Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

Allo Stadio dei Marmi di Roma il Longines Global Champions Tour con quasi duecento cavalli

Per il quinto anno consecutivo il suggestivo scenario del Parco del Foro Italico ospiterà una tappa del prestigioso Longines Global Champions Tour, in particolare dal 5 all'8 settembre allo Stadio dei Marmi 'Pietro Mennea'. Da Villa Borghese per l'ormai tradizionale appuntamento con Piazza di Siena all'adeguata area del Foro Italico per issare Roma sul podio dell'equitazione mondiale. L'appuntamento della Città Eterna, sedicesimo della serie dell'arricchito programma, probabilmente non sarà decisivo per determinare definitivamente la leadership, in quanto è rilevante l'equilibrio nelle rispettive graduatorie.
25 i paesi di un tris di continenti rappresentati da 111, fra amazzoni e cavalieri, in sella a 193 cavalli. I migliori specialisti del jumping mondiale. L'Italia sarà rappresentata dal sestetto formato Matías Alvaro, Emanuele Gaudiano, Giulia Martinengo Marquet, Luca Marziani, Roberto Turchetto e Alberto Zorzi. Il montepremi complessivo è di quasi 850 mila euro, dei quali 300 mila solo per il Gran Premio del Longines Global Champions Tour. Atteso, fra gli altri, il capoclassifica, il belga Pieter Devos, che precede di 14 punti il britannico Ben Maher. Il migliore degli azzurri è Alberto Zorzi, trentasettesimo con 119 punti. Incerta ed appassionante anche la gara a squadre, che vede appaiate a quota 272 i London Knights e i Saint Tropez Pirates davanti agli Shanghai Swans e ai Miami Celtics.
Il cartellone di questa stagione prevede diciotto appuntamenti, due in più rispetto al recente passato: a Doha, Città del Messico, Miami Beach, Shanghai, Madrid, Amburgo, Cannes, Stoccolma, Cascais Estoril, Montecarlo, Parigi, Chantilly, Berlino, Londra, Valkenswaard, Roma e, poi, a Saint Tropez e New York, nel teatro allestito alla Governors Island, al cospetto della Statua della Libertà. L'annata 2019 di salto ostacoli avrà i fuochi d'artificio nell'indoor di Praga, dal 21 al 24 novembre, con i vincitori individuali di tutti gli appuntamenti consumati nel giro del mondo. Un campione fra i campioni nel Super Grand Prix LGCT. Alla lista dei partecipanti anche le migliori sedici formazioni per contendersi la Super Cup Global Champions League. Il circuito è stato attivato nel 2006 dall'olimpionico olandese Jan Tops, che anno-dopo-anno raccoglie sempre più adesioni da parte degli interpreti internazionali di salto ostacoli, alza quantitativamente il montepremi e arricchisce e abbellisce il cartellone con straordinari panorami naturali e storico-architettonici delle varie città.
Il cavallo come sostegno in campo sportivo, ma anche in quello sociale e sanitario. L'ippoterapia è sempre più praticata. Esclusivo Opening Party in programma nella serata inaugurale alla presenza, fra gli altri, della nazionale di equitazione 'Sport e Salute' per sostenere la ricerca per il morbo di Crohn in collaborazione con il Policlinico romano 'Agostino Gemelli'.
Cavalli e anche cani con l''Animal Friendly' e, poi, il 'Baby Horse Village' per il battesimo della sella e delle carrozze per i giovanissimi partecipanti. A questo proposito la coordinatrice della tappa italiana del Longines Global Tour Eleonora Di Giuseppe ha inventato per i più giovani il 'Future Champions' in modo da offrire l'opportunità di incontrare le coppie in gara e assistere alle varie esibizioni con un testimonial d'eccezione come Filippo Bologna.
Curiosità per lo spettacolare Carosello di Lance dei Lancieri di Montebello e per quello del IV Reggimento dei Carabinieri a Cavallo e del 'San Raffaele' di Viterbo, Villa 'Buon Respiro' e la Festa Rinascimentale, che ricorderà la storia e le tradizioni del Lazio. Prevista la partecipazione dei butteri.
Non mancheranno le iniziative di integrazione, fra cui 'Io ci sto dentro', promossa dall'ASI, l'Associazioni Sportive e Sociali Italiane, che coinvolgerà ex o detenuti in permesso Ottaviani semilibertà e le proposte enogastronomiche con lo chef Niko Romito. Da non sottovalutare la richiesta di inserire il Parco del Foro Italico nella lista del Patrimonio riconosciuto dall'UNESCO, dove, per l'occasione, sarà allestito il Villaggio. Ingresso per visitare gli stand e assistere alle molteplici prove assolutamente gratuito.

Pin It