Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

Nuove norme per l'organizzazione di eventi a Roma. Testimonial per le quattro grandi prove internazionali

L'amministrazione monocolore pentastellata del Campidoglio ha varato un 'Vademecum per l'organizzazione di eventi sportivi nel territorio di Roma Capitale'. Il regolamento, poi, ha ottenuto il via-libera anche dall'assemblea dell'aula Giulio Cesare.
La novità è rivolta a chi vuole promuovere e gestire un appuntamento sia agonistico che dimostrativo a livello locale o internazionale, negli impianti o negli spazi pubblici all'aperto. Annualmente nel perimetro comunale sono organizzate complessivamente un migliaio di ritrovi sportivi.
Il 'Vademecum', distribuito alle associazioni, agli enti di promozione e alle federazioni sportive e a disposizione nei municipi di chi intende organizzare una iniziativa di una disciplina riconosciuta dal CONI, il Comitato Nazionale Olimpico, offre ogni indicazione utile per ottenere le richieste e ottenere le concessioni. Una decina i capitoli, che vanno dal 'luogo dell'evento' al 'patrocinio', dalle 'misure di safety and security', dalle 'polizze assucurative' allo 'smaltimento dei rifiuti', dall''accesso alla ZTL alle aree verdi con veicoli' ai 'cibi e bevande', dal 'pubblico spettacolo ed intrattenimento, SIAE e impatto acustico' alla 'fornitura di energia elettrica ed acqua' fino all''obbligo di comunicazione alla Questura'.
Se l'avvenimento coinvolge le aree di più municipi le richieste e le concessioni interessano gli uffici centrali del Campidoglio come il patrocinio da parte dell'amministrazione comunale. Le norme sulla sicurezza, fra l'altro, riguardano ogni aspetto: dall'allestimento e dal posizionamento delle transenne alla presenza della Polizia Locale, dalle ambulanze ai volontari fino alla successiva pulizia dei rifiuti.
La presentazione del 'Vademecum' è stata anche l'occasione per ufficializzare il circuito 'Roma Classics', che, al momento, riguarda un poker di grandi eventi sportivi: l'ACEA Maratona Internazionale di Roma, prevista per il 7 aprile; la Rome Half Marathon Via Pacis, in programma il 22 settembre; la Granfondo Campagnolo di ciclismo, in calendario il 13 ottobre e il Triathlon Internazionale di Roma, da seguire il 26 ottobre. A chi taglierà il traguardo in almeno due prove sarà consegnato il diploma di 'Gladiatore di Roma'; chi centrerà il tris sarà iscritto nella lista dei 'Cesari di Roma' e chi completerà tutti gli impegni diventerà 'Imperatore Augusto' con consegna della relativa medaglia esclusiva. Iscrizioni agevolate per le partecipazioni multiple e combinate.
Le quattro prove internazionali avranno anche dei noti e importanti testimonial. Atleti romani diventati ambasciatori dello sport, come Giorgio Calcaterra, l'ultramaratoneta al vertice internazionale per tre volte nella 100 chilometri; Davide Di Veroli, plurimedagliato nella scherma, specialità spada; Giancarlo Fisichella, il pilota di FormulaUno 231 volte al via di un Gran Premio automobilistico, bicampione mondiale costruttori; Beatrice Mallozzi, giovane rappresentante del triathlon; Sveva Melillo, in possesso di una doppia cintura iridata nella thai boxe e Andrea Tafi, il ciclista tre volte vincitore del Giro del Lazio, ma anche di quello delle Fiandre e della Parigi-Roubaix.
L'amministrazione romana ha anche indicato nell'8 giugno l'appuntamento con la 'Notte Bianca dello Sport', che lo scorso anno ha visto la partecipazione nelle centinaia di impianti cittadini di quasi 300 mila persone.

Pin It