Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

A Roma quattro strutture nell'area di piazza Barberini ospiteranno numerosi operatori di una cinquantina di paesi

Il Palazzo e il cinema 'Barberini' e il 'Quattro Fontane', oltre all'Hotel 'Bernini Bristol', ospiteranno la quarta edizione del MIA, il Mercato Internazionale dell'Audiovisivo.
Confermata, quindi, dal 17 al 21 ottobre, l'area di piazza Barberini riferimento dell'iniziativa, che negli anni ha avuto una media di 1.800 operatori in rappresentanza di una cinquantina di paesi.
La direzione editoriale è stata affidata ancora a Lucia Milazzotto.
Quattro le sezioni, che riguardano, in particolare, i produzioni originali con oltre 125 proiezioni; le coproduzioni con le selezioni di 58 progetti di 21 paesi, fra film, serie e documentari; il sostegno alla costruzione e al rafforzamento delle relazioni fra gli operatori e una serie di dibattiti e incontri con al centro le tendenze e i modelli presenti e futuri.
Francesco Rutelli, presidente dell'ANICA, l'Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive e multimediali, ha sottolineato la serie di appuntamenti in programma a Roma, fra cui, oltre al MIA, "la Festa del Cinema e la novità di VideoCittà",
"La produzione dell'audiovisivo vive di vero e proprio rinascimento con il sostegno di produttori indipendenti, di investimenti e oculate scelte editoriali", ha rilevato Giancarlo Leone, che guida l'APT, l'Associazione dei Produttori Televisivi.
Nella lunga serie di iniziative emerge il 'Focus UK' organizzato in collaborazione con il British Council e l'Ambasciata inglese a Roma.
Il MIA, in collaborazione con Alice nella città, presenta un 'Incontro dal libro al film', che prevede anche la partecipazione dell'ambasciatore della letteratura inglese Michel Morpugo e il produttore Barnaby Spurrier.
Il MIA ideato, realizzato e prodotto dall'ANICA e dall'APT, è sostenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico e dall'ICE, l'Agenzia per l'internazionalizzazione delle industrie italiane con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Regione Lazio e del Programma Media.

Pin It