Le figu del Mondiale

Collezione dei calciatori delle 32 nazionali impegnate nella fase finale in Russia, dove sarà assente l’Italia

Dopo sessant’anni la nazionale azzurra di calcio sarà assente a un Mondiale. È la terza volta nella storia. I precedenti risalgono al 1930, per scelta e, soprattutto, alla mancata qualificazione alla fase finale del 1958, quando i biglietti del viaggio in Svezia rimasero nei cassetti dell’agenzia. Episodio clamoroso all’epoca, ancor di più oggi. Sconvolgente, in quanto l’Italia è pur sempre considerata una potenza e un’avversaria sempre e comunque temibile. Nell’occasione a stroncare il tour sportivo in Russia è stata la Svezia, guarda un po’ il caso, insuperabile nel doppio confronto degli spareggi. Azzurri superati con il minimo punteggio in terra scandinava e nel return match anonimo 0 a 0. Esito devastante per l’intero movimento, che a distanza di mesi deve ancora risollevare lo spirito e l’organizzazione, in quanto la Federazione è commissariata e la selezione è senza Commissario Tecnico.
Squadra lontano dalla Coppa del Mondo, ma Italia presente con ‘Le grandi raccolte per la gioventù’ della Panini, che ha preparato l’immancabile album con le immagini dei protagonisti della quadriennale importante competizione calcistica. Oltre 700 figurine da raccogliere in un’ottantina di pagine patinate e colorate del ‘FIFA World Cup Russia 2018’. Diciotto i calciatori convocati dagli esperti dell’azienda modenese. Doppia pagina dedicata e riservata alle 32 nazionali qualificate, sulle quali sarà possibile attaccare, oltre ai calciatori, la foto della squadra e lo stemma indicativo delle varie federazioni. Un album ricco di informazioni, sia della storia del Mondiale con l’Albo d’Oro delle edizioni dal 1930 al 2014, che dei calciatori per i quali è indicato il nome del club, il peso, l’altezza, il ruolo e il riferimento del debutto in nazionale. Nelle venti edizioni, fra Coppa ‘Rimet’ e FIFA, il Brasile ha trionfato cinque volte; la Germania e la desaparecida Italia quattro; l’Argentina e l’Uruguay due e la Francia, l’Inghilterra e la Spagna una. La ‘Rimet’ è andata al Brasile nel 1970 per aver vinto tre volte, come prevedeva il regolamento. Sull’altura di Città del Messico battuta in finale l’Italia per 4 a 1.

Sull’album è possibile raccogliere anche le immagini dei dodici stadi e delle rispettive città russe scenari delle sfide mondiali, il cui andamento è possibile aggiornare nelle prime pagine. Una cinquantina le figurine speciali. 48 i calciatori protagonisti nel campionato italiano, almeno quelli previsti dalla Panini. La collezione, ‘FIFA World Cup Russia 2018’, è aperta dai simboli della rassegna mondiale, fra cui il pallone ufficiale.
Sezioni: una riservata alle dieci nazionali, che hanno vinto almeno un Mondiale con tanto di cornice per il calciatore-simbolo, la ‘leggenda’; un’altra su chi ha collezionato complessivamente in assoluto più titoli, Pelé, che vanta anche la più giovane età e il goleador delle fasi finali, il tedesco Miroslav Klose e, quella conclusiva, sui vari record del Mondiale.
La collezione è distribuita in Italia, in Russia e in oltre cento paesi di tutti i continenti. 90 centesimi il costo di ogni bustina, che contiene cinque figurine.

Condividi

Lascia un commento

Attualità

Povertà energetica

Illustrato a Roma lo studio dell’OIPE realizzato in collaborazione con il Banco dell’Energia, che mostra una situazione per lo più critica con gli aumenti dei prezzi anche del gas Condividi

Condividi
Read More
Attualità

Basta essere pazienti

Lo slogan ha accompagnato il convegno promosso dall’Osservatorio Malattie Rare e la campagna social per i diritti universali. Video-testimonianze e partecipazione di.medici, ricercatori e parlamentari Condividi

Condividi
Read More
Attualità

La grandine sulle assicurazioni

L’innovazione tecnologica e i cambiamenti climatici che condizionano le proposte delle compagnie sono stati all’ordine del giorno del convegno organizzato a Roma da Fleet&Mobility Condividi

Condividi
Read More