Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

Sudestival. Proiezioni solo nei week-end da gennaio a marzo. Omaggio a 'I cento passi' e a Carlo Delle Piane

Una decina di week-end allungati per apprezzare e consumare l'arricchito cartellone della ventunesima stagione del Sudestival-'Il Festival lungo un inverno'. Da venerdì 10 gennaio a quello del 13 marzo la pugliese Monopoli ospiterà l'ormai tradizionale rassegna organizzata dall'associazione culturale Sguardi con la direzione artistica di Michele Suma. Le proiezioni di opere prime e seconde; di documentari e cortometraggi; retrospettive e gli incontri con attori, registi, sceneggiatori ed esperti del settore, saranno articolati e promossi nello storico cinema 'Vittoria', nel nuovo Teatro 'Mariella', nel riqualificato Auditorium 'Radar' e nella Sala Eventi della Biblioteca Civica 'Prospero Rendella' di piazza Giuseppe Garibaldi con vista sul mare.
L'apertura della manifestazione nella città della provincia di Bari sarà dedicata ai vent'anni dell'uscita nelle sale de'I cento passi', il film diretto da Marco Tullio Giordana e scritto con Claudio Fava e Monica Zapelli, pluripremiato, fra cui alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia e con il David di Donatello e il Nastro d'Argento come miglior sceneggiatura. La pellicola, targata 2000, rivolge l'attenzione verso un paese siciliano, del palermitano, Cinisi e la quotidianità antimafia di Peppino Impastato, per l'occasione interpretato da Luigi Lo Cascio, fino alla tragica conclusione. Giordana, prima con Monica Zapelli e il giorno dopo in compagnia dello sceneggiatore Stefano Rulli per ricordare il venticinquennale di 'Pasolini, un delitto italiano', sarà protagonista di incontri soprattutto con i giovani. Il regista, insieme al giornalista-scrittore Lirio Abbate, presenterà il volume 'Il rosso e il nero'.
Almeno finora sono sedici, equamente divisi, i lungo e i cortometraggi da proiettare. Sei, invece, La maggior parte dei documentari iscritti nel programma sono dedicati alle storie italiane, fra cui quello di Simone Manetti, 'Sono innamorato di Pippa Bacca', che ricorda la drammatica avventura della giovane Giuseppina Pasqualino di Marineo, l'artista violata e massacrata nel corso del viaggio in undici paesi in autostop e vestita da sposa per promuovere la fiducia nel genere umano. Visto l'esito è stata mal riposta.
Cinque gli 'Eventi speciali'. Oltre agli appuntamenti con Marco Tullio Giordana, da segnalare, fra gli altri, la proiezione di 'A Tor Bella Monaca non piove mai'. È l'esordio alla regia di Marco Bocci. La rassegna, sostenuta dalla Città di
Monopoli in collaborazione con la Regione Puglia, l'Apulia FilmCommission, i 100Autori e l'UNIBA, avrà come presidente della della sezione 'Cinema' l'attrice e produttrice Maria Grazia Cucinotta, attesa anche alla chiusura del Festival. Numerosi i riconoscimenti, dal 'Faro d'Argento della Città di Monopoli' realizzato dall'artista Paolo Cataldi per il miglior film al premio assegnato dal pubblico e dalla giuria dei settecento giovani; per il più apprezzato documentario e cortometraggio fino al 'Gianni Lenoci' riservato all'apprezzata colonna sonora delle pellicole in concorso indicata dai docenti del Conservatorio 'Nino Rota' coordinati straordinariamente Francesco Conversano.
Altri due premi saranno collegati a importanti gemellaggi, in particolare con il NICE, New Italian Cinema Events, di Firenze e lo ShorTS International Film Festival di Trieste. Accordo rafforzato anche con l'armeno Golden Apricot International Film Festival di Erevan.
Rinnovato anche il programma delle 'Lezioni di cinema' riservate ai giovani degli istituti scolastici della zona, mentre la retrospettiva 'Gli imprescindibili', avviata nel 2019, sarà dedicata a Carlo Delle Piane, l'attore romano scomparso lo scorso 23 agosto all'età di 83 anni. Protagonista in oltre cento pellicole cinematografiche, ma anche in storie televisive e rappresentazioni sui palcoscenici dei teatri, Delle Piane è stato al fianco dei più importanti interpreti del mondo dello spettacolo, fra cui Sergio Corbucci, Aldo Fabrizi, Vittorio Gassman, Mario Monicelli, Roman Polanski, Alberto Sordi, Steno e Totò. Ha debuttato sul grande schermo a 12 anni, scelto da Vittorio De Sica e Duilio Coletti per il film 'Cuore' del 1948. A Monopoli saranno proiettati 'Lady Barbara' del 1970 per la regia di Mario Amendola e 'Tutti defunti... tranne i morti', girato nel nel 1977 con la responsabile supervisione di Pupi Avati.

Pin It