Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

Urban art nell'hinterland della capitale dove Agostino Iacurci ha realizzato un murales alla Biblioteca 'Ugo Tognazzi'


Un maximurale abbellisce l'esterno della Biblioteca civica 'Ugo Tognazzi' e arricchisce di colore e cultura Pomezia, centro a sud della capitale. La realizzazione è stata griffata da Agostino Iacurci. Un migliaio di metri/quadrati inseriti nell'iniziativa 'Sol Indiges. Arte pubblica a Pomezia tra mito e futuro' promossa dall'amministrazione comunale guidata da Adriano Zuccalà, che ha sottolineato come "è identificativo il tratto della città compreso di storia, futuro, tecnologia, innovazione, sostenibilità e giovani trasformando il centro del Lazio in un laboratorio. Le creazioni dovrebbero restituire un panorama rivitalizzato e vivace con l'indubbia caratteristica dell'arte di strada coinvolgendo anche gli studenti locali".
'L'antiporta' concretizza la collaborazione fra il Comune di Pomezia e la Fondazione Pastificio Cerere con la direzione artistica affidata a Marcello Smarrelli. L'attività della Fondazione è coordinata da Flavio Misciattelli. 'L'antiporta' segue le indicazioni e le caratteristiche della struttura architettonica dedicata all'attore Ugo Tognazzi.
Iacurci, 35 anni di Foggia, ha raccolto l'ispirazione nell''Eneide' di Publio Virgilio Marone, Virgilio, in particolare dall'incontro con la Sibilla Cumana, che predice ad Enea l'arrivo sul litorale laziale. Le esperienze di Iacurci hanno trovato conferme nel 2008 con interventi di arte pubblica, fra cui un paio di murales dalle grandi dimensioni per l'Università RomaTre e per un'Azienda Sanitaria Locale della capitale. E, poi, su una parete dell'Istituto scolastico italiano di Algeri 'Umberto Saba' e un altro sulla metroquadratura di cinta all'interno del carcere di Rebibbia in collaborazione con gli stessi detenuti. Dal 2010 è assistente nelle tesi di laurea in Illustrazione e Animazione Multimediale dello IED, l'Istituto Europeo di Design. Nella stessa stagione è stato selezionato per la mostra degli illustratori di Bologna, 'Children's Bookfaire'. Esposizioni sono state segnalate, fra l'altro, oltre che sulla nostra penisola, in Corea, in Giappone, in Russia, negli Stati Uniti e a Taiwan.
Il progetto 'Sol Indiges', ha come riferimento una divinità dell'antica religione romana. Il santuario sarebbe stato identificato nella zona dello sbarco di Enea, alla foce del Numico, oggi probabilmente Fosso di Pratica di Mare, nella vecchia Lavinium, la moderna Lavinio.
Lo sviluppo del piano sollecitato dall'amministrazione comunale di Pomezia prevede dal prossimo 15 ottobre l'organizzazione dell'iniziativa 'Chiamata alle arti. Fare scuola'. L'appuntamento avrà come protagonista il quarantenne artista di strada Ivan, all'anagrafe di Milano Ivan Tresoldi, che coinvolgerà per l'occasione gli studenti delle secondarie di primo grado 'Orazio' e 'Publio Virgilio Marone', rispettivamente al civico 27 di via Fratelli Bandiera e al 3 di via della Tecnica.
Le varie fasi del progetto di urban art hanno raccolto il sostegno anche del Museo Archeologico Lavinium. In questa situazione causata dal temibile Covid-19 la frequentazione alla Biblioteca 'Ugo Tognazzi' di largo Catone è contingentata attraverso le obbligatorie e necessarie prenotazioni digitando lo 0691146288 o lo 069111768. Porte aperte il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 8 e 30 alle 13 e 30 e il martedì e il giovedì anche nella fascia oraria pomeridiana oscillante fra le 15 e 30 e le 17 e 30.

Pin It