Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

Alla Casa di via di Porta Ardeatina il Roma Jazz Festival e 'I concerti nel parco' con grandi protagonisti internazionali

"Non credo che altre città europee possano presentare per la prossima estate un'offerta musicale così articolata e di qualità come è in programmazione a Roma". Parole, ma senza note ritmate di sottofondo, dell'assessore comunale alla Crescita Culturale Luca Bergamo, che è stato impegnato a costruire una nuova organizzazione dei palcoscenici e dei luoghi espositivi della capitale, in particolare con un'unica cabina di coordinamento e la collaborazione nell'allestimento del cartellone stagionale salvaguardando, però, l'autonomia gestionale e le preferenze delle proposte.
Inizia il primo giorno di luglio la stagione estiva della Casa del Jazz del nuovo corso targato Fondazione Musica per Roma. Non mancano le novità e anche qualche iniziativa inedita sfruttando proprio quell'interscambiabilità tanto cara all'assessore Bergamo. Intanto la suggestiva area di via di Porta Ardeatina ospiterà la 42^ edizione del Roma Jazz Festival, l'ormai storico appuntamento diretto da Mario Ciampà, che dopo una dozzina di cartelloni autunnali all'Auditorium-'Parco della Musica' torna al naturale riferimento. Una ventina i concerti con i migliori protagonisti del panorama italiano e internazionale, fra cui Enrico Rava e Danilo Rea, ad aprire la manifestazione; Tony Allen; Giovanni Guidi e Fabrizio Bosso; Randy Weston; Corey Harris; Dee Dee Bridgewater; Paolo Fresu e Chano Dominguez; George Garrone e Leo Genovese; Steve Coleman&Five Elements; Lizz Wright; Chansons!; Piji Siciliani e, infine, il 5 agosto, la Swing Valley Band.
Alla Casa del Jazz le serate del Festival saranno intervallate con quelle di un'altra tradizionale rassegna, 'I concerti nel parco', che taglia il traguardo delle 28 stagioni. Tredici appuntamenti per 'Una casa bellissima' allestiti da Teresa Azzaro. Inaugura la serie il 2 luglio Graham Nash, cantautore ben noto anche per le collaborazioni artistiche con David Crosby, Stephen Stillis e Neil Young; poi, in fila, Joey Alexander; Gio Evan; Monica Molina, il 5 luglio; la Player2 Orchestra; The Black Blues Brothers; Paolo Cevoli con il Quartetto Saxofollia, il 12 luglio; Claudia Gerini con 'Qualche estate fa' accompagnata da Solis String Quartet, il 14 luglio; Susan e Vega, il 16 luglio; gli Avion Travel, il 20 luglio; Filippo Timi e Giuseppe Albanese; Teresa Salgueiro e, per calare il sipario, l'inizio di agosto con Flamenco Tango Neapolis.
Roma Jazz Festival in trasferta sul piazzale del MAXXI, il Museo delle Arti del ventunesimo secolo di via Guido Reni e su uno spazio alla Farnesina, nei pressi del Ministero degli Affari Esteri.
L'intesa sottoscritta lo scorso maggio fra la Fondazione Musica per Roma e il Conservatorio di Santa Cecilia vedrà sviluppato il settore dell'Alta Formazione, quella di base, della ricerca e della promozione e della produzione artistica anche applicata al jazz e alle composizioni di suoni per i videogiochi.
Casa del Jazz attiva e operativa dopo l'estate. Il 22 settembre, infatti, ospiterà uno degli appuntamenti del Festival italo-francese di jazz e musiche improvvisate, 'Una striscia di terra feconda', con i vincitori del concorso nazionale promosso in collaborazione con l'Ambasciata di Francia a Roma, l'Institut Francais Italia, MiDJ e la SIAE.

Pin It