Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

Grande boxe al Foro Italico con il ring al 'Nicola Pietrangeli'. Il clou è il match con titolo in palio di Emanuele Blandamura

Una decina di match animeranno la serata romana del grande pugilato organizzata nel suggestivo e spettacolare scenario del Parco del Foro Italico, che avrà il clou nell'assegnazione della cintura vacante dell'International Silver della World Boxing Council dei pesi medi. Sul ring, allestito per l'occasione nello stadio 'Nicola Pietrangeli', l'inglese Marcus Morrison e l'italiano Emanuele Blandamura. Il quasi quarantenne pugile friulano è alla ricerca di una nuova carriera dopo aver collezionato 29 vittorie nei 32 incontri disputati nelle varie fasi dell'attività agonistica. Blandamura è stato già campione internazionale Silver della WBC dei pesi medi.
Morrison, 26 anni, ha un pedigree di 20 successi e 3 battute d'arresto. L'incontro è sulla distanza delle dieci riprese e chiuderà la riunione romana organizzata dalla OPI Since 82 e dalla Matchroom Boxing Italy. La maggioranza dei match sarà trasmessa in diretta sulle frequenze di DAZN.
Il programma sarà aperto poco dopo le ore 18 del prossimo 11 luglio dall'esordiente nel pugilato professionistico, il croato Alen Babic, che affronterà in una specie di derby dell'ex Jugoslavia il serbo Lazar Stojanovic.
Un altro debuttante sarà l'italiano Valentino Manfredonia, olimpionico a Rio de Janeiro nel 2016, chiamato a incrociare u guantoni per un poker di round con il serbo Sokol Arsic.
Attesa anche per il match fra l'ucraino ormai romano Sergiy Demchenko e il francese Hakim Zoulikha.
In programma anche gli incontri fra lo spagnolo Sebastian Mendizabal e il serbo Sebastijan Saciri; l'italiano Vincenzo Bevilacqua e l'altro serbo Novak Radulov; l'azzurro Mirko Natalizi e lo spagnolo Antonio Gomez ed Emiliano Marsili e il pugile del Nicaragua Brayan Mairena.
Emanuele Blandamura, che è "fiducioso per l'esito dell'incontro", nel 2017 ha raccontato in un libro, 'Che lotta è la vita', la personale storia. Un'autobiografia scritta in collaborazione con il giornalista Dario Torromeo.

Pin It