Il desiderio di Filip

La  Make-A-Wish Italia e la Virtus Roma di basket in campo per solidarietà

È uno di suoi sport preferiti, un modo per divertirsi e recuperare il sorriso, almeno per qualche ora. E grazie a Make-A-Wish® Italia, Onlus con sede a Genova che dal 2004 opera su tutto il territorio nazionale per realizzare i desideri di bambini e ragazzi affetti da gravi patologie, il suo sogno è diventato realtà.
Filip ha 17 anni, è macedone ed è arrivato in Italia per curarsi. A causa della malattia ha affrontato il trapianto di midollo. È a Roma con la mamma, una donna forte, punto di riferimento per lui che è un ragazzo semplice, timido, silenzioso, e che si è trovato a dover affrontare una sfida molto complessa come la malattia metabolica. In questo difficile percorso si è sentito molto solo, ha sperato tanto di poter tornare presto a casa e di avere al suo fianco i suoi amici. Solo con loro si diverte davvero. Ed è con loro che vorrebbe tornare a giocare basket. Ma non potendo tornare a casa a causa della malattia, Filip ha espresso al team di Make-A-Wish® Italia il desiderio di avere una Playstation tutta sua per poter giocare a Mba, Gta e Football.
Un desiderio che Make-A-Wish® Italia ha reso realtà. Filip, infatti, è stato protagonista di una straordinaria sorpresarealizzata grazie alla «complicità» dei numeri uno della pallacanestro romana, città in cui il ragazzo si sta curando: i giocatori della Virtus Roma. Il ragazzo è stato invitato ad assistere a una partita della squadra contro il Rieti al Palatiziano. Prima dell’inizio della partita, a palazzetto vuoto, i giocatori e l’allenatore si sono avvicinati a lui… Filip non credeva ai suoi occhi: erano tutti così alti, così sportivi, così sorridenti e, soprattutto, erano lì per lui. Si sono avvicinati e gli hanno consegnato due doni speciali: una nuovissima PS4 con cui potrà giocare tutte le partite che vorrà fino a quando non starà meglio e la maglia originale autografata da tutti i giocatori. Una sorpresa meravigliosa! E la sua gioia è stata immensa. Un’esplosione contagiosa che ha fatto emozionare giocatori e volontari.
«È una storia che ha commosso tutti noi. Filip è solo un adolescente, ma si comporta già da uomo. Con grande forza sta affrontando tutte le sfide che la vita gli ha imposto. Si sente solo, ma cerca di non darlo a vedere. Vorrebbe avere con sé i suoi amici, sogna la sua terra. E noi, abbiamo voluto realizzare il suo desiderio del cuore. I giocatori della Virtus Roma ci hanno dato un aiuto straordinario: Filip non si sarebbe mai aspettato di vedere le stelle del basket lì per lui e la sorpresa ha colto nel segno rendendolo felicissimo – ha dichiarato Sune Frontani, co-fondatrice e amministratore delegato di Make-A-Wish® Italia, ricordando – La sua gioia incontenibile sarà la sua nuova forza. È infatti dimostrato che la realizzazione di un desiderio ha il potere di migliorare la qualità della vita di chi, come Filip, è affetto da una grave malattia perchè gli offre l’opportunità di vivere intense emozioni positive che lo rendono più forte nella sua battaglia contro la malattia. Un desiderio che si realizza aiuta il bambino a ritrovare la gioia e la speranza di poter tornare ad essere “semplicemente un bambino”».
Unire le forze nel nome di chi ha più bisogno, infatti, è il gesto più bello che si può fare. Lo sanno bene i volontari e i tanti sostenitori di Make-A-Wish® Italia – Onlus affiliata a Make-A-Wish®International, una
delle organizzazioni benefiche più note al mondo – che ha realizzato in 13 anni di attività oltre 1700 desideri, avvalendosi della collaborazione di 250 volontari e dei più importanti ospedali pediatrici del Paese. E nel 2017 è stata scelta da Mediafriends come una delle quattro realtà beneficiarie della grande campagna di raccolta fondi e di comunicazione sociale realizzata da La Fabbrica del Sorriso in favore della lotta ai tumori infantili.
I modi
per sostenerla sono tanti: si può adottare, per intero o parzialmente un desiderio, diventare partner dell’Associazione o collaborare come volontario. Ma è possibile anche dare il proprio contributo acquistando le bomboniere solidali, inserendo Make-A-Wish® Italia Onlus come beneficiaria nel proprio testamento, donandole il 5×1000 o organizzando un evento in suo nome. E con l’arrivo del Natale sono tante le opportunità per poter rendere felice un bambino affetto da una grave malattia: acquistando i regali solidali o adottando un desiderio.

 

Condividi

Lascia un commento

Attualità

La grandine sulle assicurazioni

L’innovazione tecnologica e i cambiamenti climatici che condizionano le proposte delle compagnie sono stati all’ordine del giorno del convegno organizzato a Roma da Fleet&Mobility Condividi

Condividi
Read More
Attualità

Premiazioni a L’Aquila

Presentata al Ministero di via del Collegio Romano una iniziativa promossa dal Comune. Tre le sezioni dedicate a Panfilo Gentile, a Stefano Vespa e a Gioacchino Volpe. La città abruzzese è candidata come ‘Capitale della Cultura’. Condividi

Condividi
Read More
Attualità

La terapia è nel piatto

Pubblicato un volume per il progetto ‘Fabry’s Kitchen’. L’importanza dell’alimentazione nella malattia rara molte volte diagnosticata anni dopo i primi sintomi. In alcune regioni già è possibile lo screening preventivo Condividi

Condividi
Read More