Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

Stampa

Assemblea interfederale a Roma dove è stata istituita la rappresentanza regionale di Cultura, Turismo e Sport

Assemblea allargata a Roma nel riferimento nazionale della Confcooperative di via Torino. Oltre a quella della FerdAgriPesca è stata convocata, per essere istituita, la Federazione Cultura, Turismo e Sport. L'importante operazione ed occasione per l'intero interesse regionale del Lazio, che mostra numeri d'élite. Confcooperative Lazio associa 777 fra imprese e istituti di credito, che rappresentano 106 mila e 200 soci, in grado di creare un fatturato annuo superiore al miliardo e 700 milioni di euro. Le persone coinvolte a vario titolo e nelle diverse attività sono quasi 28 mila. Il Lazio è praticamente al terzo posto della particolare graduatoria nazionale per numero di cooperative produttive nelle cinque aree provinciali.
La giornata dedicata all'assemblea congiunta è stata anche l'occasione per promuovere un incontro con all'ordine del giorno 'Ecce Lazio. Terra di eccellenze e tradizioni'. Gli interventi sono stati aperti dall'approfondimento del presidente regionale di Confcooperative Marco Marcocci, che ha ricordato le particolari e vitali funzioni delle realtà del Lazio, soprattutto dopo il lungo periodo di difficoltà produttive, commerciali, economiche e sociali causate dall'estensione dei contagi da Covid-19. Negli ultimi mesi, comunque, è stata registrata una ripresa testimoniata anche dalla risalita del numero delle cooperative. Un incremento a due cifre percentuali d'inizio delle attività un po' in tutti i settori merceologici.
Il Lazio, leader nel settore cinematografico e dell'audiovisivo, ha una vetrina di eccellenze da mostrare, fra cui nelle attrattive turistiche collegate all'arte, alla cultura, all'artigianato e all'enogastronomia. A questo proposito sono stati rivelati i responsabili regionali della Federazione Cultura, Turismo e Sport, Barbara Pescatori e di FedAgriPesca, Salvatore Stingo. Nella sala della Confcooperative erano presenti anche i riferimenti nazionali, rispettivamente Irene Bongiovanni e Giorgio Mercuri.
All'incontro sono intervenuti il sottosegretario alle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Francesco Battistoni; l'assessore all'Agricoltura del Lazio Enrica Onorati; i rappresentanti dell'amministrazione regionale guidata da Nicola Zingaretti, Marta Leonori e Paolo Giuntarelli; l'esponente del CONI, il Comitato Olimpico Nazionale, Cecilia D'Angelo e di Slowfood, Luigi Pagliaro.

Categoria: Attualità