Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

Stampa

Milva aveva 81 anni. È scomparsa a Milano. 173 gli album pubblicati nel mondo dalla cantante e anche attrice

Avrebbe compiuto 82 anni il prossimo 17 luglio Maria Ilva Biolcati, nell'attività artistica internazionale ben conosciuta come Milva, scomparsa nella sua abitazione milanese. Cantante, non solo di brani di musica leggera sfruttando le abili qualità, l'intensità e le tonalità vocali, ma anche attrice in una decina di pellicole cinematografiche e protagonista in alcune apparizioni televisive e nei teatri sia nazionali che stranieri. Ha l'invidiabile primato di aver pubblicato 173 album, fra raccolte, live e registrazioni in studio. Ha lasciato una figlia, Martina, avuta nel corso della relazione con Maurizio Corgnati.
Nella cinquantennale carriera ha ottenuto riconoscimenti importanti, fra cui istituzionali dalla Repubblica italiana, tedesca e francese. La 'pantera di Goro', centro natìo in provincia di Ferrara, è è riuscita a raccogliere apprezzamenti, battimani e ovazioni, fra l'altro, in Corea del Sud, in Francia, in Germania, in Giappone, in Grecia, in Russia, in Spagna e nei paesi dell'America meridionale. Una vedette all'Olympia di Parigi, alla Scala di Milano e al Teatro Comunale di Firenze.
Collaborazioni artistiche con alcuni fra i più noti personaggi dello spettacolo e della cultura come Giorgio Strehler nel 1971 per l'LP 'Milva canta Brecht'; il Nobel per la Letteratura nel 1963 Giorgio Seferis e degli altri greci Mikis Theodorakis e Tasos Lavaditis, poeta ed esponente dell'estrema sinistra, per l'album 'La mia età'; Ennio Morricone; Alda Merini; Astor Piazzolla; Franco Battiato per l'intramontabile 'Alexander Platz' scritta con Giusto Pio; Umberto Eco e Antonello Falqui, regista del varietà televisivo 'Palcoscenico'. Assoluta protagonista anche nel'La filanda' spolverata dall'influenza della celebre interprete portoghese Amalia Rodrigues. Per quel 45 giri ha ottenuto nel 1972 la Gondola d'Oro alla Mostra Internazionale di Musica Leggera di Venezia.
'Pantera di Goro', ma anche 'La rossa', sia per la colorazione dei capelli che per le idee socialpolitiche. A questo proposito, intorno agli anni Ottanta, Enzo Jannacci ha composto una canzone, 'La rossa', proprio dedicata a Milva. Un titolo che ha caratterizzato anche un album. Una quindicina le apparizioni sul palco di Sanremo, che sono state condite soprattutto dal terzo posto nel 1969 con 'Canzone' in compagnia di Don Backy, uno del Clan di Adriano Celentano. In gara dal 1961 al 2007, poi ospite, fra cui nel 2018 per l'assegnazione del Premio 'alla Carriera' ritirato dalla figlia Martina Corgnati.
L'ultima intervista risale al 16 luglio del 2019 al Corriere della Sera in occasione dell'ottantesimo compleanno di Milva. È apparsa in un flash nel video del maggio dello scorso anno 'Domani è primavera' di Dario Gay realizzato con altri artisti per l'emergenza causata dal temibile Covid-19.
La camera ardente per l'omaggio all'artista scomparsa sarà allestita martedì 27 aprile nel foyer del Piccolo Teatro 'Giorgio Strehler' di Milano.

Categoria: Musica