Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

ArtCity 2019. Quasi tre mesi di iniziative nei caratteristici luoghi storici ed espositivi del Lazio

Una programmazione allungata, allargata, arricchita e abbellita caratterizza la terza stagione (estiva) di 'ArtCity-Arte, musica, spettacoli a Roma e nel Lazio', promossa e organizzata dal Polo Museale della regione, la struttura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, dal 27 giugno al 16 settembre. Un appuntamento che ha registrato una crescente partecipazione di appassionati dopo le prove generali e sperimentali del 2016: 500 mila frequentatori l'anno dopo e 750 mila nella passata edizione alle iniziative proposte in luoghi della storia e della cultura del Lazio. "Aumentate, finalmente, le collaborazioni coinvolgenti con le rispettive amministrazioni pubbliche locali. L'obiettivo è di sollecitare l'interesse del maggior numero di persone tanto da invogliare ad altre e, perché no?, ripetute visite anche in diverse aree e manifestazioni", ha rilevato Edith Gabrielli, responsabile del Polo Museale del Lazio.
Otto i pilastri su cui è poggiato il cartellone del 2019, che riguardano le sezioni dell''Anfiteatro', le 'Conversazioni nella Loggia', l''Immaginario Etrusco', le 'Luci su Fortuna', 'Mediterranea', i 'Moduli Lunari', il 'Palcoscenico' e le 'Sere d'Arte'. Quasi 160 le proposte in programma in una trentina di caratteristiche zone di un poker di province: Frosinone, Latina, Roma e Viterbo. La rassegna è stata curata e coordinata da Marina Cogotti.
'Anfiteatro' è la kermesse prevista a Cassino nel Museo Archeologico Nazionale e nell'area storica di Casinum. Cinque serate dal 12 luglio al 2 agosto con la presenza di Giovanni Allevi, Neri Marcorè e l'Orchestra Bottoni, Alma Manera, Marina Massironi e Laura Morante accompagnata dal violino di Lorenzo Fuoco e dal pianoforte di Salvatore Monzo.
Palazzo Venezia, a Roma, sarà lo scenario di 'Conversazioni nella Loggia', dal 27 giugno al 16 settembre. Quattro approfondimenti dedicati a letteratura, arte, architettura e all'incontro con la scienza per celebrare i cinquant'anni dallo sbarco sulla Luna. 'Moduli Lunari', fra l'altro, è articolato in varie località. A Villa Giustiniani di Bassano Romano incontro con lo scrittore e sceneggiatore Ermanno Cavazzoni per 'La voce della luna' e il 'Poema dei lunatici', anche in ricordo di Federico Fellini. Nella viterbese Caprarola, a Palazzo Farnese, racconto di Emanuele Trevi su una delle scene più fantasiose dell''Orlando Furioso', 'Astolfo sulla Luna'. La poesia al centro dell'intervento al Museo 'Andersen' di Andrea Cortellessa. A Civita Castellana l'astrofisica Patrizia Caraveo e Valerio Mattioli affronteranno quella storica data del 20 luglio del 1969 da punti di vista differenti. Al Museo delle Navi di Nemi testimonianze dall'astronauta Umberto Guidoni, primo europeo a visitare la Stazione Spaziale Internazionale. Giulio Verne protagonista dell'analisi di Loredana Lipperini al Museo Archeologico Nazionale di Palestrina. In quello Etrusco di Viterbo la ricostruzione di Andrea Cosentino.
Dal 4 luglio al 7 settembre è articolato il programma di 'Immaginario Etrusco' con scenari a Cerveteri e a Tarquinia, in particolare a quindici anni dall'inserimento sulla prestigiosa lista del Patrimonio dell'UNESCO. Spettacoli musicali e visite guidate alla riscoperta delle necropoli e delle straordinarie testimonianze storico-archeologico della zona, i musei di Cerveteri e di Tarquinia e le necropoli della Banditaccia e di Monterozzi.
'Luci su Fortuna' caratterizzata dalla musica, fra l'altro, di Marina Rei e la partecipazione di Adriano Giannini. Scenari delle serate, dal 13 luglio al primo giorno di settembre, il Museo Archeologico di Palestrina e il Santuario della Fortuna Primigenia. Le terrazze dell'antica Praeneste saranno illuminate nel corso degli appuntamenti della rassegna.
Formia, Minturno e Sperlonga teatri di 'Mediterranea'. Dal 18 al 24 agosto le arti dello spettacolo sono quasi tutte rappresentate e testimoniate, fra gli altri, da Iaia Forte, Enzo Avitabile, Claudia Gerini e James Senese.
Ventitré scenari allestiti in musei, palazzi storici della passata e presente nobiltà, chiese ed abbazie ospitano le iniziative inserite nella sezione 'Palcoscenico'. Dal 6 luglio al 14 settembre attori e musicisti alterneranno le apparizioni in quasi tutto il territorio regionale, fra cui a Roma, Bagnaia di Viterbo, Caprarola, nell'Abbazia Greca di San Nilo a Grottaferrata, a Villa Giustiniana di Bassano Romano, nella chiesa di San Pietro a Tuscania, al Museo Archeologico di Civitavecchia, a Vulci e a Subiaco. In scena, fra gli altri, Alessio Boni, Ascanio Celestini, Luigi Lo Cascio e Anna Foglietta, i cento ragazzi della Juniororchestra del Conservatorio di Santa Cecilia, la Vertuosa Compagnia de' Musici di Roma, la Società di Danza di Viterbo e i Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino. Da segnalare anche 'Un viaggio musicale attraverso il tempo' al Museo 'Giacomo Manzù' di Ardea; 'Risorgimento Pop' alla Casa di San Tommaso di Aquino; 'Effetto Mozart' alla Cappella dell'Annunziata di Cori; 'La giovane spiritualità del classicismo viennese' all'Abbazia di Fossanova e concerti in quella di Casamari a Veroli e alla riqualificata Torre di Cicerone di Arpino.
'Sere d'Arte' fra la storia, l'architettura e i capolavori di Castel Sant'Angelo. Dal 27 giugno all'8 settembre sono in programma concerti; performance al pianoforte, strumento immutato nel tempo e immortale; spettacoli per bambini e visite guidate. Scenario di una costruzione che nel corso dei secoli ha cambiato forme e funzioni. Il programma 'Notti di Musica al Castello', rassegna curata da Ernesto Assante; 'Pianissimo', con l'esibizione di alcuni fra i migliori giovani pianisti italiani e 'I bambini e ArtCity' dedicato ai giovanissimi dai 3 ai 10 anni e alle rispettive famiglie.
La manifestazione è accompagnata da un tris di esposizioni: 'Lessico italiano. Volti e storie del nostro Paese' al Vittoriano; 'Bulgari. La storia e il sogno' a Castel Sant'Angelo e a Palazzo Venezia e 'Etruschi, maestri d'arte e di artigianato' ai musei di Cerveteri e di Tarquinia.
Per essere aggiornati sul programma dell'intera iniziativa, sostenuta autonomamente con i fondi del Polo Museale del Lazio, quasi un milione e 500 mila euro, è sufficiente digitare www.art-city.it.

Pin It