Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

Il 7 aprile l'ACEA Maratona Internazionale di Roma. Il via e il traguardo ai Fori Imperiali

Sbarrato il portone e riposto il registro delle iscrizioni appena contabilizzato il diecimillesimo partecipante all'ACEA Maratona Internazionale di Roma in programma il prossimo 7 aprile sull'incantevole e impareggiabile scenario della Città Eterna. Il via è fissato alle ore 8 e 30 per i diversamente abili. Dopo cinque minuti la partenza dei diecimila appassionati, protagonisti della 25^ edizione della corsa podistica inserita nel calendario della Federazione Italiana di Atletica Leggera con la classificazione 'Gold' e in quella Internazionale della IAAF come 'Silver Label Road Race'. Starter in azione in via dei Fori Imperiali, all'altezza di largo Corrado Ricci e traguardo posto sempre con la vista rivolta sulle testimonianze dell'Antica Roma.
Il programma prevede anche l'ormai tradizionale Stracittadina di 5 chilometri, non competitiva, con partenza sempre ai Fori Imperiali e arrivo all'interno del Circo Massimo. Per questo appuntamento le iscrizioni e i pettorali sono ancora disponibili.
I 42 chilometri e 195 metri saranno affrontati da poco più di 7 mila atleti italiani. Gli altri arrivano da 88 paesi. La delegazione più numerosa è della Francia con 804 podisti, seguita da quelle della Gran Bretagna e della Spagna. Nella particolare graduatoria regionale, dopo il Lazio, con la prevedibile leadership trainante di Roma e provincia, la Lombardia e la Puglia, a completare l'ideale podio partecipativo. Larghissima maggioranza maschile ad ascoltare il colpo di pistola del via. Quasi 8 mila gli atleti.
Il tricolore è difesa soprattutto dal pisano trentatreenne Daniele Meucci, campione europeo nella maratona di Zurigo nel 2014 e doppio oro sui 10000 metri in Coppa Europa nella turca Mesin due anni dopo. Gli avversari da tenere d'occhio sono i soliti africani, in particolare gli etiopi Abayneh Ayele Woldegiorhis, Tebalu Zawude Heyi e Demise Teshome Brihanu e i keniani Dereje Tesfay e Gebrehiwot e Bernard Kipkorir Talam. In campo femminile, oltre all'azzurra dell'Esercito originaria del Marocco di 35 anni Laila Soufyane, oro al Mondiale Militare di Torino nel 2016 e alla Coppa Europa a squadre sui 10000 metri di Oslo nel 2011, saranno al via le temibili etiopi Muluhabt Tsega, Asnakech Mengistu Egigayehu e Kebede Megertu Alemu.
La gara sarà arricchita e abbellita da una serie di spettacoli e letture nelle piazze e negli spazi del percorso, cartolina-spot per i turisti di tutto il mondo.
La medaglia della Maratona, organizzata straordinariamente dalla FIDAL in collaborazione con Roma Capitale in attesa dell'assegnazione con l'apposito bando, è stata ideata dall'illustratrice Fabiola Martelli.
La FederAtletica, sostenuta dall'Ufficio Scolastico Regionale del Lazio, ha coinvolto anche i giovani frequentatori delle varie classi nella Stracittadina. I primi dieci istituti più numerosi alla partenza saranno premiati al Circo Massimo.
Con la Maratona, abbinata ancora all'ACEA, prende avvio il progetto 'Roma Classics', completato dalla Rome Half Marathon Via Pacis, la Granfondo Campagnolo di ciclismo e il Triathlon Internazionale, previsti rispettivamente il 22 settembre e il 13 e il 26 ottobre.
La t-shirt è griffata da Arena, che avrà uno stand, come gli altri affiancatori della corsa podistica Unicredit e Smart, all'interno degli oltre 6 mila metri/quadrati del Villaggio allestito ed attrezzato nel riqualificato ex deposito dell'ATAC di via Tuscolana. Porte aperte al Marathon Expo-Ragusa Off dal 4 aprile nella fascia oraria 10-20.
La Messa del Maratoneta sarà celebrata sabato 6 aprile alle ore 18 nella Basilica di Santa Maria in Montesanto.
Il tempo limite per concludere la corsa sul percorso riconosciuto dall'UNESCO è di 7 ore.
L'appuntamento podistico sarà trasmesso in differita nella stessa domenica 7 aprile sul canale monotematico di RaiSport.

Pin It