Antica Roma

Novità al parco tematico di Castel Romano. Presentato il piano settennale per facilitare l’immersione del visitatore nella storia

 

Un progetto lungo nel tempo, ampio nello spazio, originale nella forma, caratteristico nelle dimensioni e ambizioso negli obiettivi quello proposto da ‘Roma World’ nell’area di Castel Romano. Sette anni per completare l’operazione, ma con tappe intermedie fissate all’estate del 2024, a quella del 2025 e all’inaugurazione del 2030. È stato l’amministratore delegato di Cinecittà World SpA Stefano Cigarini a illustrare le varie fasi in programma allargando l’orizzonte sulle presenze turistiche soprattutto nella capitale, sui prossimi eventi, sugli aspetti economici, sui collegamenti, sulla trasformazione dell’area e sulle possibilità occupazionali.
Sala romana della Stampa Estera testimone della presentazione del cosiddetto ”’piano di sviluppo”’, che prevede la prima tappa nell’estate del 2024. Ricreare le quotidianità dell’Antica e sfavillante Roma è il disegno per consentire ai visitatori, fra appassionati e semplici curiosi, un’immersione, una convivenza e un confronto con la realtà di duemila anni fa. Dal prossimo anno sarà allestito uno show storico, ‘Roma in Fire’. Dal 1° giugno del 2024 la grandezza di quella Roma sarà ricordata con le corse delle bighe, le sfilate dei soldati dell’esercito, i giochi, le battaglie (simulate) e lo spettacolare incendio (finto) del 64 dopo Cristo. Scenario arricchito e abbellito nel set di ‘Ben Hur’, il kolossal del 1959 con Charlton Heston pluripremiato a Los Angeles con undici Oscar, poi riproposto nel 2016 con la partecipazione di Jack Houston e Morgan Freeman. La realizzazione, anche dei Circo Massimo, sarà immersa nel verde con un impatto ambientale praticamente nullo, in quanto molte strutture sono già esistenti e contemporaneamente è previsto l’ampliamento e il rafforzamento del fotovoltaico. In questo periodo saranno costruiti i villaggi dei legionari e l’arena dei gladiatori, la ‘taberna’, preparata l’esposizione dei monili, degli oggetti e dei tessuti nel mercato degli artigiani e trovato uno spazio per la falconeria.
La seconda parte del piano, con attivazione fissata nella stagione del 2025, il passaggio è alla ‘Roma Imperiale’, proprio nell’anno del Giubileo. Intorno al Circo Massimo sarà riproposto lo splendore di quella Roma con i Fori Imperiali, i templi, il teatro e l’area commerciale con le botteghe e le compravendite. Uno spazio di 12 ettari per caratterizzare quel settore e consentire nell’Anno Santo a ospiti, turisti e a un prevedibile gran numero di pellegrini l’immersione nell’Antica Roma. A completare l’allestimento saranno anche i personaggi con i costumi dell’epoca imperiale.
La ricostruzione, poi, sfocerà nel 2030 con la fine del percorso. La ricostruzione delle ‘province’ dell’Impero e la Gallia, il Villaggio dei Barbari con le apparizioni vichinghe, l’Egitto delle Piramidi e i relativi labirinti, Gerusalemme e il Marocco saranno gli scenari pronti ad animare la vista e l’animo dei frequentatori. Un surplus è rappresentato dall’eruzione vulcanica del Vesuvio del 79 dopo Cristo che ha devastato Pompei.
Attrazioni e ristorazione a tema saranno il complemento dell’iniziativa, che aggiungerà all’offerta anche la possibilità di trascorrere una notte ‘spartana’, anzi romana e senza gli attuali comfort. Il ticket d’ingresso costa 15 euro, sale a 29 euro con il pasto dei piatti dell’antichità romana e arriva a 49 euro aggiungendo l’esperienza del pernottamento notturno nella tenda del Legionario.
“In questi anni ‘Cinecittà World’ sono stati investiti quasi 200 milioni di euro e per il nuovo progetto è previsto un impegno fra gli 80 e i 100 milioni di euro, ma cadenzati e diluiti in sette stagioni, che dopo lo stop del lockdown per il Covid-19, dovrebbe essere assorbito con almeno duecento giorni di apertura l’anno”, ha rilevato Stefano Cigarini. 5 milioni di euro per la prima tranche di interventi, altri 10 milioni di euro per la fase successiva e gli altri, anche reperibili da ulteriori interessati sostenitori, per chiedere il piano ‘Roma World’. Non mancheranno le attività e le rappresentazioni riservate a giovani e, soprattutto, a giovanissimi.
“‘A Roma, Roma la vedi, a ‘Roma World’, Roma la vivi'”, è lo slogan che accompagna l’attività di ‘Cinecittà World’, “primo parco tematico del centro-sud con oltre mezzo milione di visitatori e un alto livello di crescita nell’ultimo quinquennio, +360%”, ha sottolineato Stefano Cigarini. “Roma, secondo alcune stime, potrebbe ben presto superare la quota pre-Covid. Nel 2022 gli arrivi sono stati almeno 15 milioni e le presenze oltre 34 milioni. Il potenziale del richiamo della Città Eterna, però, è ancora inespresso, in quanto la permanenza-media è ancora contenuta, 2,5 giorni e l’incidenza delle prime visite come il desiderio di rivedere Roma è alta, ma non l’eventuale ritorno. Un aspetto, questo, che deve essere assolutamente migliorato anche in vista del Giubileo e della possibile organizzazione dell”Expo’ nel 2030″.
‘Roma World’ di Castel Romano può essere raggiunta naturalmente con il mezzo privato, con il trasporto pubblico attraverso il collegamento del Cotral e con un paio di corse predisposte dallo stessa organizzazione di Castel Romano con partenze dalla Stazione Termini e un fermata intermedia al PalaLottomatica dell’EUR. Doppia possibilità, una alla mattina e l’altra pomeridiana, sia per l’andata che per il ritorno. Navette disponibili anche dal vicino outlet. I posti-auto a disposizione per i visitatori sono oltre seimila.
L’area tematica è stata inaugurata nell’estate del 2014 su un iniziale perimetro di 300 mila metri/quadrati. L’iniziativa, promossa soprattutto da Luigi Abete, Aurelio De Laurentiis e Diego Della Valle, ha ampliato le offerte con ‘Aqua World’ nel 2019 e l’anno successivo con il ‘Parco Esperienziale’. ‘Roma World’ è associato all’inaugurazione delle opportunità per l’accoglienza notturna. ‘Cinecittà World’ è stata realizzata su un’area che era adibita agli studi cinematografici e utilizzata per i set dagli anni Sessanta, ‘Dino De Laurentiis’. Infatti nel perimetro tematico di Castel Romano è possibile trovare i teatri di posa e alcuni edifici riconvertiti per ospitare show e attrazioni anche all’aperto per diventare ‘Il parco del cinema e della tv’.

Condividi

Lascia un commento

Attualità

Visite e occhiali

Primo Bilancio Sociale della Fondazione OneSight EssilorLuxottica, che, fra l’altro, in undici città italiane i sanitari hanno controllato gratuitamente oltre 8.000 persone in difficoltà economiche e consegnato quasi 18.000 paia di lenti Condividi

Condividi
Read More
Attualità

Er maritozzo romano

Festa da ‘Eataly’ dell’Ostiense fino al 21 aprile, che è anche la giornata di celebrazioni per la Città Eterna per il compleanno numero 2777. Proposto sia nella versione classica, dolce con la panna, che con qualche variante Condividi

Condividi
Read More
Attualità

Vacanze con la bici

Accordo fra la Federazione Ciclistica Italiana e Agriturist di Confagricoltura per sostenere e valorizzare le aziende e il relax nel verde con escursioni e offerte di prodotti enogastronomici a ‘chilometro zero’ Condividi

Condividi
Read More