Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

Festival della Nuova Consonanza. Oltre venti appuntamenti nella capitale e iniziative anche nell'area dell'hinterland

Consonanza. 'Armonia di più suoni differenti', ma anche 'somiglianze di suono nelle terminazioni di parole vicine', rivelano le pagine dei vocabolari della lingua italiana, tanto da organizzare il Festival di Nuova Consonanza con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, della Regione Lazio e di Roma Capitale e la collaborazione della SIAE, la Società Italiana Autori ed Editore.
L'apertura della 56^ edizione è prevista per il 13 novembre nell'area dell'ex Mattatoio di Testaccio. Una serata 'In piena luce', al femminile, dedicata alle giornaliste impegnate professionalmente sugli scenari mondiali di guerra. Musica e parole con la giornalista Laura Silvia Battaglia, la mezzosoprano Monica Bacelli, la pianista Luisa Prayer e la violinista Misia Sophia Jannoni Sebastianini. La scena è firmata da Silvia Alù. In precedenza è in programma il concerto per acusmonium, orchestra di altoparlanti impiegata nella musica elettroacustica, 'Audior' con note e ritmi composti dalla polacca Elzbieta Sikora. "Uno scambio fra le note e gli altri ambiti culturali e sociali", ha rilevato Lucio Gregoretti, presidente della rassegna, che nel 2019 segue il tema, 'Musica e parole/Musica è pensiero'.
Oltre venti gli appuntamenti promossi nella capitale fino al prossimo 21 dicembre nelle varie zone della capitale, dal centro cittadino alla periferia, come, fra l'altro, al Conservatorio di Santa Cecilia, al MACRO Asilo di via Nizza, all'ex Mattatoio e ai teatri Palladium, di Tor Bella Monaca e di Villa Torlonia. In cartellone concerti, incontri, teatro musicale, masterclass, presentazioni e tavole rotonde.
Al Palladium andranno in scena, via-via, 'L'asino magico' con la musica di Marcello Panni e 'In mappa compescere risum', testo di Isabella Ducrot e note di giovani compositori coordinati da Moritz Eggert, il 15 novembre; 'Colazione di lavoro' con Greg, all'anagrafe Claudio Gregori e la musica di Matteo D'Amico il 17 novembre e il concerto dell'Orchestra Sinfonica Abruzzese diretta da Marco Moresco il 23 novembre.
A Villa Torlonia, il 20 novembre, il Festival offre la prima assoluta dell'opera in due atti 'Giordano Bruno' con la musica di Enrico Marocchini e libretto di Mario Moretti.
Al MACRO Asilo, il 30 novembre, sarà protagonista il duo austriaco elettroacustico Nimikry, come dire Alessandro Baticci e Rafael Zalech, mentre sul palcoscenico di Tor Bella Monaca, l'11 dicembre, un'altra coppia, Sounds&Clouds, formata da Alice Cortegiani e Samuele Telari.
Al Conservatorio di Santa Cecilia workshop di composizione diretto da Aldo Brizzi, 'De musica ovvero la fabbrica della creatività'. Lo stesso Brizzi presenta un paio di novità all'ex Mattatoio il 5 dicembre 'Wieder' e 'Opera dos Terreiros (Opera dei circoli sacri)'.
Sullo stesso palcoscenico sarà sviluppata la maggior parte del Festival con il concerto del 3 dicembre 'Road Movies' del duo Francesco D'Orazio-Giampaolo Nuti; del 6 dicembre con il soprano Maria Chiara Pavone e i percussionisti dell'Ars Ludi; del 7 dicembre con lo spettacolo di Biagio Putignano e Roberta Vacca; del 10 dicembre con Gianni Trovalusci, uno fra i migliori flautisti, protagonisti di 'Creativo Romano'; del 14 dicembre con le percussioni dei Blow Up per 'Pietre Sonore'; del 15 dicembre con il chitarrista Gian Marco Ciampa; del 17 dicembre con il Duo Ardorè, composto dalla violinista Rebecca Raimondi e dal pianista Alessandro Viale; del 18 dicembre con 'Musica, filosofia, riflessioni' promosso da Emanuele Arciuli e dedicato ai pianisti e del 19 dicembre con l'Ensemble Fractales. Gran finale il 21 dicembre con il concerto dei finalisti per il 21^ Concorso di Composizione 'Franco Evangelisti' con le esecuzioni
dell'Imago Sonora Ensemble diretto da Andrea Ceraso.
Il programma prevede incontri con gli artisti, presentazioni di novità editoriali e discografiche e un confronto a cura di Susanna Pasticci su 'Musica è pensiero? Questioni di feeling (e non solo)' fissata per il 10 dicembre. Il programma è arricchito anche da concerti in altre aree del Lazio, in particolare per 'I luoghi del suono' con l'obiettivo di valorizzare i giovani musicisti e sostenere i luoghi culturali, in questo caso di Ardea, Riofreddo e Trevignano Romano.

Pin It