Cucinati sulla griglia

Iniziative a ‘Eataly’ dell’Ostiense. Al ristorante ‘Terra’ è possibile scegliere le carni da allevamenti italiani o il pescato dai mari dells nostra penisola nell’ambito della proposta ‘Dal banco alla tavola’

Osservare l’allettante campionario in bellavista, chiedere eventualmente le necessarie informazioni sulle molteplici proposte delle carni allevate in Italia o del pescato dai mari del nostro Paese, indicare la preferenza e attendere pazientemente che sia completata l’inevitabile cottura sull’opportuna griglia lunga 3 metri e realizzata artigianalmente e alimentata dal carbone vergine di leccio dalla Calabria scelto per la naturalità e aromaticità per rendere ogni piatto unico. ‘Dal banco alla tavola’ è lo slogan che accompagna l’iniziativa del ristorante ‘Terra’ del multipiano ‘Eataly’ nella zona romana dell’Ostiense.
L’offerta, che coinvolge la vista e il gusto oltre all’olfatto, raccoglie l’interesse e la curiosità dei visitatori, dei clienti e degli appassionati della cucina di qualità. Un’esperienza da cogliere e, eventualmente, da coltivare, in quanto sia le carni di ogni tipo e tagli che il frutto dei mari sono tutti rigorosamente Made in Italy. Il pescato solitamente arriva entro le 24 ore dalle acque dell’Argentario o dalla Marineria di Anzio. Gli allevamenti di bovini, ovini, suini e pollame sono tutti nel nostro Paese. Alcune produzioni, fra l’altro, sono anche tutelate, valorizzate e riconosciute dal Presidio Slow Food.
Il ritrovo alimentare ideato da Oscar Farinetti, vanta anche una pregiata carta dei vini con etichette selezionate e, soprattutto, nazionali. Una settantina. Le alternative sono disponibili da un birrificio interno, ma anche dalla migliore produzione industriale e, quindi, già imbottigliata. Non potevano mancare le opportunità dei cocktail.
Oltre alla possibilità di essere trasportati ‘Dal banco alla tavola’, all’Ostiense è possibile l’immersione nei periodi dedicati alle preparazioni, in questo caso della pasta. È il piatto preferito dagli italiani indipendentemente dal formato e dal condimento di accompagnamento e di arricchimento. Innumerevoli le possibili combinazioni anche se alcune restano nella memoria. Altre emergono nelle sagre e sono tramandate nel corso degli anni dai familiari, più o meno interessati. Un trasferimento possibilmente diretto per conservare le rispettive tradizioni.
‘Eataly’ all’Ostiense ha allestito un programma intenso, gustoso e curioso con i produttori coinvolti nella preparazione della pasta e nel workshop. ‘Eataly’ vanta anche una vera e propria tradizione di insegnamento per la preparazione della cosiddetta ‘pasta fatta in casa’ e anche ‘all’uovo’. Saranno svelate anche le tecniche e qualche segreto professionale.
Il richiamo di ‘Eataly’ è stato colto dal Pastificio emiliano ‘Alberto Triglia’, soprattutto per la preparazione ‘della sfoglia all’uovo’; i Pastai di Mugnaia, di Elice, Abruzzo, provincia di Pescara; il ‘Gratifico’ di Bologna e le maestre fusilliate di Gragnano, Napoli.

Condividi

Attualità

Un mare di avventure

Giunti Scuola ha consegnato a tremila classi delle elementari un kit ludico-informativo sulla riscoperta, la salvaguardia e la valorizzazione della preziosa risorsa del pianeta con le storie di Lupa Marina. La replica da settembre Condividi

Condividi
Read More
Attualità

Una lavanderia nel sottovia

Straordinaria scoperta durante i lavori per la pedonalizzazione di piazza Pia fra Castel Sant’Angelo e via della Conciliazione. Sarà smontata e collocata nei vicini giardini. I tempi della fine degli interventi dovrebbero essere rispettati Condividi

Condividi
Read More
Attualità

La Strada della Contessa

Riattivato in anticipo il collegamento terra-mare fra l’Umbria e le Marche della Statale 452 chiuso per otto mesi per interventi di riqualificazione. Iniziative per rivitalizzare l’economia, il turismo e il commercio delle realtà da Gubbio all’Adriatico Condividi

Condividi
Read More