Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

Stampa

Chiude l''Estate delle Meraviglie' promossa della Regione Lazio. Crescono le presenze nei teatri dei vari comuni

L'inaugurazione ufficiale arriverà proprio pochi giorni prima della chiusura dell''Estate delle Meraviglie', la manifestazione promossa dalla Regione Lazio, che avrà come filo conduttore il 21 e il 22 settembre la relazione 'Tea Festa & Teatro'. Torna nella disponibilità pubblica lo 'Spazio Roberto Rossellini' alla conclusione degli interventi di restauro. Gli studi sono all'interno dell'area dell'Istituto Cine-TV dedicato proprio a uno dei più grandi protagonisti della filmografia non solo italiana. L'immancabile taglio del nastro è previsto nella serata del 19 settembre in via della Vasca Navale e sarà arricchita dalla performance di danza 'Persuance' con Martina e Valentina Staltari e la coreografia di Mauro Astolfi.
Lo spettacolo dal vivo e le rappresentazioni teatrali hanno caratterizzato l'iniziativa estiva, che nell'intera stagione 2018/2019 ha raccolto successi di partecipazione con 5 mila abbonati, quasi 70 mila spettatori e all'incirca un milione di euro di incasso nonostante i prezzi per lo più popolari. Aumentano i comuni coinvolti, diventati una trentina; gli spettatori paganti, +2,7%; gli abbonati, +12,6%; gli ingressi, +8,8% e l'introito complessivo, +17%.
L'indirizzo e la volontà dell'amministrazione regionale sono stati ribaditi dal presidente Nicola Zingaretti. A questo proposito Zingaretti ha ricordato l'impegno economico della Regione, 20 milioni di euro per le infrastrutture e 3 milioni e 600 mila euro per gli operatori degli spettacoli dal vivo. Un altro milione di euro, per questa forma anche di socializzazione, sarà riservato per i teatri privati, in modo da sollecitare risparmi economici con interventi a favore dell'installazione di moderni sistemi tecnologici e del rispetto ambientale.
L'Associazione Teatrale tra i Comuni del Lazio, in collaborazione con l'ANEC, l'AGIS, l'UTR, il Teatro di Roma e quello dell'Opera, prevede per la due-giorni di fine mese spettacoli seminari, incontri e confronti, laboratori e visite guidate anche nelle strutture riqualificate e riattivate. La danza sarà protagonista a Tuscania; i linguaggi contemporanei saranno al centro delle serate al MAT Spazio Teatro della pontina Sezze; una compagnia della zona salirà sul rinnovato palcoscenico del 'Don Paolo Stefani' di Caprarola; un concerto animerà l''Artemisio' di Velletri e una mostra abbellirà le aree di Magliano Sabina. Il Teatro dell'Opera e quello di Roma hanno rafforzato la collaborazione con l'ATCL, fra l'altro, con attività nelle zone colpite dal terribile terremoto e nel rivalutato Castello di Santa Severa.
Tour curiosamente esplorativo, fra l'altro, allo storico Teatro dell'Unione di Viterbo e in quello dell'Opera di Roma per scoprire e ammirare la sala, il palcoscenico, i camerini e gli angoli più oscuri
e lontani dalla notorietà. Candeline celebrative per i vent'anni del Teatro India. Dalle ore 16 del 21 settembre alle ore 12 del giorno successivo è prevista la partecipazione alternata dei protagonisti dell'attività del palcoscenico romano. E dopo un anno, finalmente, sarà alzato nuovamente il sipario al Teatro Civico 'Gabriele D'Annunzio' di Latina. In programma, per l'occasione, il Premio 'Musica Nova', il concorso internazionale di composizione con una giuria d'élite, di cui fanno parte anche gli Oscar Ennio Morricone e Nicola Piovani e una passerella dei protagonisti degli spettacoli pontini per 'W il Teatro'.

Categoria: Teatro