Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

Il 10 marzo è in programma la mezza maratona più partecipata d'Italia. Il via all'EUR. Traguardo alla Rotonda del Lido

Onde e griglie. I migliori davanti per non restare imbottigliati nel gruppone alla ricerca del varco utile per vedere la luce. Confermato, quindi, il tipico sistema di partenza. La mattina del 10 marzo. Dall'EUR. Per partecipare alla mezza maratona con il più alto numero di iscritti e confermata dalla IAAF, la Federazione Internazionale di Atletica Leggera, con il prestigioso riconoscimento Gold Label.
La 45^ edizione della RomaOstia, targata dallo scorso anno Huawei, vedrà snodare la fila degli atleti lungo l'ormai tradizionale percorso. Passerella subito dopo il via per le strade dell'EUR. 3 chilometri e 600 metri prima di imboccare la fettuccia della Cristoforo Colombo in direzione del mare. Di Roma. Il Lido. Dopo 26 chilometri e quasi 600 metri. Alla caccia del traguardo posto alla ben nota Rotonda.
Huawei, leader del settore delle tecnologie e della telefonia mobile, consegnerà ai 24 pacemaker gli start watch per poter cronometrare le rispettive prestazioni. L'azienda orientale, naturalmente, sarà presente all'Expo allestito al Salone delle Fontane di via Ciro il Grande, all'EUR, da giovedì 7 marzo, anche per la consegna dei pettorali ai partecipanti alla gara podistica organizzata dal Gruppo Sportivo Bancari Romani coordinato da Luciano Duchi in collaborazione con RCS Sport Sport&Events.
Rinnovato anche l'appuntamento con la 5 chilometri non competitiva 'Euroma2Run', che partirà immediatamente dopo l'attesa mezza maratona. Il traguardo sarà posto al centro commerciale 'Euroma2'.
Una delle novità dell'edizione 2019 riguarda la 'School Run', sperimentata positivamente alla Milano Marathon, che è riservata a giovani e giovanissimi e ai rispettivi accompagnatori. Genitori, familiari e insegnanti.
Confermato l'impegno con i progetti di solidarietà di alcune organizzazioni no-profit, fra cui Never Gip Up, attiva nella lotta contro l'anoressia e la bulimia, prima fatale causa delle tragedie degli adolescenti e Komen, interessata alla prevenzione e ai casi di tumori al seno.
Per la prima volta prenderanno parte alla mezza maratona una ventina di atleti sordi. La Federazione, per l'occasione, ha deciso che la gara sarà valida per il Campionato Italiano e Regionale del Lazio.

Pin It