Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

La CNA ricorda il giorno conclusivo dell'attività per il Fisco. La capitale è terz'ultima dopo Bologna e Reggio Calabria

Roma rimane sul non invidiabile podio relativo alla pressione fiscale per le imprese. Infatti, con i 245 giorni dedicati e riservati alle varie forme della cassa pubblica la capitale è terza solo alle spalle di Bologna e di Reggio Calabria. 'Tax free day' è il giorno in cui il responsabile della contabilità e del resoconto dell'azienda non opera per il Fisco.
I dati sono stati elaborati dalla CNA, la Confederazione Nazionale degli Artigiani,,in seguito alle rilevazioni raccolte dall'Osservatorio delle Piccole e Medie Imprese di tutta Italia sulla tassazione pubblica di ogni livello. Restano nei suoi 120 giorni liberati dalla zavorra della tassazione pubblica. Il 67% del reddito finisce nelle casse del Comune e della Regione per IMU, TASI e TARI.
Rispetto allo scorso anno la 'Tax free day' è arrivata con una decina di giorni di anticipo. Le strutture operative della capitale, comunque, contano su un ulteriore abbassamento della pressione fiscale con il relativo anticipo della giornata 'Tax free day'. E non sarà facile.

Pin It