Lo sport in città

Meeting di due giorni a Pietrasanta, in provincia di Lucca, con i protagonisti delle varie discipline. Attesi amministratori pubblici, dirigenti e atleti alla ricerca di soluzioni per migliorare la situazione nella nostra penisola

Un week-end all’insegna dell’attività sportiva, in particolare nelle aree urbane da ritrovare, riscoprire e, soprattutto, riqualificare. ‘SportCity Meeting’ è promosso e organizzato nell’occasione in Toscana, in provincia di Lucca, a Pietrasanta, il 23 e il 24 marzo. L’arricchito programma prevede la partecipazione di amministratori pubblici non solo locali, rappresentanti di molteplici discipline sia degli apparati dirigenziali anche delle associazioni e delle federazioni che di atleti di livello agonistico e amatoriale.
Sull’iniziativa è stato alzato il velo a Roma, in una sala dell’ANCI, l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, di via dei Prefetti. La due-giorni, che segue quella largamente partecipata dello scorso settembre a Salsomaggiore, avrà la caratteristica e l’obiettivo di approfondire, cercare e indicare soluzioni per aumentare il numero di persone di ogni età a praticare un’attività sportiva. Il movimento fisico evita anche complicazioni sanitarie sollevando esborsi e gravi sui bilanci pubblici per le cure e la relativa assistenza. Sovrappeso e obesità riguardano anche i giovani e i giovanissimi anche per la carenza di struttura adeguate ed accoglienti negli istituti scolastici. “Otto su dieci non hanno la disponibilità di una palestra o di uno spazio per frequentare una qualsiasi attività fisica”, ha sottolineato Silvia Salis, vicepresidente del CONI, il Comitato Olimpico Nazionale.
Il Foro Italico non è interessato solo ai protagonisti dello sport di spessore internazionale, di vertice, ma “anche di quello di base. L’appassionato, poi, potrebbe migliorare le prestazioni e diventare ufficialmente atleta da manifestazioni agonistiche”. Silvia Salis ha anche ammesso che “l’accesso gratuito negli spazi cittadini opportunamente attrezzati abbassa il divario fra le realtà del nord con quelle del meridione della nostra penisola”.
L’avvicinamento e la riappropriazione gratuita delle aree urbane dovrebbe avvenire “attraverso una collaborazione fra tutte le componenti”, ha rilevato l’ex ministro e più volte sindaco di Catania Enzo Bianco. L’inaugurale edizione di ‘SportCity Meeting’ ha sospinto quasi 140 centri a ospitare ed allestire manifestazioni sportive e di giocoso intrattenimento.
“Quasi centocinquantamila sono gli impianti, quasi tutti di proprietà pubblica, soprattutto dei comuni”, ha sostenuto il vicepresidente dell’ANCI Roberto Pella. L’appuntamento di Pietrasanta faciliterà il confronto e le eventuali soluzioni, in quanto saranno presenti contemporaneamente tutte le componenti dello sport, fra dirigenti, atleti, rappresentanti dell’attività agonistica e dell’associazionismo.
A promuovere l’importante incontro è stato Fabio Pagliara, presidente di ‘SportCity’, che ipotizza “interventi per illustrare le rispettive esperienze, valutare i vari progetti e indicare le rispettive realizzazioni” per migliorare l’ormai allarmante situazione caratterizzata da una cronica sedentarietà causata dalla mancanza di possibilità sia infrastrutturali, anche nei perimetri didattici, che economici per iscrizioni a palestre e piscine, ad esempio. Necessario, quindi, una partecipazione delle amministrazioni pubbliche per sostenere le famiglie in difficoltà. Il coinvolgimento sarebbe ideale soprattutto per i giovani e i giovanissimi e per l’allestimento di spazi estremamente adeguati e assortit, anche a cielo aperto, per un’attività urbana gratuita.
“Praticare una qualsiasi disciplina sportiva è anche un fatto culturale”, ha affermato Claudio Barbaro, sottosegretario all’Ambiente e alla Sicurezza Energetica e presidente dell’ASI, le Associazioni Sportive e Sociali Italiane.
Una brillante ed entusiasmante soddisfazione per l’imminente ‘invasione’ è stata mostrata dall’assessore, non solo, allo Sport del Comune di Pietrasanta Andrea Cosci. La città, fra l’altro, vanta “un’attrazione turistica” per il litorale tirrenico e “una tradizione artigianale per la lavorazione dei marmi e dei metalli. L’amministrazione comunale toscana ha investito sui 3 milioni di euro per ammodernare alcuni impianti, fra cui.lo stadio e altri campi destinati al calcio, l’area per l’atletica leggera e per qualche struttura scolastica”. Intanto cresce l’attesa per il rituale benvenuto agli ospiti del panorama sportivo nazionale di ogni livello e funzione per i cosiddetti ‘Stati Generali sul benessere italiano: con ‘La Repubblica in movimento’.

Condividi

Sport

Le staffette delle aziende

‘The Loop’. Il prossimo 18 maggio al Circo Massimo originale prova di atletica leggera con l’obiettivo di migliorare la condizione fisica e il rapporto sui posti di lavoro. Previsto anche un convegno su sport, solidarietà, inclusione e spiritualità Condividi

Condividi
Read More
Sport

Canottaggio sociale

Illustrate le iniziative della Federazione, fra cui la partecipazione all’annuale ritrovo con l”onda rosa’ per sostenere i controlli sanitari delle donne e la raccolta di firme per l’abbassamento della tassa sugli assorbenti Condividi

Condividi
Read More
Sport

I primi quarant’anni

Il 14 aprile ‘Vivicittà’ promosso dall’UISP in molti centri della nostra penisola e in alcuni istituti penitenziari e monofili con migliaia di partecipanti, fra cuo il ministro Andrea Abodi. Poi la classifica compensata Condividi

Condividi
Read More