Rivoluzione urbanistica

Trasformazione nella periferia romana, nel Sesto Municipio, a Tor Bella Monaca, nel segno del miglioramento alloggiativo, dell’inclusione sociale, dell’occupazione e dell’ambiente

“È una bella storia che inizia e contribuirà a trasformare Tor Bella Monaca da uno dei simboli nazionali del fallimento delle politiche pubbliche a un modello di recupero urbano e di riscatto di una comunità” e, probabilmente, avrebbe voluto aggiungere, di una amministrazione comunale, in questo caso di Roma. Il sindaco Roberto Gualtieri, sostenuto da un poker di assessori e con la partecipazione del presidente del Sesto Municipio Nicola Franco, nella sala del locale cinema di via Fernando Conti, ha ufficializzato il progetto di ammodernamento e di trasformazione del comparto ‘R5’ di una delle più note aree dell’immensa periferia romana.
Attraverso i fondi del PNRR, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, il Programma Innovativo del nostro Paese e per la Qualità dell’Abitare, rispettivamente PUI e PIQuA, sarà stravolto il panorama con la chiara ed eloquente indicazione di “favorire l’inclusione sociale; promuovere la rigenerazione urbana con il recupero, la ristrutturazione e la rifunzionalizzazione ecosostenibile delle strutture edilizie e delle aree pubbliche; il miglioramento dei trasporti, dei collegamenti, della condizione stradale, in particolare di via dell’Archeologia con il coinvolgimento dei cittadini, degli enti del Terzo Settore, delle associazioni e di chi vive e opera in quella zona.
Soddisfazione del sindaco Roberto Gualtieri e della parte della Giunta coinvolta e altrettanta positività è stata espressa dal presidente Nicola Franco, fra l’altro l’unico al vertice di un Municipio della capitale di colorazione politica diversa da quella del Campidoglio. “Questa iniziativa è andata al di là delle ideologie e degli schieramenti. Abbiamo sempre trovato grande disponibilità da parte dell’amministrazione centrale in ogni occasione e quando c’è stata la necessità. È la dimostrazione della valida collaborazione istituzionale per il miglioramento della quotidianità dei cittadini e per far risalire Tor Bella Monaca e, in generale, il Sesto Municipio, dal fondo della classifica dove è sempre posto per qualità della vita”, ha rilevato Nicola Franco.
La fase di cambiamento è già iniziata con l’incontro e il confronto del residenti e verificando le condizioni degli alloggi per comprendere come e dove intervenire. I particolari sono stati resi noti dagli assessori alle Politiche Sociali e alla Salute Barbara Funari; alla Scuola, alla Formazione e al Lavoro Claudia Pratelli; all’Urbanistica Maurizio Veloccia e al Patrimonio e alle Politiche Abitative Tobia Zevi.
Negli appartamenti sarà riparato o sostituito quel che è danneggiato o non funzionante, mentre all’esterno è annunciata una vera e propria rivoluzione con una ridisegnazione della parte nord “per creare uno spazio aperto per una maggiore integrazione con l’area e la città all’insegna della socialità a servizio della collettività”. 1.267 gli alloggi interessati. Negli spazi ricavati, a livello stradale su via dell’Archeologia, saranno allestiti i servizi per gli studenti, i giovani e i cittadini con l’apertura di uffici, di laboratori, della biblioteca, del bookshop, del Museo delle Periferie e del locale per il ristoro. Cambia lo scenario con la collocazione degli immobili in superficie, ma anche all’interno con l’eliminazione dei box e il ripristino dei posti per le auto dei residenti dell”R5′. Le scale saranno l’utile collegamento. Nell’area ricavata, oltre al verde, saranno ospitati per i giovani anche una ludoteca, ‘Casa di Alice’; la palestra, ‘La Rosa dei Venti’ e il laboratorio della Comunità di Sant’Egidio.
Gli interventi di riqualificazione saranno estesi anche alla mobilità con percorsi ciclopedonali con l’Università di Tor Vergata e le altre zone con interscambi fra la metropolitana e le dueruote a pedali sostenuti dalla realizzazione di velostazioni, fra cui nei pressi delle fermate della linea ferroviaria. Un’altra novità riguarda la costruzione, in una zona centrale, di una torre con 32 disponibilità abitative “ad alta prestazione energetica” caratterizzata da pannelli fotovoltaici, impianto di riscaldamento centralizzato, protezione delle facciate e infissi a elevato rendimento termico ed acustico. Oltre 121 milioni e 823 mila euro l’importo complessivo dei lavori. Per soddisfare ogni informazione, necessità e curiosità, è stato aperto un riferimento, ‘Spazio cantiere’, al civico 99 di via Fernando Conti, proprio accanto agli uffici della Polizia Locale. La disponibilità è trisettimanale, il lunedì, il mercoledì e il venerdì nella fascia oraria oscillante fra le 10 e le 16.
Alla presentazione dello straordinario progetto hanno partecipato, fra gli altri, anche le forze dell’ordine rappresentate dai Carabinieri della caserma di Tor Bella Monaca e don Antonio Coluccia, il parroco più volte minacciato per il suo continuo e costante impegno contro l’illegalità, soprattutto per lo spaccio di sostanze stupefacenti.
Numerose le iniziative previste, fra cui i bandi per l’imprenditoria, l’attuazione di corsi di artigianato, la promozione alla lettura a sostegno della creatività giovanile, il rafforzamento della rete dei servizi e il progetto ‘Scuole Aperte’, già promosso e organizzato dall’assessore Claudia Pratelli anche in altre zone della città. Nel Sesto Municipio ha l’intenzione di allungare la disponibilità dei docenti oltre l’orario scolastico negli istituti di qualsiasi classe e livello di studi.

Condividi

Attualità

La Strada della Contessa

Riattivato in anticipo il collegamento terra-mare fra l’Umbria e le Marche della Statale 452 chiuso per otto mesi per interventi di riqualificazione. Iniziative per rivitalizzare l’economia, il turismo e il commercio delle realtà da Gubbio all’Adriatico Condividi

Condividi
Read More
Attualità

Spesa pubblica e divario sociale

L’autonomia regionale differenziata è stata analizzata durante l’incontro promosso nella capitale all’Accademia Nazionale dei Lincei di Palazzo Corsini da economisti e docenti universitari Condividi

Condividi
Read More
Attualità

I progetti del PNRR

Approfondimento sulle risorse disponibili e sulle scadenze per la realizzazione con i rappresentanti delle istituzioni, delle amministrazioni pubbliche locali e delle Imprese Condividi

Condividi
Read More