La vetrina delle bontà

‘Assaggi’, il Salone dell’enogastronomia del Lazio, è in programma a Viterbo all’Interno del Palazzo dei Papi. L’iniziativa, dal 18 al 20 maggio, è promossa dalla locale Camera di Commercio

Una settantina di aziende del settore alimentare del Lazio saranno protagoniste nell’edizione 2024 di ‘Assaggi’, l’iniziativa promossa dalla Camera di Commercio di Rieti e Viterbo con il sostegno di quella di Roma, della Regione Lazio e del Comune della Tuscia. La manifestazione, presentata nella capitale, nel suggestivo scenario del Tempio di Vibia Sabina e Adriano di piazza di Pietra, è in programma dal 18 al 20 maggio. I riferimenti del Salone dell’enogastronomia della regione saranno il caratteristico Palazzo dei Papi, piazza San Lorenzo e gli spazi del CERSAL, il Centro di Ricerche per la Storia dell’Alto Lazio.
Il tradizionale taglio del nastro è in programma intorno alle 10 del 18 maggio, con la partecipazione, fra gli altri, dello chef Max Mariola. In esposizione, per gli appassionati visitatori, l’intero campionario con le migliori produzioni, fra cui oli, vini, pani e prodotti dolci e salati da forno, salumi, carni, formaggi, legumi, ortaggi e frutta, mieli, tisane, acque e ogni varietà di paste con i relativi condimenti.
“Un settore di alto livello con la qualità in continua crescita”, ha sottolineato il presidente della Camera di Commercio di Roma Lorenzo Tagliavanti, che ha anche ricordato il numero delle attività operanti nel Lazio, “oltre 45 mila fra agricoltori, allevatori e industrie alimentari, in salita ad almeno 100 mila considerando anche il commercio e la ristorazione”. Tagliavanti ha rilevato anche l’importanza della qualità, delle specialità e della tradizione, che “promuovono e sollecitano il comparto del turismo ed è un’occasione per un incontro informativo con le imprese impegnate nelle coltivazioni, negli allevamenti, nella lavorazione e nella trasformazione degli alimenti”.
“È un’opportunità imprescindibile e imperdibile per gli operatori anche dell’accoglienza e per gli appassionati e gli interessati questa rassegna e un modo per scoprire le eccellenze e le bellezze della Tuscia”, ha ammesso Chiara Frontini, sindaco di Viterbo. Quasi inevitabile ricordare che questi appuntamenti sono uno stimolo anche economico. Una vera e propria promozione per le zone solitamente aggirate dai percorsi disegnati e indicati dai tour operator.
Il cartellone di ‘Assaggi’ prevede anche incontri, confronti, approfondimenti, degustazioni, laboratori sensoriali e presentazioni di libri, in particolare quello di Ruben Bondì. Ai confronti, anche informativi, sono attesi chef, imprenditori, esperti e giornalisti specializzati. Saranno illustrati anche alcuni progetti da parte dei rappresentanti del settore.
Al Tempio di Vibia Sabina e Adriano hanno offerto il rispettivo contributo, fra gli altri, il presidente e il segretario generale della Camera di Commercio di Rieti e Viterbo, rispettivamente Domenico Meriani e Francesco Monzillo, la prima cittadina del capoluogo della Tuscia Chiara Frontini e il direttore generale di AgroCamera, l’Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma, Carlo Hausmann.
Non mancherà la partecipazione degli chef, che prepareranno alcuni fra i più caratteristici ‘piatti’ della tipicità regionale e, in particolare, dell’area viterbese. Altri approfondimenti e speciali degustazioni saranno proposte dalle aziende della provincia di Viterbo nell’abito della sezione ‘Fuori Assaggi’.
Uno spazio e anche attività educative per i giovani e i giovanissimi saranno promosse nel programma ‘Assaggi Kids’. Porte aperte per ‘Mordi il gusto del Lazio’ al Palazzo dei Papi dalle 10 alle 21. La domenica l’ingresso è posticipato di sessanta minuti. Il 20 maggio, dalle ore 10 alle 14, l’entrata e la partecipazione riguarda solo il settore del food&beverage.

Condividi

Attualità

La Strada della Contessa

Riattivato in anticipo il collegamento terra-mare fra l’Umbria e le Marche della Statale 452 chiuso per otto mesi per interventi di riqualificazione. Iniziative per rivitalizzare l’economia, il turismo e il commercio delle realtà da Gubbio all’Adriatico Condividi

Condividi
Read More
Attualità

Spesa pubblica e divario sociale

L’autonomia regionale differenziata è stata analizzata durante l’incontro promosso nella capitale all’Accademia Nazionale dei Lincei di Palazzo Corsini da economisti e docenti universitari Condividi

Condividi
Read More
Attualità

I progetti del PNRR

Approfondimento sulle risorse disponibili e sulle scadenze per la realizzazione con i rappresentanti delle istituzioni, delle amministrazioni pubbliche locali e delle Imprese Condividi

Condividi
Read More