Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

Stampa

Festival Pontino di Musica. A luglio un mese di concerti a Cori, Latina, Priverno e Sermoneta

Sei incantevoli aree di un poker di località del Basso Lazio sono pronte ad accogliere gli spettacoli in cartellone dal 30 giugno al 31 luglio per il Festival Pontino di Musica. La cinquantacinquesima edizione, coordinata da Elisa Cerocchi, sarà in grado di offrire proposte di quasi tutti i generi musicali soddisfando, quindi, gusti e passioni. Palcoscenici allestiti all'interno dei suggestivi spazi del Complesso di Sant'Oliva e della Tenuta San Pietro di Cori; del Circolo Cittadino di Latina; dell'Abbazia di Fossanova a Priverno e di quella di Valvisciolo e al Castello Caetani di Sermoneta.
Venticinque gli appuntamenti previsti: sedici a Sermoneta, quattro a Priverno, due a Cori e tre a Latina, dove al Circolo Cittadino alle ore 19 e 30 dell'ultimo giorno di giugno sarà inaugurato il Festival con Giulia Loperfido al pianoforte e Ivos Margoni, vincitore lo scorso anno del Premio 'Riccardo Cerocchi', al violino. Le serate saranno animate anche dai docenti dei corsi di perfezionamento organizzati nella mesata del Festival promosso dal Campus Internazionale di Musica e dalla Fondazione Roffredo Caetani.
Gli appuntamenti a Sermoneta saranno caratterizzati dagli 'Incontri Internazionali di Musica Contemporanea' coordinati da Gabriele Bonomo, che nell'occasione saranno dedicati alla 'Sintassi del sentire'. Lo spettacolare Castello Caetani ospiterà, via-via, i vincitori del concorso 'Carlo Cicala', i musicisti dell'associazione Riccardo Cerocchi, workshop di composizione elettroacustica a cura di Vittorio Montalti e di composizione promosso da Alessandro Solbiati e le iniziative 'Giovani artisti dal mondo' e 'Concerto itinerante'. All'Abbazia di Valvisciolo, invece, il 18 luglio spettacoli in collaborazione con il Conservatorio romano di Santa Cecilia.
Le note dei vari strumenti arricchiranno anche gli scenari, oltre che delle Scuderie del Castello e dell'Abbazia di Sermoneta, dell'Infermeria di quella di Fossanova a Priverno e del Chiostro Sant'Oliva di Cori Nella Tenuta San Pietro dell'Azienda Agricola Biologica 'Marco Carpineti', specializzata nella produzione di olio e vini di qualità e con un export di quasi un/quarto della disponibilità, festa conclusivadella manifestazione con un centinaio di giovani della JuniOrchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia diretti da S
imone Genuini pronti ad eseguire le composizioni, fra gli altri, di Georges Bizet, George Gershwin e Giacomo Puccini.
Il cartellone del Festival è infarcito dai corsi di perfezionamento e di interpretazione musicale. Oltre quindici gli incontri previsti a Sermoneta e concerti finali di musica da camera della seconda edizione del concorso internazionale 'Riccardo Cerocchi', sostenuto, fra gli altri, dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, dalla Fondazione Accademia Nazionale di Santa Cecilia e da quella Roffredo Caetani, previsti, come appendice, a Latina dal 25 al 27 ottobre.

Categoria: Musica