Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

Ecco la MIC. La card costa 5 euro e consente l'ingresso gratuito e illimitato per dodici mesi ai musei civici romani

5 euro. Per una carta. Valida un anno, rinnovabile e facilmente acquistabile. È utile ai romani residenti e anche temporaneamente domiciliati, come gli studenti fuori-sede, per entrare gratuitamente e illimitatamente in tutti i musei civici e ammirare le oltre ventimila opere esposte e le quasi trenta mostre allestite nel corso dell'anno.
La card, presentata dal vertice dell'amministrazione del Campidoglio rappresentata da Virginia Raggi e Luca Bergamo con la partecipazione del ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Alberto Bonisoli, sarà operativa dal prossimo 5 luglio. "Una iniziativa unica nostro Paese e senza eguali in Europa, un investimento per la cultura rivolto a chi ha poca abitudine a visitare i luoghi d'arte e per sollecitare una maggiore frequentazione anche ai giovani, agli studenti", ha sottolineato il vicesindaco e assessore comunale alla Crescita Culturale Luca Bergamo.
La MIC, Musei In Comune, potrà facilitare gli ingressi nei Musei Capitolini; alla Centrale Montemartini; ai Mercati di Traiano e al Museo dei Fori Imperiali; al Museo in Trastevere; al Casino dei Principi, al Casino Nobile e alla Casina delle Civette di Villa Torlonia; all'Ara Pacis; al Museo di Zoologia e alla Galleria d'Arte Moderna. Condizioni speciali, pagamento della visita guidata, al Foro di Cesare, alla Ludus Magnus, al Fontanone del Gianicolo e al Circo Massimo, ma nel week-end ingresso libero con la card. Tre esposizioni allestite nel 2018 a Palazzo Braschi e all'Ara Pacis non rientrano nel pacchetto, in quanto hanno bigliettazione separata, come l'opportunità di entrata pagando la quota del singolo ticket.
La novità, promossa da Roma Capitale, ha trovato la collaborazione di Zètema nell'ambito dei servizi per la Soprintendenza Capitolina ai Beni Culturali. La MIC può essere acquistata direttamente in uno dei musei del Sistema, nei tourist infopoint e anche attraverso la rete digitando www.museiincomuneroma.it ed essere ritirata alla biglietteria del luogo d'arte. Carta valida anche per sconti e agevolazioni negli esercizi commerciali dei musei.
"Una compagna di viaggio in una città aperta e permeabile dove la cultura è parte della nostra quotidianità, presente nell'aria", ha rilevato Virginia Raggi, sindaco di Roma, Città Eterna.
Parallelamente parte anche la campagna informativa per una card "prodotta inizialmente in 150 mila esemplari". Il dato, comunque, "è indicativo", ha ammesso Bergamo vista l'inedita iniziativa, che ha coinvolto anche il Ministro pronto ad una replica allargata riveduta e corretta a favore della "valorizzazione di luoghi circoscritti, meno conosciuti, ma di eguale pregio e bellezza".

Pin It