L’estate della Casa del Cinema

A Roma oltre tre mesi di proiezioni di film, incontri e mostre. Omaggi ad alcuni protagonisti dello spettacolo italiano

 

Sei festival internazionali; amarcord di alcuni assoluti protagonisti del piccolo e grande schermo, ma anche dei palcoscenici teatrali; musica; premiazioni; incontri e confronti: l’articolato e affollato cartellone del’Lunga estate della Casa del Cinema’ è stato svelato alla presenza dell’assessore alla Cultura Miguel Gotor e del direttore della struttura di Villa Borghese Giorgio Gosetti. ‘Caleidoscopio’ è il riferimento dell’appuntamento nei mesi assolati del 2022, che ha interessi e sicuramente partecipazione fino al prossimo 19 settembre. Nell’occasione sono coinvolti gli spazi e le strutture di largo Marcello Mastroianni, fra cui il Teatro all’aperto ‘Ettore Scola’.
Le rassegne riguardano, in particolare, ‘Albania si gira!’, la ‘Festa del Cinema Bulgaro’, ‘Pitigliani Kolno’a Festival-Ebraismo e Israele nel Cinema’, l’indiano ‘Summermela Festival’, ‘RomAfrica Film Festival’ e ‘Irish Film Festa’. A questa serie di approfondimenti selettivi e specifici sono affiancati alcuni speciali come il ‘Roma International Fashion Film Festival’, il ‘SalinaDocFest-Festival internazionale del documentario narrativo’ e il ‘Rome Independent Cinema Festival’.
Riflettori puntati quest’anno su un paio di grandi assi della cinematografia italiana come Vittorio Gassman e Ugo Tognazzi. Nella sezione ‘Vittorio e Ugo, due mostri (di bravura) nel cinema’ sono previste le proiezioni, fra l’altro, di ‘I soliti ignoti’, ‘Vogliamo i colonnelli’, ‘Riso amaro’, ‘Il sorpasso’ e ‘La terrazza’. Un ricordo anche per Catherine Spaak e ritratti riservati a Gigi Proietti, Caterina Caselli e Giorgio Strehler. Proiezione del documentario di Gloria De Antoni, ‘L’estate di Bruno Cortona’, dedicato alle testimonianze di chi ha vissuto l’emozione nel set di ‘Il sorpasso’.
Nel vasto ‘polmone verde’ romano di Villa Borghese la sequela di omaggi e revival riguarda anche Mauro Bolognini, a un secolo dalla nascita, con ‘Bolognini 100’ e la terza edizione del Premio ‘Carlotta Bolognini-Cinema Anni d’Oro’ e Gabriele Muccino con ‘Come te nessuno mai’. In programma le proiezioni di alcuni film, fra cui ‘Ricordati di me’, ‘A casa tutti bene’ e ‘L’ultimo bacio’. Sette le serate, fra ‘Ecco fatto’ del 1998 e ‘Gli anni più belli’ del 2020. La rassegna è curata da Fandango e dal settore Cinema della Rai.
Giornata di luci su ‘La vera storia di Luisa Bonfanti’ di Franco Angeli e sulle note della Smile Orchestra diretta dal maestro Catalin Montanaro, ‘A tutto swing’ e di ‘Verdi-Piave. Nove titoli di Giuseppe Verdi con libretto di Francesco Maria Piave’ curate da Caterina D’Amico con gli allestimenti griffati dal Teatro ‘Regio’ di Parma. Altra novità nella kermesse promossa da Roma Culture. ‘A fil di spada’ riconosce l’importanza dei maestri dell’Accademia d’Armi della famiglia di Musumeci Greco. Per loro una carrellata sui duelli più spettacolari dagli anni Quaranta dello scorso secolo fino, praticamente, ai nostri giorni.
Per la commedia musicale, ‘Ballando Ballando’, è previsto un appuntamento settimanale con alcune produzioni americane come ‘Grease’, ‘Chicago’, ‘Hair’ e ‘West Side Story’. Riservata anche nell’edizione 2022 alla Casa del Cinema un’area del programma per il restauro dei lavori dei grandi registi e anche di qualche inedito. Completati gli interventi da parte della Ripley’s Home Video per ‘Rhvestate su grande schermo’ di ‘Oci Ciornie’, ‘Campo dei Fiori’, ‘Nosferatu’, ‘Prima della rivoluzione’ e ‘My Skinny Sister’ di Sanna Lenken del 2015.
L’assessore Miguel Gotor ha ricordato che la manifestazione “alla Casa del Cinema è una componente fondamentale della prossima ‘Estate Romana’”. Il direttore Giorgio Gosetti ha rivolto l’interesse al futuro e alle importanti ricorrenze, fra cui alle iniziative per Carlo Lizzani, Francesco Rosi e Pier Paolo Pasolini” e ha sottolineato “la nuova sala d’accueil firmata dall’artista, designer e fotografo Francesco Zavattari nell’ambito di ‘Reinventare lo spazio-tempo’”.
La partecipazione da spettatori alle varie iniziative in programma è assolutamente gratuita.

Condividi

Lascia un commento

Cinema

Il Festival degli archivi

Rinnovato l’appuntamento con l’originale rassegna promossa da AAMOD al cinema ‘Intrastevere’, ma anche all’Accademia di Spagna, all”Alcazar’, al Tempio del Bramante e a vicolo Moroni Condividi

Condividi
Read More
Cinema

Proprietà intellettuale

Incontro nella capitale promosso dalla FAPAV, la Federazione per la Tutela delle Industrie dei Contenuti Audiovisivi e Multimediali. Chieste le normative sul diritto d’autore e sull’intelligenza artificiale Condividi

Condividi
Read More
Cinema

Luce su un secolo di storia. Dell’Italia

L’Archivio di Cinecittà conserva un patrimonio inestimabile fra foto e filmati dei costumi e delle vicende politiche del nostro Paese fin dal 1924. Molteplici le iniziative in programma per celebrare l’avvenimento Condividi

Condividi
Read More