Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

Stampa

Lo spettacolo di musica e danza, 'Shine', composto da Micha Van Hoecke, in programma al Teatro Olimpico di Roma

Tutte le note risuonano a Roma, in particolare al Teatro Olimpico. L'arrivo e lo stazionamento è previsto dal 3 all'8 marzo. È in programma 'Shine. Pink Floyd Moon', l'originale spettacolo ideato e composto da Micha Van Hoecke sugli assemblaggi sonori della ben nota e ammirata band inglese. Tutte le forme artistiche del palcoscenico, ballo, canto e suoni, sono rappresentate ed esaltare nella realizzazione griffata dal settantaseienne regista, coreografo, attore e danzatore, originario di Bruxelles, figlio di un pittore belga e di una cantante russa, che, fra l'altro, ha frequentato assiduamente il Teatro dell'Opera di Roma nella stagione 2010/2011.
Gli indimenticabili brani sono riprodotti direttamente dai Pink Floyd Legend e interpretati dai ballerini della Compagnia Daniele Cipriani. È stata la musica dei Pink Floyd ad aver ispirato questo spettacolo, presentato per la prima volta nel giugno dello scorso anno al Ravenna Festival. Lo start è rappresentato da 'Shine on YouTube Crazy Diamond', con cui David Gilmour, Nick Mason, Roger Waters e Richard Wright omaggiavano l'amico e l'altro componente, Syd Barrett, finito in un limbo mentale, nelle cosiddette 'regioni della luna'. La sua. Sul palcoscenico Syd Barrett è interpretato da Denis Ganio, star del Balletto di Marsiglia e già protagonista dal 1973 nel memorabile 'Pink Floyd Ballet' di Roland Petit. In quell'occasione i Pink Floyd erano immersi direttamente nella performance e Denys Ganio, il quasi settantenne francese di Villeneuve-Les-Avignon, è il classico filo per unire le esibizioni. "Sono spettacoli completamente diversi", ha puntualizzato il ballerino all'Hard Rock Cafe nel corso della presentazione delle serate, "in epoche artistiche e musicali non comuni".
"È una rappresentazione che riesce ad unire la musica e le evoluzioni dei danzatori, espressioni a ricordare le note senza epoca", ha sottolineato Micha Van Hoecke, che ha confessato "di essere come 'drogato' delle sonorità dei Pink Floyd". La coreografia e la regia è firmata da Van Hoecke, la direzione musicale è affidata a Fabio Castaldi e i costumi ad Anna Biagiotti. Una dozzina i danzatori in scena, fra cui Mattia Tortora e Susanna Elviretti, coordinati da Stefania Di Cosmo. Complessivamente sul palcoscenico saranno una trentina gli artisti impegnati nello spettacolo prodotto da Daniele Cipriani Entertainment e Menti Associate di Gilda Petronelli con il sostegno della Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi nell'ambito delle Giornate della Danza dell'Accademia Filarmonica Romana.
 I Pink Floyd Legend hanno trovato l'intesa nel 2005 e solo nell'ultimo triennio sono stati applauditi da almeno centomila appassionati. Del gruppo fanno parte Paolo Angioi, Fabio Castaldi, Alessandro Errichetti, Emanuele Esposito, Maurizio Leoni, Simone Temporali e le coriste Nicoletta Nardi, Sonia Russini e Giorgia Zaccagni. Lo spettacolo è arricchito dai giochi di luci, laser e videoproiezioni. Al Teatro Olimpico il sipario sarà alzato alle ore 21. Domenica 8 marzo, Festa della Donna, alle ore 18.
'Shine. Pink Floyd Moon' arriva nella capitale
dopo che nel 2020 è stato visto a 'Il Rossetti' di Trieste, l'11 febbraio e al Teatro 'Galleria' di Legnano, il 21 febbraio. La tournée prevede anche rappresentazioni, fra le altre, al Politeama Genovese del capoluogo ligure il 10 marzo; ai teatri 'Giuseppe Verdi' di Gorizia, il 28 aprile e di Pordenone il giorno dopo; al Teatro Romano di Fiesole. Il costo del ticket per assistere agli spettacoli oscilla fra i 24 e i 43 euro.

Categoria: Musica