Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

A Roma in otto padiglioni e nello spazio esterno riservati alla rassegna un mix di sport, spettacolo e ambiente

Prove e test sportivi, show, esibizioni, incontri, aspetti e iniziative ambientali. E solidarietà. Ricerca e controlli per la salute. Otto padiglioni della Fiera di Roma sono riservati per l'edizione 2019 di 'Cavalli a Roma', promossa dalla società AD Maiora guidata da Irene Castelli, oltre agli spazi esterni scoperti per complessivi 300 mila metri/quadrati. Arricchito e intenso il programma della rassegna, che ha ottenuto anche il riconoscimento del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo; del CONI, il Comitato Olimpico Nazionale e della FISE, la Federazione Italiana Sport Equestri.
Dall'inaugurazione, fissata nella mattinata del 15 febbraio, fino alla conclusione del 17 febbraio, le aree della Fiera di Roma, facilmente raggiungibile anche con il treno per un passaggio urbano alla biglietteria, saranno invase da centinaia di cavalli di varie razze e origini chiamati a gare ed esibizioni. Un paio gli appuntamenti internazionali, in particolare con il salto ostacoli. "Numerosa la partecipazione, che, almeno per il momento, supera i 250 binomi", ha rilevato l'ex presidente federale Cesare Croce e, per l'occasione, responsabile e coordinatore dei vari eventi sportivi. Gli ostacoli allestiti alla Fiera di Roma, in pratica, aprono la stagione sul territorio nazionale, che ha negli appuntamenti di Piazza di Siena, a Villa Borghese; di Fieracavalli di Verona e dello Stadio dei Marmi, al Foro Italico, l'élite dell'annuale cartellone. Ammessa e dichiarata la volontà di trasformare gli ampi spazi della Fiera di Roma in un riferimento internazionale dell'equitazione al coperto, indoor. Un piano ambizioso, che è stato svelato, diventando, così, più di una ipotesi. L'altra attrattiva sarà il 'Roma Shoot In', prima tappa europea della Coppa del Mondo. Spettacolo assicurato con le carrozze e i cavalli per il Concorso Amatoriale organizzato dal Gruppo Italiano Attacchi.
Il Salone del Cavallo e dell'Ippica ospita anche la Fattoria Didattica formata per lo più da animali recuperati dalle guardie zoofile, che hanno evitato una fine prematura. Un'area per la gioia soprattutto dei giovanissimi, che potranno invadere la 'Pony City' per le molteplici attività ricreative compresa opera pittorica con colori atossici su telecoperte destinate ai quadrupedi equini. Visibili i video tematici realizzati in Italia a Bracciano e a Villacidro, in Sardegna e in Tunisia, nella città di Mahdia.
Testimonial della manifestazione saranno il cavaliere azzurro Filippo Bologni e l'americano campione del Mondo di reining Cade McCutcheon. Immancabile la partecipazione dei Lancieri di Montebello e i rappresentanti dell'Arma dei Carabinieri.
Attività fisica, esibizioni, spettacolo e solidarietà. Il 2% dell'incasso al botteghino sarà devoluto al Policlinico 'Agostino Gemelli' per la ricerca sul Morbo di Crohn. A sostegno dei problemi infiammatori intestinali sarà organizzata anche una partita di calcio fra la nazionale Equitazione Sport e Salute capitanata dall'azzurro Luca Marziani e la selezione dell'ex difensore, fra l'altro di Bologna e Lazio, Paolo Negro. Gli specialisti del Reparto di Gastroenterologia dell'ospedale romano saranno disponibili per le visite gratuite di
controllo nel corso della tre-giorni alla Fiera di Roma. L'appuntamento sportivo sarà dedicato all'indimenticato conduttore televisivo, Fabrizio Frizzi, scomparso lo scorso anno. Alla famiglia sarà consegnato un riconoscimento da parte della selezione Equitazione Sport e Salute.
Cavallo amico dell'uomo, fra cui con la riconosciuta ippoterapia. Un padiglione sarà riservato allo Slow Life. Attenzione alla tutela ambientale, al turismo ecocompatibile e all'agricoltura sostenibile. Conferma dalla biodiversità Made in Italy per salvaguardare e valorizzare gli allevamenti nazionali di cavalli, ma anche di asini e muli. A questo proposito saranno promossi incontri e approfondimenti con la partecipazione di esperti e operatori del settore.

Pin It