Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

In via Marsala, alla Stazione Termini, uno spazio per la formazione tecnologica di quasi centomila persone

L'obiettivo è di formare entro la fine del prossimo anno quasi centomila persone con le iniziative promosse su tutta la nostra penisola. I qualificati incontri sono completamente gratuiti e disponibili a chi ha esigenza di migliorare conoscenza, competenza e preparazione nel settore digitale. Il tour, specializzato e professionale, è organizzato e gestito dalla sezione italiana di Facebook, che, intanto, ha inaugurato a Roma, all'Hub LVenture Group e LUISS EnLabs della Stazione Termini, il Binario 'F', lo spazio dedicato proprio allo sviluppo delle competenze tecnologiche di persone, imprese, associazioni e istituzioni. L'apertura di questa nuova fase conferma l'interesse e l'impegno di Facebook per la diffusione e lo sviluppo dell'abilità per le nuove tecnologie, che sono i requisiti fondamentali per un'evoluzione positiva sociale ed economica. Confermato da Luca Colombo, direttore di Facebook Italia, l'impulso a livello europeo con l'allestimento di altri centri di formazione e preparazione in Italia, Polonia e Spagna per arrivare a coinvolgere entro il 2020 un milione fra imprenditori, manager e giovani aspiranti a una occupazione. "Il 70% delle piccole e medie imprese in Italia ritiene che, per una assunzione, le competenze digitali siano più importanti della scuola frequentata con relativo titolo finale. Una stima indica in 280 mila le posizioni specializzate ricercate nel prossimo quinquennio", ha sottolineato Colombo.
Nella riqualificata struttura di via Marsala l'estensione a disposizione dell'attività toccherà i 900 metri/quadrati. A disposizione dei partecipanti il necessario sia delle aree che delle attrezzature nelle apposite postazioni. "Possibile anche proporre dei propri programmi da svolgere al centro", ha rivelato Laura Bononcini di Facebook Italia.
In programma seminari e incontri per lo sviluppo in vari settori e categorie, soprattutto per le istituzioni; gli accademici e le scuole; i genitori e gli studenti; gli editori e i produttori di contenuti; le strutture culturali; le associazioni e le no-profit; le imprese e le start-up.
Dal 2014 Facebook ha contribuito a formare nel nostro Paese oltre 50 mila persone.

Pin It