Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

L'altoatesina Wierer è 'Atleta dell'Anno' delle Fiamme Gialle. Premiazioni al CONI con l'interesse rivolto ai Giochi di Tokyo

Giornata di festa e di premiazioni al Salone d'Onore del CONI per il Gruppo Sportivo della Guardia di Finanza. Riconoscimenti soprattutto per chi è riuscito a trionfare in competizioni di specialità di livello internazionale. Al tradizionale appuntamento annuale erano presenti, fra gli altri, il presidente del Comitato Olimpico Nazionale Giovanni Malagò, il componente del Consiglio di Amministrazione di Sport e Salute Francesco Landi, il vice responsabile del Comitato Italiano Paralimpico Sandrino Porru, l'esponente di UnipolSai Claudio Belletti, alcuni rappresentati delle federazioni, oltre al comandante del Centro Sportivo della Guardia di Finanza Flavio Aniello e a quello dei Gruppi Sportivi Vincenzo Parrinello.
Intanto è stato aggiornato l'Albo d'Oro dell'Europeo di atletica leggera, in particolare quello del 2010 a Barcellona. Libania Grenot, naturalmente delle Fiamme Gialle, ha ottenuto direttamente dal presidente federale Alfio Giomi la medaglia di bronzo per il gradino più basso del podio dei 400 metri piani. Ordine d'arrivo aggiornato dopo la squalifica per doping della russa Tatyana Firova.
'Atleta dell'Anno' delle Fiamme Gialle è Dorothea Wierer, assente al Foro Italico per impegni internazionali sulle nevi della Scandinavia. La ventinovenne atleta altoatesina di Brunico ha vinto la Coppa del Mondo di biathlon nella stagione 2018/2019. Dorothea Wierer è la prima azzurra ad aver conquistato il prestigioso trofeo ed è leader per il numero di vittorie, sette, in gare individuali di alto livello, fra olimpiadi, mondiali e Coppa del Mondo. Primatista anche per podi e successi in una sola stagione. E, in assoluto, è stata la terza atleta ad aver vinto in tutte le specialità del biathlon dopo i francesi Martin Fourcade e Marie Dorin.
L'obiettivo massimo della prossima stagione è naturalmente l'Olimpiade e la Paralimpiade di Tokyo. Al Foro Italico erano presenti alcune medaglie d'oro olimpiche, come Nino Benvenuti e Alessandra Sensini e chi, invece, ai Giochi della capitale giapponese vorrebbe essere assoluto protagonista: Davide Re nei 400 metri piani, Gianmarco Tamberi nel salto in alto e Filippo Tortu nelle prove di pura e breve velocità in pista. I tre hanno anche consegnato i riconoscimenti ai vincitori del premio 'Compagni di Viaggio' assegnato all'Athletica Vaticana, pronta ad entrare nella IAAF e a organizzare il primo meeting, il prossimo 21 maggio nel Centro delle Fiamme Gialle di Castelporziano; all'assessore regionale della Lombardia Martina Cambiaghi per aver promosso l'iniziativa 'Salute e Legalità-La scuola in cattedra' e a quello di Roma Capitale Daniele Frongia per la manifestazione dello scorso ottobre, 'Atletica Insieme', a piazza Navona.
Fiamme Gialle rivolte da tempo ai giovani e alle famiglie: premio 'Studio e Sport' a Giulia Gabriele della prima classe dello scientifico 'Ettore Majorana' di Roma
per saper coniugare al meglio il profitto didattico con la preparazione fisica e 'Genitore dell'Anno' a Roberta Feudi per la continua assistenza al mondo della canoa.
Ventitré le new entry nelle file delle Fiamme Gialle. Sei le giovani promesse dell'atletica leggera e, in componenti più limitate, del canottaggio e del kayak, del judo, del nuoto, del pattinaggio e degli discipline invernali, del tiro a segno e della vela.
Alzato il velo sull'ormai tradizionale calendario da tavolo del prossimo anno. Su ogni faccia mensile il flash dei vari protagonisti del Gruppo Sportivo della Guardia di Finanza. Un modo per accompagnare la quotidianità per tutto il 2020.

Pin It