Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

Campagna di informazione e di promozione a favore del consumo di pesche e nettarine italiane

'Il sapore italiano al momento giusto' è lo slogan che accompagna la campagna di informazione e promozione a sostegno della valorizzazione e del consumo delle cosiddette 'regine estive del frutteto', la pesca e la nettarina. L'iniziativa è griffata da Ortofrutta Italia, l'Organizzazione Interprofessionale, che rappresenta una serie di alimenti tipici del nostro Paese, con il riconoscimento del 2005 rinnovato nel 2017, è alimentata da quattordici soci, otto del settore delle produzioni e gli altri di quelli del commercio e della distribuzione.
L'iniziativa è sostenuta dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo per una produzione estiva "'sensibile', spesso sottoposta alla diretta concorrenza dei paesi mediterranei", ha ricordato il presidente di Ortofrutta Italia Nazario Battelli. La raccolta di quest'anno dovrebbe 'pesare' quasi un milione e 300 mila tonnellate, il 13% in più rispetto al 2018, che aveva portato la Spagna in cima alla particolare classifica della quantità produttiva. In Europa sono soprattutto gli agricoltori di Francia, Grecia, Italia e Spagna impegnati a incassettare pesche, nettarine e percoche, destinate anche all'utilizzo industriale. L'Italia, in particolare, accatasta complessivamente nell'anno, chilo più chilo meno, 560 mila tonnellate di pesche; 635 mila tonnellate di nettarine e 91 mila tonnellate di percoche.
Il paese iberico ha allargato l'area di coltivazione con incrementi, stagione-dopo-stagione, in alcuni casi, a due cifre. E, questo, ha portato a un aumento delle importazioni dalla Spagna, impensabile e imprevedibile fino a qualche tempo fa.
Piero Cardile, vicepresidente vicario dell'Organizzazione Interprofessionale dell'ortofrutta italiana, ha rilevato "un aumento delle vendite nei mesi del 2019 e la conferma dell'adesione della grande distribuzione alla campagna di promozione delle pesche e delle nettarine con migliaia di esercizi commerciali, che mettono i rispettivi punti vendita per informare e comunicare la qualità, la territorialità e la stagionalità delle varie produzioni d'eccellenza".
Oltre al colore, al profumo e al sapore, la frutta fresca è un importante e ideale tassello del corretto stile alimentare per un salutistico benessere. Gli esperti della nutrizione, infatti, continuano a consigliare un necessario pluriconsumo quotidiano di frutta e verdure, soprattutto fresche e di stagione.
Nei punti vendita saranno ben visibili dei colorati poster bifacciali, in cui sono ribadite le qualità e le caratteristiche delle cinque tipologie nazionali proposte: la pesca a polpa gialla e quella a polpa bianca e piatte; le nettarine e le percoche. 'Cogli l'eccellenza del gusto italiano', condizionato nella produzione del 2019, in alcune zone della nostra penisola, dalle sfavorevoli condizioni atmosferiche proprio in uno dei momenti cruciali delle coltivazioni.
L'aumento della commercializzazione è utile anche per l'economia
del comparto peschicolo, che richiama l'attenzione soprattutto su tre temi sensibili, riguardanti lo stop all'export in Russia; i costi della manodopera e dei trasporti, i più alti fra i quattro paesi maggiormente produttivi in Europa, Grecia, Francia e Spagna e la frammentazione del sistema. Valentino Di Pisa, presidente nazionale di Fedagromercati, ha rivelato di rappresentare anche l'intermediazione di 11 milioni di tonnellate di alimenti disponibili nelle varie strutture commerciali all'ingrosso, riferimento e collegamento utile fra i produttori e i dettaglianti.

Pin It