FocusRoma.it

 
 

Home

Album Attualità Cinema Mostre • Musica Sport Teatro
 
 
La fabbrica delle idee
Postato il 14-11-2017 alle 08:43:23 di focusroma

AttualitàMaker Faire Rome all'inizio di dicembre. Un migliaio di progetti innovativi per le imprese

Attualità

Maker Faire Rome all'inizio di dicembre. Un migliaio di progetti innovativi per le imprese
LA FABBRICA DELLE IDEE


Un crescendo di interesse e partecipazione. Sette padiglioni per un'estensione orizzontale per oltre 100 mila metri/quadrati saranno animati dagli inventori e dai rappresentanti delle imprese per diventare un importante, se non fondamentale, punto di incontro.
Quinta edizione di 'Maker Faire Rome-The European Edition 4.0' in programma i primi tre giorni di dicembre alla Fiera di Roma. La manifestazione, ormai diventata la più frequentata dopo quella degli Stati Uniti, ha visto aumentare progressivamente spazi e proposte, relativamente in poche stagioni. Dall'esordio nel 2013 al Palazzo dei Congressi dell'EUR, senza clamori e in modo quasi sommesso, al passaggio all'Auditorium-'Parco della Musica', per invadere nel 2015 l'Università del'La Sapienza' e, quindi, l'occupazione di sei padiglioni della Fiera di Roma, dove lo spazio da utilizzare e sfruttare non manca. La scorsa edizione ha contato 110 mila visitatori; 750 progetti presentati da maker di una quarantina di paesi, anche extraeuropei.
Nel 2017 le idee da concretizzare dovrebbero superare il fatidico livello di in migliaio, una minima quota proveniente da strutture scolastiche, classi delle superiori e degli atenei e dai centri di ricerca, fra cui il CNR.
Espressione del talento, opportunità di investimento per innovativi prodotti da immettere sul mercato da parte delle aziende.
In un'area della Fiera saranno presenti 28 fra università, di cui 5 straniere e centri di ricerca. 55 le scuole selezionate fra le centinaia di richieste, in modo da rappresentare tutte le regioni della nostra penisola. Il romano 'Galileo Galilei', fra l'altro, ha ottenuto un successo mondiale per un progetto presentato in Giappone. E gli istituti stranieri hanno gli alunni in arrivo da Grecia, Israele, Portogallo, Romania, Slovenia e Ungheria. Tutti i giovani hanno partecipato alla Call for Schools, realizzata in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. Le scuole preferite hanno trovato spazio alla Fiera di Roma per illustrare le rispettive creazioni.
La rassegna delle nuove e originali idee è promossa dalla Camera di Commercio attraverso l'Azienda Speciale Innova Camera in collaborazione con la Regione Lazio e l'ICE, l'Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane, allo sviluppo e alla visibilità a livello mondiale della manifestazione. L'edizione 2017 è curata da Massimo Banzi con il sostegno di Alessandro Ranellucci e dei responsabili delle varie aree, Alex Giordano, Paolo Mirabelli, Sara Roversi, Chiara Russo, Bruno Siciliano e Mauro Spagnolo.
Attuali i temi che coinvolgono i partecipanti, fra cui l'agricoltura 4.0 con il cibo del futuro, la sensoristica, l'internet delle cose, la manifattura digitale, la mobilità, il riciclo e il riuso per completare correttamente il circuito della green economy aggiornato e tecnologica, l'edilizia sostenibile, la salute e il benessere, la scienza. le biotecnologie e i droni e la robotica, grande novità per le molteplici e affascinanti proposte. Una zona della Fiera sarà riservata ai giovani dai 4 ai 15 anni.
Dimostrazioni, simulazioni, illustrazioni, testimonianze, incontri, seminari, workshop per completare il programma dell'iniziativa a cui sono attesi professionisti, artigiani, imprenditori e investitori. Aderiscono concretamente anche alcuni noti marchi di spessore internazionale, come ACI, Arrow Electronics, ENI, Genzyme, Leroy Merlin, Sanofi, Trenitalia e Unidata.
La prima Maker Faire risale al 2006 in California, a San Mateo, un anno dopo la pubblicazione dell'inedito numero di 'Make: Magazine', la rivista di riferimento per gli interessati del settore.
Il primo e riconosciuto maker della storia è staro Leonardo da Vinci, al quale è ispirata la mostra in realtà virtuale. Occasione per conoscere e approfondire l'opera ingegneristica del grande genio toscano attraverso postazioni fisse e totem per materializzare e visualizzare in 3D alcune macchine di Leonardo in movimento.
Il percorso complessivo comprende un'area dedicata alla formazione sulle nuove tecnologie con sessioni dimostrative e interattive.
Prologo alla tre giorni nella Fiera di Roma il 25 e il 26 novembre al Tempio di Adriano di piazza di Pietra per 'The Big (Smart) Hack 4.0' dedicati alla Smart City, all'energia rinnovabile e alle tecnologie innovative.


 
Links Correlati
· Inoltre Attualità
· News by focusroma


Articolo più letto relativo a Attualità:
I voli dell'Airbee

Article Rating
Average Score: 0
Voti: 0

Please take a second and vote for this article:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad

Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico

Spiacente, non sono disponibili i commenti per questo articolo.
 
 
Realizzazione: Ambiente Media
Un ringraziamento a Gold Nuke per la collaborazione.
MisterNuke

Pagina generata in: 0.21 Secondi
 
 
:: fiblue3d phpbb2 style by Daz :: PHP-Nuke theme by www.nukemods.com ::