Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

Rinnovata l'iniziativa di CNA e Comune di Roma per soddisfare ogni tipo di necessità nel periodo estivo

Emergenze; interventi di routine; manutenzioni; lavori straordinari, improvvisi; disagi da risolvere nel periodo tradizionalmente critico per l'ingaggio di operatori, tecnici e professionisti di ogni settore. A Roma la CNA, anche in questa stagione criticamente caratterizzata dal temibile Coronavirus e condizionata dalla quasi bimestrale clausura decisa per contenere i contagi, ha rinnovato l'annuale iniziativa, 'Artigiani, commercianti e servizi aperti ad agosto'. Dodicesima edizione del piano promosso dalla Confederazione Nazionale degli Artigiani in collaborazione con il Comune di Roma.
L'iscrizione alla lista degli operatori disponibili agli interventi è gratuita attraverso il riferimento tecnologico della CNA e la consultazione è possibile su www.cnaroma.it o su www.comune.roma.it. Disponibili anche un paio di linee telefoniche, 06570151 e 060606.
 Confermata, quindi, la disponibilità dei servizi nella stretta cinta cittadina, ma anche nell'hinterland, come dire nelle aree della provincia. Un modo per offrire sostegni ai romani e ai turisti in caso di necessità, ma anche per agevolare l'esposizione delle molteplici attività disponibili.
Nel particolare periodo con al centro il mese di agosto è previsto l'inevitabile calo di presenze di villeggianti nelle tradizionali zone di gran richiamo della nostra penisola. Covid-19 che ancora condiziona il settore turistico, quantificato dall'ENIT in -65/% di arrivi da oltreconfine. Flessione di oltre il 40% anche di viaggiatori italiani, la cui stragrande maggioranza resterà nel proprio Paese. E, comunque, non mancano orizzonti di ogni tonalità e altitudine, oltre all'invidiabile enogastronomia. All'estero, con passaporto in mano, solo il 4,8%. Nel 2019 era intorno al 26%.
L'iniziativa è stata illustrata nello storico panificio 'Marè' di via Anna Maria Taigi, nell'area della Garbatella che festeggia i cento anni, dall'assessore comunale allo Sviluppo Economico, al Turismo e al Lavoro Carlo Cafarotti e dai presidenti dell'Ottavo Municipio Amedeo Ciaccheri e della CNA di Roma Michelangelo Melchionno. "CNA impegnata a sostenere gli artigiani e i commercianti e nei servizi insostituibili, veri e propri cardini per i cittadini, per l'economia e per l'occupazione".
"L'iniziativa della CNA di quest'anno assume uno spessore particolare e un segno di speranza", ha rilevato Cafarotti. Una prima e parzialissima mappa delle disponibilità professionali e specializzate pone in cima il generale settore delle autoriparazioni, poi quello idraulico ed elettrico e, quindi, acconciatori e punti favorevoli all'estetica e alla cura e al benessere della persona.

Pin It