Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

Dal 21 al 27 gennaio spettacoli teatrali e musicali, incontri e letture in versione italo-americana

L''Off Off Theatre' di via Giulia; il Teatro di Villa Torlonia di via Lazzaro Spallanzani e la sala 'Luigi Squarzina' dell'Argentina ospiteranno dal 21 al 27 gennaio l''OnStage!festival', versione a specchio dell'ormai radicato e tradizionale 'InScena!Italian Theatre Festival' in programma a New York. Il cartellone della rassegna della capitale prevede spettacoli in recitazione originale con i sopratitoli realizzati e curati con la collaborazione del Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Straniere dell'Università RomaTre, mentre le letture e gli incontri saranno proposti in italiano.
Spettacoli musicali e teatrali, letture, balletti e incontri caratterizzano questa prima iniziativa illustrata nel Centro Studi Americani di via Michelangelo Caetani alla presenza, fra gli altri, del direttore artistico Donatella Codonesu, del produttore Tomaso Thellung, della responsabile delle relazioni con gli Stati Uniti Laura Caparrotti e di Stephan Wolfert, che ha allestito un originale performance incentrata sulla vita di un veterano, 'Cry Havoc'. Wolfert sarà anche impegnato in una masterclass riservata ai professionisti del settore. Gli altri quattro spettacoli affrontano argomenti estremamente attuali, come l'incontrollata disponibilità di armi da fuoco in 'Shooter' di Sam Graber; l'integrazione culturale nelle relazioni fra politica, religione e sesso in 'Dirty Paki Lingerie' di Aizzah Fatima; la discriminazione di genere in 'Hedy! The Life & Inventions of Hedy Lamarr' di Heather Massie e il sempre più ampio fenomeno del bullismo in 'Lured' di Frank J. Avella. Le rappresentazioni saranno in scena in sequenza dal 21 al 24 gennaio con inizio all''Off Off Theatre' alle ore 21. Replica il 23 gennaio alle ore 17 solo per 'Cry Havoc'. Ogni appuntamento sarà caratterizzato e accompagnato dagli incontri e confronti con i protagonisti di oltreoceano eccezionalmente presenti nel nostro Paese. Eloquenti i temi: 'Armi, perché, per chi'; 'Integrazioni culturali'; 'Donne, Scienza e Parità' e 'Odio anti-LGTBI'.
La danza sarà rappresentata alle ore 17 del 27 gennaio con 'EPT-A collection of works' da Emotions Physical Theatre Company su coreografie di Shawn Rawis.
Le letture sono previste il 24 e il 26 gennaio alle ore 17: 'American Playwrights Project' di Cori Thomas, 'Cherry Lane Mentor Project' di Kate Coresi e 'The Siblings Play' di Ren Dara Santiago.
Non potevano mancare le note musicali, italianizzare dall'originale americano: il 25 gennaio con Sara Berni Blues Band e il 27 gennaio con Piji ElectroSwing Project. Inizio previsto, rispettivamente, alle ore 22 e alle 20 e 30.
Il 25 gennaio, dalle ore 17, al Teatro Torlonia, premiazione dell''OnStage Drama Award', il riconoscimento assegnato a un drammaturgo americano, a cui è offerta l'opportunità di essere protagonista su un palcoscenico italiano. In questa occasione è stato preferito 'The Girlfriend' del giovane californiano Leland Frankel. La traduzione in italiano è stata curata da Daph Mereu. In palio una targa in bronzo realizzata da Marco Manzo.
L'appendice è fissata per il 24 e il 25 maggio al Teatro Palladium, gestito dall'Università RomaTre, con la rassegna 'Dal testo alla scena', che prevede un paio di rappresentazioni, 'Fratelli' di Ren Dara Santiago e 'Il mecenate' di Kate Coresi.
Il prezzo dei ticket per assistere alle varie iniziative oscillano fra i 10 e i 15 euro. Abbonamento per sei ingressi a 80 euro.

Pin It