Cultour regionale

ArtCity 2019. Quasi tre mesi di iniziative nei caratteristici luoghi storici ed espositivi del Lazio

Una programmazione allungata, allargata, arricchita e abbellita caratterizza la terza stagione (estiva) di ‘ArtCity-Arte, musica, spettacoli a Roma e nel Lazio’, promossa e organizzata dal Polo Museale della regione, la struttura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, dal 27 giugno al 16 settembre. Un appuntamento che ha registrato una crescente partecipazione di appassionati dopo le prove generali e sperimentali del 2016: 500 mila frequentatori l’anno dopo e 750 mila nella passata edizione alle iniziative proposte in luoghi della storia e della cultura del Lazio. “Aumentate, finalmente, le collaborazioni coinvolgenti con le rispettive amministrazioni pubbliche locali. L’obiettivo è di sollecitare l’interesse del maggior numero di persone tanto da invogliare ad altre e, perché no?, ripetute visite anche in diverse aree e manifestazioni”, ha rilevato Edith Gabrielli, responsabile del Polo Museale del Lazio.
Otto i pilastri su cui è poggiato il cartellone del 2019, che riguardano le sezioni dell”Anfiteatro’, le ‘Conversazioni nella Loggia’, l”Immaginario Etrusco’, le ‘Luci su Fortuna’, ‘Mediterranea’, i ‘Moduli Lunari’, il ‘Palcoscenico’ e le ‘Sere d’Arte’. Quasi 160 le proposte in programma in una trentina di caratteristiche zone di un poker di province: Frosinone, Latina, Roma e Viterbo. La rassegna è stata curata e coordinata da Marina Cogotti.
‘Anfiteatro’ è la kermesse prevista a Cassino nel Museo Archeologico Nazionale e nell’area storica di Casinum. Cinque serate dal 12 luglio al 2 agosto con la presenza di Giovanni Allevi, Neri Marcorè e l’Orchestra Bottoni, Alma Manera, Marina Massironi e Laura Morante accompagnata dal violino di Lorenzo Fuoco e dal pianoforte di Salvatore Monzo.
Palazzo Venezia, a Roma, sarà lo scenario di ‘Conversazioni nella Loggia’, dal 27 giugno al 16 settembre. Quattro approfondimenti dedicati a letteratura, arte, architettura e all’incontro con la scienza per celebrare i cinquant’anni dallo sbarco sulla Luna. ‘Moduli Lunari’, fra l’altro, è articolato in varie località. A Villa Giustiniani di Bassano Romano incontro con lo scrittore e sceneggiatore Ermanno Cavazzoni per ‘La voce della luna’ e il ‘Poema dei lunatici’, anche in ricordo di Federico Fellini. Nella viterbese Caprarola, a Palazzo Farnese, racconto di Emanuele Trevi su una delle scene più fantasiose dell”Orlando Furioso’, ‘Astolfo sulla Luna’. La poesia al centro dell’intervento al Museo ‘Andersen’ di Andrea Cortellessa. A Civita Castellana l’astrofisica Patrizia Caraveo e Valerio Mattioli affronteranno quella storica data del 20 luglio del 1969 da punti di vista differenti. Al Museo delle Navi di Nemi testimonianze dall’astronauta Umberto Guidoni, primo europeo a visitare la Stazione Spaziale Internazionale. Giulio Verne protagonista dell’analisi di Loredana Lipperini al Museo Archeologico Nazionale di Palestrina. In quello Etrusco di Viterbo la ricostruzione di Andrea Cosentino.
Dal 4 luglio al 7 settembre è articolato il programma di ‘Immaginario Etrusco’ con scenari a Cerveteri e a Tarquinia, in particolare a quindici anni dall’inserimento sulla prestigiosa lista del Patrimonio dell’UNESCO. Spettacoli musicali e visite guidate alla riscoperta delle necropoli e delle straordinarie testimonianze storico-archeologico della zona, i musei di Cerveteri e di Tarquinia e le necropoli della Banditaccia e di Monterozzi.
‘Luci su Fortuna’ caratterizzata dalla musica, fra l’altro, di Marina Rei e la partecipazione di Adriano Giannini. Scenari delle serate, dal 13 luglio al primo giorno di settembre, il Museo Archeologico di Palestrina e il Santuario della Fortuna Primigenia. Le terrazze dell’antica Praeneste saranno illuminate nel corso degli appuntamenti della rassegna.
Formia, Minturno e Sperlonga teatri di ‘Mediterranea’. Dal 18 al 24 agosto le arti dello spettacolo sono quasi tutte rappresentate e testimoniate, fra gli altri, da Iaia Forte, Enzo Avitabile, Claudia Gerini e James Senese.
Ventitré scenari allestiti in musei, palazzi storici della passata e presente nobiltà, chiese ed abbazie ospitano le iniziative inserite nella sezione ‘Palcoscenico’. Dal 6 luglio al 14 settembre attori e musicisti alterneranno le apparizioni in quasi tutto il territorio regionale, fra cui a Roma, Bagnaia di Viterbo, Caprarola, nell’Abbazia Greca di San Nilo a Grottaferrata, a Villa Giustiniana di Bassano Romano, nella chiesa di San Pietro a Tuscania, al Museo Archeologico di Civitavecchia, a Vulci e a Subiaco. In scena, fra gli altri, Alessio Boni, Ascanio Celestini, Luigi Lo Cascio e Anna Foglietta, i cento ragazzi della Juniororchestra del Conservatorio di Santa Cecilia, la Vertuosa Compagnia de’ Musici di Roma, la Società di Danza di Viterbo e i Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino. Da segnalare anche ‘Un viaggio musicale attraverso il tempo’ al Museo ‘Giacomo Manzù’ di Ardea; ‘Risorgimento Pop’ alla Casa di San Tommaso di Aquino; ‘Effetto Mozart’ alla Cappella dell’Annunziata di Cori; ‘La giovane spiritualità del classicismo viennese’ all’Abbazia di Fossanova e concerti in quella di Casamari a Veroli e alla riqualificata Torre di Cicerone di Arpino.
‘Sere d’Arte’ fra la storia, l’architettura e i capolavori di Castel Sant’Angelo. Dal 27 giugno all’8 settembre sono in programma concerti; performance al pianoforte, strumento immutato nel tempo e immortale; spettacoli per bambini e visite guidate. Scenario di una costruzione che nel corso dei secoli ha cambiato forme e funzioni. Il programma ‘Notti di Musica al Castello’, rassegna curata da Ernesto Assante; ‘Pianissimo’, con l’esibizione di alcuni fra i migliori giovani pianisti italiani e ‘I bambini e ArtCity’ dedicato ai giovanissimi dai 3 ai 10 anni e alle rispettive famiglie.
La manifestazione è accompagnata da un tris di esposizioni: ‘Lessico italiano. Volti e storie del nostro Paese’ al Vittoriano; ‘Bulgari. La storia e il sogno’ a Castel Sant’Angelo e a Palazzo Venezia e ‘Etruschi, maestri d’arte e di artigianato’ ai musei di Cerveteri e di Tarquinia.
Per essere aggiornati sul programma dell’intera iniziativa, sostenuta autonomamente con i fondi del Polo Museale del Lazio, quasi un milione e 500 mila euro, è sufficiente digitare www.art-city.it.

Condividi

Lascia un commento

Attualità

La Strada della Contessa

Riattivato in anticipo il collegamento terra-mare fra l’Umbria e le Marche della Statale 452 chiuso per otto mesi per interventi di riqualificazione. Iniziative per rivitalizzare l’economia, il turismo e il commercio delle realtà da Gubbio all’Adriatico Condividi

Condividi
Read More
Attualità

Spesa pubblica e divario sociale

L’autonomia regionale differenziata è stata analizzata durante l’incontro promosso nella capitale all’Accademia Nazionale dei Lincei di Palazzo Corsini da economisti e docenti universitari Condividi

Condividi
Read More
Attualità

I progetti del PNRR

Approfondimento sulle risorse disponibili e sulle scadenze per la realizzazione con i rappresentanti delle istituzioni, delle amministrazioni pubbliche locali e delle Imprese Condividi

Condividi
Read More