La luna dei Pink Floyd

Lo spettacolo di musica e danza, ‘Shine’, composto da Micha Van Hoecke, in programma al Teatro Olimpico di Roma

Tutte le note risuonano a Roma, in particolare al Teatro Olimpico. L’arrivo e lo stazionamento è previsto dal 3 all’8 marzo. È in programma ‘Shine. Pink Floyd Moon’, l’originale spettacolo ideato e composto da Micha Van Hoecke sugli assemblaggi sonori della ben nota e ammirata band inglese. Tutte le forme artistiche del palcoscenico, ballo, canto e suoni, sono rappresentate ed esaltare nella realizzazione griffata dal settantaseienne regista, coreografo, attore e danzatore, originario di Bruxelles, figlio di un pittore belga e di una cantante russa, che, fra l’altro, ha frequentato assiduamente il Teatro dell’Opera di Roma nella stagione 2010/2011.
Gli indimenticabili brani sono riprodotti direttamente dai Pink Floyd Legend e interpretati dai ballerini della Compagnia Daniele Cipriani. È stata la musica dei Pink Floyd ad aver ispirato questo spettacolo, presentato per la prima volta nel giugno dello scorso anno al Ravenna Festival. Lo start è rappresentato da ‘Shine on YouTube Crazy Diamond’, con cui David Gilmour, Nick Mason, Roger Waters e Richard Wright omaggiavano l’amico e l’altro componente, Syd Barrett, finito in un limbo mentale, nelle cosiddette ‘regioni della luna’. La sua. Sul palcoscenico Syd Barrett è interpretato da Denis Ganio, star del Balletto di Marsiglia e già protagonista dal 1973 nel memorabile ‘Pink Floyd Ballet’ di Roland Petit. In quell’occasione i Pink Floyd erano immersi direttamente nella performance e Denys Ganio, il quasi settantenne francese di Villeneuve-Les-Avignon, è il classico filo per unire le esibizioni. “Sono spettacoli completamente diversi”, ha puntualizzato il ballerino all’Hard Rock Cafe nel corso della presentazione delle serate, “in epoche artistiche e musicali non comuni”.
“È una rappresentazione che riesce ad unire la musica e le evoluzioni dei danzatori, espressioni a ricordare le note senza epoca”, ha sottolineato Micha Van Hoecke, che ha confessato “di essere come ‘drogato’ delle sonorità dei Pink Floyd”. La coreografia e la regia è firmata da Van Hoecke, la direzione musicale è affidata a Fabio Castaldi e i costumi ad Anna Biagiotti. Una dozzina i danzatori in scena, fra cui Mattia Tortora e Susanna Elviretti, coordinati da Stefania Di Cosmo. Complessivamente sul palcoscenico saranno una trentina gli artisti impegnati nello spettacolo prodotto da Daniele Cipriani Entertainment e Menti Associate di Gilda Petronelli con il sostegno della Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi nell’ambito delle Giornate della Danza dell’Accademia Filarmonica Romana.
 I Pink Floyd Legend hanno trovato l’intesa nel 2005 e solo nell’ultimo triennio sono stati applauditi da almeno centomila appassionati. Del gruppo fanno parte Paolo Angioi, Fabio Castaldi, Alessandro Errichetti, Emanuele Esposito, Maurizio Leoni, Simone Temporali e le coriste Nicoletta Nardi, Sonia Russini e Giorgia Zaccagni. Lo spettacolo è arricchito dai giochi di luci, laser e videoproiezioni. Al Teatro Olimpico il sipario sarà alzato alle ore 21. Domenica 8 marzo, Festa della Donna, alle ore 18.
‘Shine. Pink Floyd Moon’ arriva nella capitale
dopo che nel 2020 è stato visto a ‘Il Rossetti’ di Trieste, l’11 febbraio e al Teatro ‘Galleria’ di Legnano, il 21 febbraio. La tournée prevede anche rappresentazioni, fra le altre, al Politeama Genovese del capoluogo ligure il 10 marzo; ai teatri ‘Giuseppe Verdi’ di Gorizia, il 28 aprile e di Pordenone il giorno dopo; al Teatro Romano di Fiesole. Il costo del ticket per assistere agli spettacoli oscilla fra i 24 e i 43 euro.

Condividi

Lascia un commento

Musica

Musei in Musica

25 novembre. A Roma, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, una cinquantina di spazi saranno disponibili a tarda serata per mostre spettacoli Condividi

Condividi
Read More
Musica

La danza in chiesa

‘Con gli occhi del corpo’ è il riferimento della performance di Annie Hanauer all’Ara Coeli nel programma delle celebrazioni per gli ottocento anni del primo presepe a  Greccio Condividi

Condividi
Read More
Musica

‘L’italiano’ indimenticabile

Toto Cutugno è scomparso a Milano dopo una lunga malattia. Partecipazione da record al Festival di Sanremo, dove, però, aveva vinto solo una volta Condividi

Condividi
Read More