Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

La ristorazione a qualunque ora e il commercio di qualità di Milano, Roma e Torino sulle pubblicazioni delLa Pecora Nera Editore

 

Dopo Milano, con presentazione al mercato di 'Campagna Amica' di Porta Romana e Torino, velo sollevato a Palazzo Birago di Borgaro, riferimento della Camera di Commercio, l'annuale pubblicazione delLa Pecora Nera è arrivata nella capitale, dove, fra l'altro, festeggia i vent'anni dalla prima apparizione. La Guida su 'le tavole, le pause golose e la spesa di qualità' da 'il punto di vista critico sull'enogastronomia del Lazio' è apparsa anche a Roma dopo gli specifici approfondimenti nel capoluogo lombardo e in quello piemontese, che nel corso delle stagioni hanno arricchito il catalogo editoriale.
Nella capitale la Guida è stata scoperta all'interno del mercato, a due passi dal Circo Massimo, con la partecipazione, fra gli altri di Marta Leonori, consigliere della Regione Lazio e di Carmelo Troccoli, direttore della Fondazione 'Campagna Amica', che ha rivelato l'esportazione dell'esperienza di una vendita organizzata condotta linearmente dal produttore verso il consumatore anche in aree al di là confine nazionale. La pubblicazione, curata da Simone Cargiani e Fernanda D'Arienzo, è suddivisa in sezioni proprio per offrire una migliore panoramica all'interessato con ogni tipo di informazione. Scorrendo le quasi 420 pagine dell'iniziativa editoriale delLa Pecora Nera è possibile incontrare 'i ristoranti gourmet', quelli 'tradizionali' ed 'etnici', 'i neo bistrot creativi', le 'enoteche con cucina', 'le trattorie-osterie', 'le pizzerie'; i locali per 'le colazioni', per 'i pranzi' e 'le cene veloci', per 'le merende', per 'gli aperitivi', per le opportunità 'fino a tardi' e 'a tutte le ore'. E per 'una spesa di qualità', 'le enoteche', 'le birroteche', 'le oleoteche', 'le gastronomie', 'i panifici', 'i pastifici', 'le macellerie', 'le pescherie', 'le formaggerie', 'le pasticcerie', 'le cioccolaterie', 'le teerie', 'le torrefazioni', 'le utensilerie' e 'bio&equo'. Indicati anche 'i mercati di 'Campagna Amica', di Roma e provincia. Cinque'. E quelli 'rionali' specificati e suddivisi nelle aree dei mini-municipi.
Nell'arco dei vent'anni La Pecora Nera aveva proposto alle stampe e conseguente agli appassionati e anche ai semplici curiosi un tris di pubblicazioni con le realtà enogastronomiche della capitale, dedicate ai 'ristoranti', ai 'golosi' e 'Saporario', che "sono state raggruppate in un unico volume", ha previsto Alberto Rossetto. Un'altra novità di questa edizione riguarda la garanzia delle considerazioni riportate sulla Guida, in particolare attraverso "la start-up 'pOsti e AlmavivA', leader dell'innovazione tecnologica. Inquadrando il QR inserito nelle pagine è possibile verificare la data della visita, il documento di pagamento dell'anonimo 'assaggiatore' e, in molti casi, le foto dei piatti assaporati. Insomma, è come se gli "ispettori della Guida avessero visitato il locale in compagnia di un notaio per certificare il rispettivo operato. Un ulteriore avanzamento della trasparenza verso i ristoratori e i lettori".
I giudizi hanno determinato una graduatoria, che, inevitabilmente hanno portato all'assegnazione e alla consegna dei riconoscimenti. In collaborazione con HQF, High Quality Food, azienda leader nella produzione e fornitura dei risultati seguendo i requisiti di tracciabilità della filiera, della lavorazione artigianale controllata, della coltivazione naturale, della tradizione consolidata e delle certificazioni, è stata stilata la lista delle migliori tavole cittadine e non solo. Il podio è composto da 'Il Pagliaccio' di via dei Banchi Vecchi con Anthony Genovese in cucina e Matteo Zappile in sala, a cui è stato assegnato un 9,5, poi, a pari merito, 9+, il 'Pipero' di corso Vittorio Emanuele II e 'La Trota' di Rivodutri, provincia di Rieti.
Undici i premi assegnati dalla Fondazione Campagna Amica "per la qualità delle proposte incentrate su ingredienti del territorio con particolare attenzione alla stagionalità". Fari rivolti in tutta la regione, ma anche a Roma e all'hinterland, come Campagnano, 'Iotto'; Frascati, 'Al Posticino'; Maccarese, 'Osteria di Maccarese'; Monte Porzio Catone, 'Hosteria Amedeo' e Olevano Romano, 'Sora Maria e Arcangelo'. Flash anche su 'Lo Stuzzichino', a Campodimele, Latina; 'Il Giardino Segreto' a Tarano, Rieti e 'Trattoria del Cimino da Colombo', a Caprarola e 'Namo Ristorobottega' a Tarquinia, Viterbo. I confini romani sono stati difesi da 'Pastorie' di via Pesaro e da 'Trecca-cucina di mercato' di via Alessandro Severo.
Per 'La carta dei vini by Ritter de Zàhony' i trofei sono andati a 'Menabò vino e cucina' di via delle Palme, a 'Osteria' di Maccarese e a 'Sintesi', locale di Ariccia, a pochi chilometri dalla Città Eterna. Consegnata una porcellana dipinta dall'artista italo-giapponese Yuriko Damiani.
Una ventina i locali che si sono evidenziati nella valorizzazione dell'olio extravergine di oliva posto sulle rispettive tavole. La premiazione è prevista per il 30 gennaio del 2023 al MACRO, il Museo d'Arte Contemporanea di Roma, in occasione del quinto appuntamento 'Oleonauta' di Simona Cognoli per l'approfondimento su 'Evoluzione, percorsi dell'extravergine di qualità'.
La Guida delLa Pecora Nera Editore, sostenuta dalla Regione Lazio, può essere acquistata nelle librerie e anche direttamente alla casa editrice al costo di 14 euro e 90 centesimi. Contenuti disponibili gratuitamente anche tecnologicamente su Buon APPetito!.

Pin It