Dream of Gerontius’ alla Cattedrale di Westminster di Londra.
La Southbank Sinfonia at Saint John’s Smith Square è un’orchestra con base operativa e pratica nella capitale inglese ed è composta da giovani musicisti, che, attraverso apposite e favorevoli borse di studio, hanno la possibilità di una formazione e di aumentare l’esperienza e anche opportunità professionali. Per l’occasione della rappresentazione nella Basilica Papale di San Paolo fuori le Mura con la Southbank Sinfonia suoneranno anche alcuni promettenti musicisti italiani. L’orchestra è stata fondata ed è diretta da Simon Over.
La serata per celebrare San John Henry Newman era stata programmata nel 2020, ma lo stop deciso per contenere il numero dei contagi da Covid-19 ha inevitabilmente imposto un aggiornamento temporale, che sarà adeguatamente sanato sabato 29 aprile. Il sipario dovrebbe essere alzato alle ore 21.

Condividi

Lascia un commento

Musica

Musiche, canti e balletti

Definito il programma della prossima stagione dell’Accademia Filarmonica Romana con il nuovo direttore artistico Domenico Turi. Spettacoli allestiti anche al Teatro ‘Olimpico’ e all”Argentina” Condividi

Condividi
Read More
Musica

La Festa della Danza

Spettacoli gratuiti dal 10 al 16 giugno in tutti i municipi della capitale, soprattutto all’aperto, in piazze, giardini, parchi, ponti e cortili. Quasi centocinquanta le evoluzioni in programma con numerosi giovani protagonisti nel ‘Corpo Libero’ Condividi

Condividi
Read More
Musica

Rock in Roma. Il Festival della capitale

La grande musica all’Ippodromo delle Capannelle per la quattordicesima stagione dell’ormai tradizionale rassegna. Concerti anche all’Auditorium dedicato a Ennio Morricone. In programma una trentina di serate Condividi

Condividi
Read More