Uso e riuso. Economia circolare

‘Materia Viva’ è il titolo del docufilm per ricordare e sollecitare a un corretto smaltimento dei RAEE. In visione sulle reti Rai

 

“La metà degli italiani ancora non conosce il significato dell’indicazione RAEE, molti non riescono a gestire correttamente lo smaltimento, in quanto non sa proprio la procedura, la maggioranza non è adeguatamente informata sulla normativa che il venditore deve ritirare l’usato in relazione all’acquisto e in alcuni anche senza l’obbligo dello scontrino da parte del consumatore, che solo nel 36% dei casi utilizza questo servizio”. La desolante situazione è emersa da una ricerca dell’IPSOS e illustrata da Giorgio Arienti, direttore generale di Eron WEEE, il consorzio impegnato nella gestione dei Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche. RAEE, appunto.
Nel 2022 il sistema ha raccolto 246 mila tonnellate di scarti e, quindi, a sentire gli esperti, avrebbe evitato un milione e 700 mila tonnellate di emissioni inquinanti nell’aria terrestre. Il balzo più evidente riguarda la raccolta delle cosiddette ‘sorgenti luminose’, +13%, come dire 211 tonnellate, ma gli aspetti sconfortanti sono arrivati dalle altre categorie e, soprattutto, da quelli che sfuggono al corretto iter. E, seguendo i dati di alcune stime degli analisti del settore, sarebbero lontani dal recupero e dal riciclo 3 milioni di grandi elettrodomestici e 400 milioni di quelli piccoli, che potrebbero favorire la restituzione di almeno 380 mila tonnellate di materie prime seconde da riutilizzare nel settore produttivo nazionale. In questa situazione diventa complicato rispettare l’obiettivo fissato dall’Europa con la raccolta al 65% degli apparecchi immessi sul mercato nel triennio precedente. I RAEE ‘fantasma’ offrirebbero all’industria, per il completamento dell’economia circolare, fra l’altro, 209 mila tonnellate di ferro, 106 mila tonnellate di plastica, 18 mila tonnellate di rame e 14 mila tonnellate di alluminio.
Erion WEEE, nell’indicazione anglosassone Waste Electrical and Electronic Equipment, in collaborazione con Libero Produzione e con il sostegno del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica e di quello della Cultura, ha realizzato un docufilm proprio per sensibilizzare, infornare e sollecitare i cittadini a un adeguato comportamento nello smaltimento di queste apparecchiature sia ingombranti come frigoriferi, lavatrici e condizionatori che piccole, in riferimento ai caricabatterie degli smartphone, ai cavi e ai fili, alle radio e alle batterie, torce, stilo e ministilo. In molti ancora ‘confondono’ la differenziata e, così, finiscono fra la plastica i phone e i tostapane nel 22% dei casi e i telefoni cellulari nel 18%. “Potrebbe sembrare incredibile, ma purtroppo è quello che accade”. Erion WEEE ha anche organizzato un’altra iniziativa di comunicazione, ‘DireFareRAEE’, proprio per ribadire l’importanza dei temi della sostenibilità e dell’economia circolare.
‘Materia Viva’ è un approfondimento di un’ottantina di minuti scritto da Andrea Fassoni e Marco Falorni, che hanno curato anche la regia insieme a Stefania Vialetto. È inserito in un progetto di divulgazione anche attraverso le frequenze della Rai. Probabile la richiesta di collaborazione anche al Ministero dell’Istruzione e del Merito per un coinvolgimento degli istituti scolastici di tutta la nostra penisola. “È un messaggio che deve essere rivolto soprattutto ai giovani per garantire al pianeta il maggior rispetto possibile e per una transizione ecologica a questo punto necessaria e fondamentale”. Al filmato, girato fra il 2022 e il 2023 in Italia, Spagna e negli Stati Uniti, partecipano volti e voci ben note della cultura, dello spettacolo, dello sport e della comunicazione sia del nostro Paese che di livello internazionale come Shailene Woodley e Susan Sarandon, i cui collaboratori hanno chiesto una versione sottotitolata per un’eventuale apparizione anche nel Nord America, dove “la sensibilità verso l’ambiente è forse meno avvertita rispetto all’Europa”.
Il docufilm è aperto e concluso da Piero Angela, un riconoscimento a uno dei più seguiti divulgatori televisivi e arricchito dalle considerazioni della fisica climatologa Serena Giacomin, del componente del Comitato Materiale Prime Critiche dell’Unione Europea Danilo Bonato, di Lorenzo Tavazzi, Marica Di Pierri, Emilio Cozzi, Mattia Teruzzi e dell’astrofisico Luca Perri. “In uno smartphone, ad esempio, è possibile trovare ben 69 elementi della tavola periodica”, ha rilevato Serena Giacomin. Continua senza sosta il traffico illecito di rifiuti, anche quelli pericolosi, nonostante l’inasprimento delle pene e l’introduzione di altri reati a vantaggio della sicurezza ambientale. A questo proposito è chiarificatore l’intervento di Francesco Di Tommaso, magistrato della Direzione Distrettuale Antimafia di Milano. “Gestire correttamente questo tipo di rifiuti consente di contrastare i flussi paralleli, illeciti, che agiscono unicamente per il profitto economico”.
Il filmato mostra anche la situazione nelle aree più povere del pianeta dove nelle discariche a cielo aperto sono recuperati materiali attraverso incendi o semplici focolai che sprigionano sostanze altamente tossiche e, quindi, dannose per la salute. Le riflessioni sui comportamenti e sulle relative differenze sono testimoniate, fra gli altri, da Francesco Arca, Marcello Ascani, Carlo Conti, Alessandro Del Piero, Francesca Fialdini, Irene Grandi, Jago, Federica Pellegrini, Sonia Peronaci, Vittorio Sgarbi e Tormento. Tamara Donà è immersa nel ruolo della tecnologia che “aiuta a vivere meglio, ma potrebbe essere dannosa se utilizzata o smaltita in modo non corretto”.

Condividi

Lascia un commento

Ambiente

La gestione dell’acqua

Convegno nella Sala della Protomoteca del Campidoglio sulla preziosa e vitale risorsa. Attenzione sulla dispersione, sullo spreco e sulle reflue. Intanto nel 2026 Roma ospiterà l’importante Forum Euromediterraneo Condividi

Condividi
Read More
Ambiente

Oli usati e rigenerati

Positiva l’attività del CONOU, che nel 2023 ha aumentato la raccolta e la quantità riciclata. Il settore è leader in Europa. Un modello che potrebbe essere anche esportato in altri paesi dell’Unione Condividi

Condividi
Read More
Ambiente

L’ecologia nelle idee

‘Cento storie italiane di energie rinnovabili’ sono segnalate e raccolte dall’ENEL e dalla Fondazione Symbola e alcune raccontate nel corso di un incontro promosso nella capitale Condividi

Condividi
Read More