Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

Stampa

Assegnati i premi dell’edizione 2017-2018 del Concorso Glass Circle promosso da Assovetro e CoReVe

La storia infinita del vetro e la sua circolarità, raccontate dai piccoli “creativi” italiani, sono le protagoniste di Glass Circle, il concorso promosso da Assovetro e CoReVe nell’ambito del Protocollo d’Intesa sottoscritto con il MIUR. Rivolto alle quarte e quinte classi delle scuole primarie e alle scuole secondarie di primo grado, il concorso, giunto alla sua undicesima edizione, quest’anno ha totalizzato oltre 230 lavori (racconti, video, disegni, fumetti, canzoni ecc).
Sul gradino più alto del podio di Glass Circle per le Scuole Primarie ci sono i componenti del Laboratorio di Cinema, tutti frequentanti la quarta elementare della Scuola “G. Rodari” di Verbania. Questi ragazzi hanno realizzato il lavoro “Solo Vetro”, composto da un gioco di carte con tema i falsi amici del vetro e da un video recitato in dialetto dagli stessi ragazzi. Per le Scuole Secondarie di primo grado, invece, la medaglia d’oro va alla 2A dell’Istituto Comprensivo “San Cesario” di San Cesario (Le), con il lavoro “Vetro Grande Amico”, un video che si svolge a Glassland, dove il vetro e tutte le sue qualità sono protagonisti.
La premiazione, avvenuta oggi a Roma presso il Teatro Vascello con la partecipazione di centinaia di ragazzi delle scuole vincitrici, conferma il successo di una iniziativa di educazione ambientale che trasforma gli alunni delle scuole elementari e medie in piccoli creativi che, attraverso video, reportage, interviste, creazioni grafiche e disegni, vanno alla scoperta di tutti i vantaggi del vetro per l’ambiente, la salute e la sicurezza alimentare e mettono in luce l’importanza del riciclo e dell’ economia circolare.
“L’attenzione dei ragazzi per le qualità del vetro, un materiale riciclabile al 100%, che fa bene all’ambiente, è sicuro per la salute, preserva il gusto degli alimenti e delle bevande ed è sinonimo di economia circolare - ha dichiarato il Presidente dei produttori di contenitori in vetro di Assovetro, Marco Ravasi - si rinnova ogni anno. Siamo sempre più convinti che l’educazione ambientale si impari sui banchi di scuola e questo Concorso è una piccola, ma qualificata iniziativa che va con successo verso questa direzione”.
Quest’anno gli alunni sono stati chiamati a realizzare due lavori ispirandosi alla tecnica dello spin-off: un elemento della storia principale creata dai ragazzi costituisce lo spunto per dare vita ad una seconda storia «parallela», che si trasforma così in un altro e nuovo «prodotto narrativo», proprio come nell’Economia circolare le risorse vengono costantemente riciclate per costituire nuovi prodotti.
“Gli Italiani - ha osservato il Presidente di CoReVe, Franco Grisan - sono sempre più bravi a conferire in maniera differenziata i rifiuti di imballaggi in l vetro, forse grazie anche alle nostre campagne di sensibilizzazione degli ultimi anni e all’educazione ambientale fatta dalle scuole. Il Centro-Sud del nostro Paese sta velocemente recuperando il ritardo in quantità e ci auguriamo che altrettanto velocemente migliori l’attenzione nel distinguere i “falsi amici del vetro”, conferendo gli oggetti in ceramica, cristallo, pyrex e le lampadine nei sacchetti dell’indifferenziato. In questo modo non si comprometterà il riciclo del vetro, materiale simbolo dell’economia circolare in quanto, se la raccolta differenziata è fatta bene, da bottiglia nasce bottiglia in un processo senza fine”.
Per il secondo anno consecutivo è stato indetto un premio speciale per le classi di Liguria, Lazio e Sicilia con l'obiettivo di sensibilizzare queste tre Regioni che sono più indietro nella raccolta differenziata del vetro. Il premio è stato assegnato a due classi siciliane. Anche quest’anno, infine, sono state premiate le classi che hanno raggiunto il maggior numero di votazioni on-line sul sito www.glasscircle.it: per la primaria ha vinto la IV della Scuola A. Izzo – Mondragone Secondo di Mondragone (Caserta), con 1.689 voti e per la secondaria la 2A della Scuola Media di Rosolina (RO), con 1.932 voti.
I vincitori del Concorso Glass Circle per la scuola primaria: al primo posto Classe 4^ Scuola “G. Rodari” Verbania - “Solo Vetro”; secondo posto per la Classe 4B Scuola “P. Scuderi” Linguaglossa (CT) - "Il vetro paladino della sicurezza alimentare e della salute”; terzo posto per la Classe 4A Scuola “Sermoneta Centro Storico” Sermoneta (LT) - “Glassopoly”.
Per la scuola secondaria di I grado, invece, al primo posto si è classificata la Classe 2A I.C. “San Cesario” San Cesario di Lecce (LE) - “Vetro grande amico”; al secondo posto la Classe 1B I.C. “Valdagno 2” Valdagno (VI) - “Il nostro amico vetro”; terzo posto infine per la Classe 2A Scuola Media di Tambre (BL) - “La storia del vetro”.
Premi speciali assegnati alla Classe 5A Scuola Primaria I.C. “San Giorgio” Catania - “La bottiglia di vetro” e alla Classe 1D Scuola Secondaria di I° Grado I.C.” Politeama” Palermo - “Dal vetro può nascere ancora vetro”

Categoria: Attualità