Ortofrutta di stagione

Campagna informativa soprattutto negli spazi della grande distribuzione delle varietà di uva da tavola e di radicchio

Corner informativi multicolorati, poster con indicazioni per i consumatori in modo da essere indirizzati nelle preferenze e nella scelta verso gli acquisti di frutta e verdure di stagione di qualità rigorosamente Made in Italy. Alla campagna di comunicazione e sensibilizzazione promossa da Ortofrutta Italia hanno collaborato esponenti del mondo della coltivazione, della distribuzione e della commercializzazione. L’iniziativa è sostenuta dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, il quale con l’inzio del nuovo anno assorbirà anche la gestione del Turismo, pronto ormai a lasciare il dicastero di via del Collegio Romano dei Beni e delle Attività Culturali.
All’iniziativa sono coinvolti almeno cinquemila punti vendita dell’intera penisola anche per l’intero mese di ottobre e riguarda l’uva da tavola e il radicchio. La campagna, poi, sarà riattivata il prossimo dicembre per l’uva da tavola e il primo mese del 2019 per il radicchio tardivo. I rappresentanti dell’organizzazione interprofessionale hanno sottolineato il duplice obiettivo dell’iniziativa, che riguardano, in particolare, la tutela dei consumatori e la promozione delle eccellenze del settore agricolo italiano.
La campagna informativa ha trovato l’adesione di tutti i componenti del mercato con l’unione fra agricoltori, confezionatori, distributori e dettaglianti.
La fase informativa delle molteplici varietà di uva da tavola vede l’impegno di tutti i produttori e l’offerta di un raccolto di alta qualità e garantito da una coltivazione esclusivamente nazionale. “Un segnale e una opportunità importante per i consumatori italiani”, continuano a rilevare all’organizzazione interprofessionale dell’ortofrutta nazionale, che riguarda anche la grande distribuzione per “comunicazioni dirette e innovative”.
Il radicchio è la prima volta che è protagonista di questo tipo di campagna di divulgazione. Il risultato della produzione riguarda la qualità e la territorialità dei riconoscimenti di IGP, l’Indicazione Geografica Protetta, per le cinque varietà poste commercialmente in bellamostra: il Radicchio Rosso di Treviso, tardivo, lungo, tipico nel periodo invernale; di Chioggia, tondo e rosso e il Precoce di Treviso, disponibili in tutti i periodi dell’anno; il Variegato di Castelfranco, l’unico a ‘cespo aperto’ e di Verona, semilungo, tenero nella foglia, uno scrigno di sapore. Forme diverse, gusto inimitabile.
‘Il sapore italiano al momento giusto’, è lo slogan che accompagna la promozione, fra l’altro ben visibile negli spazi dei centri della grande distribuzione, ma anche nei mercati e nei negozi specializzati.

Condividi

Lascia un commento

Attualità

La Strada della Contessa

Riattivato in anticipo il collegamento terra-mare fra l’Umbria e le Marche della Statale 452 chiuso per otto mesi per interventi di riqualificazione. Iniziative per rivitalizzare l’economia, il turismo e il commercio delle realtà da Gubbio all’Adriatico Condividi

Condividi
Read More
Attualità

Spesa pubblica e divario sociale

L’autonomia regionale differenziata è stata analizzata durante l’incontro promosso nella capitale all’Accademia Nazionale dei Lincei di Palazzo Corsini da economisti e docenti universitari Condividi

Condividi
Read More
Attualità

I progetti del PNRR

Approfondimento sulle risorse disponibili e sulle scadenze per la realizzazione con i rappresentanti delle istituzioni, delle amministrazioni pubbliche locali e delle Imprese Condividi

Condividi
Read More