Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

'Affacciati alla finestra'. Una quindicina di brillanti spettacoli fra i palazzi popolari della periferia non solo romana

 

Era il 2020. Era il periodo delle ristrettezze della mobilità decise per evitare l'aumento del numero dei contagi da Covid-19. Una nazione chiusa nelle rispettive abitazioni, le strade praticamente deserte e i balconi e le terrazze erano l'unico e ideale sfogatoio sociale, l'evasione per poter scambiare visioni e parole con l'altro orizzonte. In quell'estate l'Associazione Culturale 'Glicine' sostenuta dalla Regione Lazio aveva trovato una soluzione anche per alleviare la situazione e i rispettivi stati d'animo: portare gli spettacoli brillanti in alcune aree della città, soprattutto periferiche, per trasferire i sorrisi fra i cittadini con i comici pronti ad allestire e proporre gli sketch sottocasa senza obbligare le persone ad illeciti spostamenti.
'Affacciati alla finestra' è il riferimento dell'ormai superata novità, che anche lo scorso anno ha trovato consensi e successi, allegria e battimani, tanto da essere nuovamente organizzato anche se quel periodo appare sulla strada della risoluzione. Dall'11 al 28 luglio il cartellone prevede quattordici esibizioni all'interno dei cortili degli immobili dell'ATER, le Aziende Territoriali per l'Edilizia Residenziale, non solo rappresentanti delle popolose e popolate periferie. In questa stagionalità, con la direzione artistica di Stefano Fabrizi, la gag itinerante supera i confini comunali della capitale per coinvolgere Civitavecchia e Tivoli.
Il sipario dalla kermesse sarà alzato lunedì 11 luglio in via Pietro Rovetti, a Torpignattara, dai Sequestrattori, che replicheranno lo show sette giorni dopo, il 18 luglio a Lamaro, in via Palmiro Togliatti. Avanzando cronologicamente, il 12 luglio in via di Val Melaina, sarà la volta di Sergio Viglianese; il 13 luglio a Pietralata, in via del Peperino, recital di Stefano Vigilante; il giorno dopo a Villa Gordiani, in via Pisino, special di Gianluca Giugliarelli e alla Garbatella, il 15 luglio, in via Obizzo Guidotti, spazio ad Emiliano Morana. E, poi, saranno protagonisti i Carta Bianca, il 19 luglio, al campo sportivo di Torre Gaia; Oscar Biglia, a Civitavecchia, il 20 luglio, in via padre Gian Battista Labat; I Figli Unici, il 21 luglio, a La Rustica; Sergio Giuffrida, il 22 luglio, a Tivoli, fra via Enrico Fermi e via Guglielmo Marconi; Marco Passiglia, il 25 luglio, a Tor Bella Monaca, in viale Santa Rita da Cascia; Marko Tana, nei giardini di via Enrico Pea, al Laurentino, il 26 luglio; Marco e Mattia, in via Giovanni Porzio, al Trullo, il 27 luglio e Dani Bra, in via Venafro, nella zona di Tiburtino III. Gran finale al Teatro 'Alessandrino' del Parco di Tor Tre Teste, il 4 agosto, con Maurizio Mattioli e Marko Tana. L'indicazione della serata dell'attore romano è giocata proprio sui cognomi dei protagonisti, 'Tana per Mattioli'. Tutti gli spettacoli inizieranno alle ore 21. E potranno essere visti gratuitamente.
Il programma è stato illustrato alla presenza, fra gli altri, dell'assessore all'Urbanistica e alle Politiche Educative della Regione Lazio Massimiliano Valeriani, che ha sottolineato l'impegno dell'amministrazione di via Cristoforo Colombo per rivitalizzare le condizioni delle palazzine popolari. "Investimenti per quelle della capitale di 500 milioni di euro, altri 200 milioni di euro sono stati stanziati per le aree al di là dei confini comunali di Roma. Interventi per migliorare l'aspetto esterno, l'efficientamento energetico, le scale, gli ascensori, le zone condominiali e quelle verdi. L'intenzione è di accendere una luce e restituire dignità a queste importanti aree della nostra regione".

Pin It