Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

Per il National Fettuccine Alfredo Day saranno offerti quattrocento piatti alla mensa della Caritas di Colle Oppio

Fettuccine all'uovo, burro e parmigiano in doverose dosi, che precedono l'appropriata mantecatura in grado di esaltare l'aspetto e il gusto finale ben conosciuto e apprezzato non solo nel nostro Paese. Oplà, le Fettuccine all'Alfredo hanno anche oltrepassato l'Oceano diventando un riferimento sulle tavole domestiche degli Stati Uniti. La specialità a Roma è protagonista soprattutto, se non esclusivamente, nella centralissima via della Scrofa, allo storico ristorante 'Alfredo', nel quale quotidianamente è rivissuta e riproposta la preparazione del tradizionale piatto.
Oscillando fra storia e leggenda la specialità appare per la prima volta intorno al XV secolo nel 'Libro de Arte Coquinaria', scritto da Martino da Como, abile in cucina, che dalle zone settentrionali della penisola è diventato operativo a Roma. Piatto romano, quindi, riesumato da Alfredo Di Lelio nei primi anni del Novecento dello scorso secolo "per sostenere l'indebolita moglie dalle fatiche post partum, un piatto energetico e dall'inconfondibile sapore", hanno rivelato gli attuali proprietari del locale di via della Scrofa, Mario Mozzetti e Veronica Salvatori. Le fettuccine con il condimento cremoso sono diventate popolari negli anni Venti tanto da ricevere l'attenzione, fra gli altri, di Ettore Petrolini. La dedica appare dal 1927 nel primo libro degli ospiti del ristorante romano. I 'maccheroni al formaggio' romaneschi sono conosciuti negli Stati Uniti anche con alcune varianti e arricchiti, fra l'altro, da panna, prezzemolo, aglio, broccoli, pomodoro, pollo, tacchino e gamberetti.
Il 7 febbraio oltreoceano è in programma la quinta edizione del National Fettuccine Alfredo Day e parallelamente la ricorrenza favorirà a Roma un'iniziativa solidale. Dalle ore 11 alle 15 e 30 alla mensa romana 'Giovanni Paolo II', a Colle Oppio, saranno distribuiti quattrocento piatti di fettuccine all'Alfredo a chi quotidianamente è ospite della Caritas. E la sera nel locale del centro storico della capitale è previsto un particolare menù dedicato in svariate versioni alla giornata delle Fettuccine.
La Caritas è attiva con 52 centri ed è presente in 158 parrocchie. Lo scorso anno ha visto coinvolti oltre quattromila volontari per l'accoglienza nelle mense di almeno undicimila persone, l'assistenza di duemila senza dimora e di famiglie vittime di violenze, la cura di quasi quattromila malati in difficoltà economiche e il sostegno a quindicimila detenuti. Nelle parrocchie l'impegno ha riguardato 21 mila famiglie, distribuito oltre 385 mila pasti, offerto 210 mila pernottamenti, 13 mila prestazioni sanitarie e 52 mila visite domiciliari ad anziani e malati. La collaborazione di settemila giovani delle scuole superiori ha consentito l'attività pedagogica.

Pin It