T-shirt rosa, speranze e gioie

Al Circo Massimo, dal 4 al 7 maggio, il ‘Villaggio della Salute’ per la ‘Race for the Cure’. Per le donne Incontri e controlli medici di prevenzione

Un’onda rosa è attesa il prossimo 7 maggio a Roma, dal Circo Massimo a via del Corso, da piazza del Popolo a via del Tritone, dai Fori Imperiali al Colosseo fino al ritorno con tanto di traguardo al Circo Massimo. Gli altri, intermedi, erano posti lungo il percorso. Chi sarà presente è in grado di testimoniare che il tumore del seno può essere superato e mostrare solidarietà e sostegno a chi, invece, è ancora in piena battaglia sanitaria.n
La prima apparizione stagionale prevista dal calendario della Susan G. Komen in Italia sarà a Roma nel week-end allungato d’inizio maggio. Base di riferimento sarà il Circo Massimo dove sarà allestito il ‘Villaggio della Salute’ con gli stand a disposizione per ospitare le visite e i controlli sanitari, importantissimi e fondamentali per affrontare qualsiasi situazione. La prevenzione con specifici appuntamenti sanitari, almeno una volta ogni dodici mesi soprattutto dopo i quarant’anni di età, è nella maggior parte dei casi decisiva per l’evoluzione degli interventi e della cura da seguire.
Il tumore del seno o carcinoma mammario è il problema sanitario più frequente fra le donne di tutte le età, in particolare di quelle oltre i 35 anni. La malattia potrebbe riguardare anche gli uomini, ma raramente, uno su centinaia di casi. Le possibilità di guarigione dipendono essenzialmente da un paio di fattori, che riguardano lo stato e il periodo della scoperta. Negli ultimi 25 anni la mortalità è progressivamente scesa e, assicurano gli esperti, è stata superata la soglia del 90% di guarigioni se l”indesiderato’ è individuato nella fase iniziale. E, nonostante l’avanzata della ricerca e della medicina, è stimato che entro il 2025 nel mondo i decessi potrebbero toccare i 6 milioni. Annualmente sul pianeta sono individuati oltre un milione e 600 mila casi, in Europa 464 mila e nel nostro Paese più di 56 mila.
Alcune novità caratterizzano la ‘Race for the Cure’ del 2023. Non certamente il palcoscenico dell’ufficiale presentazione, il suggestivo Salone d’Onore del CONI, ma l’evoluzione delle giornate e della domenica sportiva, in quanto è prevista anche un’agonistica di 8 chilometri, oltre alla passeggiata di 2000 metri e alla tradizionale 5 chilometri. Al Circo Massimo, operativo e accogliente dalle 10 alle 20 e nella festività dalle 8 alle 16, saranno in programma conferenze, incontri, indagini sanitarie e psicologiche, confronti su una corretta alimentazione e lezioni di fitness. Sarà possibile ricevere informazioni di ogni tipo e per qualunque necessità.
Attese in migliaia con la caratteristica t-shirt rosa sulle vie della capitale, al Foro Italico rappresentata dagli assessori comunali Alessandro Onorato e Claudia Pratelli, che ha assicurato la partecipazione anche di un plotone di giovani studenti. Per sollevare il velo sulla ventiquattresima stagione romana, al Comitato Olimpico Nazionale erano presenti, fra gli altri, il ministro dell’Università e della Ricerca Anna Maria Bernini, l’assessore della Regione del Lazio Massimiliano Maselli e l’ideatore di questo avvenimento che raccoglie sempre maggiori attenzioni e adesioni, Riccardo Masetti. Il presidente del CONI Giovanni Malagò ha confermato “la crescente soddisfazione con Komen e con Masetti” come anche il direttore generale del Policlinico Universitario ‘Agostino Gemelli’, Marco Elefanti. “Nel 2022 sono stati quasi 49 e 400 i pazienti oncologici assistiti al Policlinico e 1.995 per tumori della mammella”.
Confermate, naturalmente, le testimonial, le attrici Rosanna Banfi e Maria Grazia Cucinotta. Dal 2000, utilizzando i fondi raccolti, sono stati proposti almeno 1.500 progetti per infornare e contrastare i tumori del seno. Dopo Roma, la ‘Race for the Cure’ sarà organizzata a Bari, dal 12 al 14 maggio, nella diciassettesima edizione, in piazza della Prefettura; a Brescia, dal 15 al 17 settembre, nel nono appuntamento, a Campo Marte; a Bologna, dal 22 al 24 settembre, per la diciassettesima stagione, ai Giardini Margherita; a Napoli, il 23 e il 24 settembre, in occasione della settima proposta, a piazza del Plebiscito e a Matera, dal 29 settembre al 1° ottobre, per la quinta annata, in piazza della Visitazione.
Nel 2023, a Roma, sarà variato il finale della domenica. Il ‘Villaggio’ resterà frequentabile fino alle ore 16 con l’accompagnamento di Radio Globo e di PinkNik e con il break ristoratore preparato da Campagna Amica con prodotti alimentari a ‘chilometro zero’ per incoraggiare scelte a favore del benessere con raccolti di stagione, praticamente il dettato della cosiddetta ‘dieta mediterranea’.

Condividi

Lascia un commento

Attualità

Un mare di avventure

Giunti Scuola ha consegnato a tremila classi delle elementari un kit ludico-informativo sulla riscoperta, la salvaguardia e la valorizzazione della preziosa risorsa del pianeta con le storie di Lupa Marina. La replica da settembre Condividi

Condividi
Read More
Attualità

Una lavanderia nel sottovia

Straordinaria scoperta durante i lavori per la pedonalizzazione di piazza Pia fra Castel Sant’Angelo e via della Conciliazione. Sarà smontata e collocata nei vicini giardini. I tempi della fine degli interventi dovrebbero essere rispettati Condividi

Condividi
Read More
Attualità

La Strada della Contessa

Riattivato in anticipo il collegamento terra-mare fra l’Umbria e le Marche della Statale 452 chiuso per otto mesi per interventi di riqualificazione. Iniziative per rivitalizzare l’economia, il turismo e il commercio delle realtà da Gubbio all’Adriatico Condividi

Condividi
Read More