Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

Stampa

A Formia il Festival che assegnerà anche il riconoscimento per il miglior film realizzato. Omaggio ad Alberto Sordi

Per tre stagioni a Sabaudia e nel 2019 a Formia. Il Festival della Commedia Italiana sarà di scena in piazza Aldo Moro con una serie di proiezioni dal 30 giugno al 7 luglio. Un cartellone arricchito e abbellito da una sfilza di film apprezzati e indimenticabili, come 'Benvenuti al Sud'; 'Come un gatto in autostrada'; 'Febbre da cavallo'; 'Il Marchese del Grillo'; 'La vita è bella' e 'Ricomincio da tre', che saranno anche in competizione per diventare 'La commedia italiana più bella di sempre'. Sullo schermo, comunque, rivivranno anche le storie di altre pellicole ben note, fra cui, 'Amici miei'; 'Brancaleone alle crociate'; 'Il Conte Max'; 'La banda degli onesti'; 'Non ci resta che piangere' e 'Riusciranno i nostri eroi a ritrovare l'amico misteriosamente scomparso in Africa?'.
La manifestazione, organizzata da Snap Creative Hub con la direzione artistica di Fabrizio Conti e la collaborazione di Simona Izzo e Ricky Tognazzi, dedica una sezione ad Alberto Sordi proprio a 99 anni dalla nascita. Sul grande schermo visioni pomeridiane, fra l'altro, di 'Detenuto in attesa di giudizio'; 'Il vedovo'; 'Il vigile'; 'Lo scapolo'; 'Un americano a Roma' e 'Polvere di stelle'.
Prevista anche la partecipazione di alcuni protagonisti del particolare settore cinematografico, ma anche culturale, in grado nel passato di raggruppare nella visione familiari, conoscenti e amici. Attesi, fra gli altri, Pino Ammendola, Michela Andreozzi, Lino Banfi, Paolo Conticini, Enzo Decaro, Remo Girone, Luca Manfredi, Riccardo Rossi, Stefania Sandrelli e Alessandro Tiberi. Madrina delle serate sarà Valeria Marini.
In programma anche incontri, proiezioni e spazi musicali, fra l'altro con il direttore d'orchestra Umberto Scipione.
La rassegna, che ha il sostegno della Provincia di Latina, del Comune di Formia e del Roma Lazio Film Commission, sarà affiancata da una mostra fotografica, 'Stelle silenti-Le dive del muto italiano', allestita alla Corte Comunale in collaborazione con l'Istituto Luce Cinecittà. Una carrellata di scatti con le immagini delle grandi attrici del cinema muto italiano degli anni Dieci e Venti dello scorso secolo. Le proiezioni erano accompagnate dai suoni emessi dagli strumenti in sala per straordinari concerti.
L'iniziativa, poi, viaggerà con altri interessi e caratteristiche in direzione della turistica Favignana per il Festival della Commedia italiana "in giallo" con al centro le vicende investigative e giudiziarie del protagonista, 'Il Commissario Lo Gatto', ambientato proprio sull'isola siciliana, con Lino Banfi, Maurizio Micheli e Maurizio Ferrini e in autunno verso Fiuggi per l'abbinamento con gli alimenti e i preparati della tipica tradizione nazionale.

Categoria: Cinema