Dall’infinito e oltre

‘VenetoStars’. La Regione invita i giovani europei a presentare innovative proposte sfruttando i dati in arrivo dallo spazio

 

Una sollecitazione in tre atti, annuali, con diverse e specifiche finalità. Nel 2023 per l’agricoltura, nel 2024 a favore del turismo e nel 2025 l’attenzione sarà rivolta ai grandi eventi, anche in vista dell’atteso e importante appuntamento con l’Olimpiade Invernale di Milano e, soprattutto, della bellunese Cortina d’Ampezzo dell’anno dopo. ‘VenetoStars’ è il riferimento dell’originale iniziativa internazionale promossa dall’amministrazione guidata da Luca Zaia, riservata ai giovani europei di età compresa fra i 18 e i 25 anni chiamati a formare un team da 2 a 7 elementi. Entro il prossimo 15 aprile dovranno presentare un progetto innovativo collegato al tema indicato, dell”Agricoltura’. Un’apposita commissione sceglierà le dieci proposte maggiormente attrattive, compatibili e realizzabili utilizzando i dati provenienti dallo spazio e successivamente elaborati. La preferita sarà comunicata nella tre-giorni fissata a Venezia dal 15 al 17 maggio per ‘Space Meeting Veneto’. Agli autori sarà offerta la possibilità, il prossimo settembre, di concretizzare e sviluppare il piano all’interno di una collaborazione con le strutture della Regione.
L’iniziativa è stata illustrata nella capitale, in una sala della Stampa Estera, dal presidente della Regione Luca Zaia, dall’assessore all’Agenda Digitale Francesco Calzavara, dal responsabile dell’Agenzia Spaziale Italiana Giorgio Saccoccia, dal vertice dell’Aerospace Innovation and Research Federico Zoppas e dal coordinatore del Copernicus Forum Italia Andrea Taramelli. Il piano ha fra gli obiettivi la trasformazione del settore agroalimentare del Veneto attraverso l’applicazione dei dati raccolti dallo spazio, poi elaborati e, quindi, adoperati per le coltivazioni. “Il Veneto ha l’ambizione di diventare un riferimento per l’innovazione digitale e un territorio attrattivo per i giovani europei”.
Il comparto agroalimentare veneto è particolarmente sviluppato e “altamente specializzato” con 77 mila e 800 ettari di vigneti, 22 mila e 500 ettari di frutteti, 17 mila ettari di ortaggi e 450 mila ettari di colture intensive. Le proposte dei giovani team europei potrebbero facilitare l’attività agricola attraverso previsioni, monitoraggi, verifiche e valutazioni generali sulle condizioni meteo, sulle fonti idriche, sulla qualità dell’aria e del territorio.
Il logo del progetto ‘VeronaSars’ è stato ideato e realizzato dagli studenti dell’Università di Padova. La novità, accompagnata e associata da alcuni slogan, fra cui, ‘Perché lo spazio scenda a terra’, ha trovato il sostegno dell’ASI, l’Agenzia Spaziale Italiana; dell’ESA, l’European Space Agency; dell’AIR, l’Aerospace Innovation and Research; di Veneto Agricoltura e dell’Università degli Studi di Padova.
Nel nostro Paese l’aerospazio è un settore particolarmente seguito soprattutto da 52 imprese, che occupano complessivamente almeno cinquemila operatori. “È una realtà industriale in grado di generare altra tecnologia” anche per migliorare e semplificare la qualità della vita dei cittadini e per facilitare e snellire l’attività e i compiti della pubblica amministrazione.

Condividi

Lascia un commento

Attualità

La Strada della Contessa

Riattivato in anticipo il collegamento terra-mare fra l’Umbria e le Marche della Statale 452 chiuso per otto mesi per interventi di riqualificazione. Iniziative per rivitalizzare l’economia, il turismo e il commercio delle realtà da Gubbio all’Adriatico Condividi

Condividi
Read More
Attualità

Spesa pubblica e divario sociale

L’autonomia regionale differenziata è stata analizzata durante l’incontro promosso nella capitale all’Accademia Nazionale dei Lincei di Palazzo Corsini da economisti e docenti universitari Condividi

Condividi
Read More
Attualità

I progetti del PNRR

Approfondimento sulle risorse disponibili e sulle scadenze per la realizzazione con i rappresentanti delle istituzioni, delle amministrazioni pubbliche locali e delle Imprese Condividi

Condividi
Read More